Come Cucinare senza avere odori in casa con questi 5 Trucchetti della Nonna!

397
cucinare-senza-odori

Per quanto sia bello cucinare e preparare pietanze squisite tutte da gustare, diciamocelo, l’idea che i vapori dovuti alla cottura dei cibi possano diffondersi nella cucina non è così bella.

Soprattutto, poi, se cuciniamo qualcosa di fritto, sembra proprio che i cattivi odori si impregnino in casa e non vadano via in nessun modo!

Ma che ne dite di provare dei rimedi naturali che vi permetteranno di cucinare senza produrre cattivi odori? Vediamoli insieme!

Bicarbonato e limone

Il primo rimedio consiste nell’utilizzare una combinazione di ingredienti che sicuramente avrete già in dispensa: il bicarbonato e il limone.

Da una parte, infatti, il bicarbonato vanta proprietà deodoranti in grado di neutralizzare i cattivi odori, dall’altra il limone, è noto proprio per il suo profumo inebriante.

Fate, quindi, bollire l’acqua con il succo di un limone e un cucchiaio di bicarbonato e mettete la pentola sul fuoco accanto alla padella in cui state cucinando. Portate, quindi, la miscela in ebollizione e i cattivi odori saranno solo un brutto ricordo!

In caso di frittura di pesce, potete anche direttamente spremere mezzo limone all’interno della padella in cui friggerete o aggiungere il limone con tutta la buccia. In questo modo, infatti, verrà rilasciato un profumo di limone in grado di annientare i cattivi odori prodotti dalla frittura.

Aceto

Quando si parla di ingredienti in grado di assorbire i cattivi odori, non si può non menzionare l’aceto, un ingrediente in grado di eliminare anche la puzza in bagno!

Come per il rimedio precedente, fate bollire in un pentolino d’acqua 2 cucchiai colmi di aceto (meglio di mele che è più delicato). Vi consigliamo di farlo mentre preparate i pasti: noterete che i vapori elimineranno tutti i cattivi odori.

In alternativa, potete anche riempire un bicchiere di aceto e lasciarlo al centro del piano cottura tutta la notte. L’aceto assorbirà la puzza presente in cucina. Questo ultimo rimedio è consigliato in caso abbiate preparato cibo fritto di sera.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

N.B Non dimenticate di far arieggiare la stanza, evitate di inalare l’aceto che potrebbe risultarvi fastidioso.

Acqua e pane

Avreste mai pensato che vi sarebbe stato utile un po’ di pane inzuppato? Ebbene sì!

Per quanto vi possa sembrare strambo e troppo bello per essere vero, infatti, è proprio così: vi basterà un po’ di pane e acqua per assorbire i cattivi odori.

Mettete, quindi, un po’ di acqua in un pentolino e fatela bollire. Aggiungete, quindi, il pane nell’acqua bollita e vedrete che sarà in grado di neutralizzare i cattivi odori, soprattutto quelli dovuti alla cottura di verdure.

Mela, sedano o prezzemolo

Se state friggendo, potete anche provare un trucchetto super efficace utilizzando semplicemente una mela. Vi basterà, infatti, immergere una fettina di mela direttamente nell’olio mentre state friggendo.

Ovviamente, potete anche utilizzare più fettine se state friggendo molto. Vi consigliamo, poi, di sostituire le fettine con altre “nuove” man mano che notate che la vecchia non rilascia più un buon odore. Attente, però, a togliere i semi della frutta e non lasciarli finire in padella.

Oltre alla fettina di mela, potete utilizzare anche altri ingredienti in grado di smorzare i cattivi odori e di non farli diffondere per la casa: il prezzemolo e il sedano. Aggiungete, quindi, nella padella in cui state friggendo uno di questi due ingredienti (o entrambi) e vedrete che la puzza di fritto si dissolverà in un batter d’occhio!

N.B Vi ricordiamo di immergere questi ingredienti nell’olio di frittura quando è ancora freddo.

Foglie di salvia

Un ultimo rimedio che vogliamo consigliarvi consiste nell’utilizzare alcune foglie di salvia per realizzare un mangia-odori fai da te! Aggiungete, quindi, 3 foglie di salvia (o più se volete un profumo più intenso) in un pentolino contenente acqua.

Portate, poi, ad ebollizione, fino a quando non evaporerà tutto. A questo punto, spegnete il fuoco e fate diffondere la fragranza. Una volta raffreddato, trasferite la miscela così composta in un barattolo e posizionatelo su una qualsiasi superficie in cucina.

Vi consigliamo, inoltre, di lasciarlo per un po’ sul pentolino mentre evapora così da rimuovere anche i cattivi odori che si sono impregnati sulla cappa.

Se lo preferite, potete anche aggiungere alla miscela alcuni fiori di lavanda o qualche altra erba aromatica o spezia per arricchire il vostro Mangia-Odori da cucina! E voilà: che profumo!

Attenzione

Fate attenzione quando maneggiate olio o acqua molto calda.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.