Come evitare i Piedi freddi a Letto prima di andare a Dormire?

20
come-non-avere-piedi-freddi-letto

Durante l’inverno viviamo la giornata aspettando il momento in cui possiamo metterci nel letto per riscaldarci e ripararci dal freddo che ci ha accompagnato per tutto il giorno.

Le zone del corpo ad essere maggiormente colpite dal freddo sono sicuramente le mani e i piedi, questi diventano come dei ghiaccioli e in casi più gravi si possono anche bloccare per qualche secondo.

Per non rinunciare alla sensazione di calore e benessere almeno prima di coricarci, possiamo compiere dei semplici accorgimenti che ci permettono di avere dei piedi caldi e rilassati.

Vediamo insieme come evitare i piedi freddi a letto prima di andare a dormire!

Perché i piedi diventano freddi?

Ancor prima di procedere con i vari consigli, è necessario capire perché i piedi diventano freddi. Ebbene, le cause sono molteplici.

Si passa dalla semplice sensazione di freddo ad un problema di circolazione del sangue. Per tale ragione è bene chiarire che se avete già provato vari rimedi per sentire il calore, ma avete avuto scarsi risultati, è bene che ne parliate con un medico.

Altre volte, invece, semplicemente il freddo è penetrato nella nostra pelle, soprattutto se non si usano calzini doppi o scarpe pesanti e ha reso i nostri piedi abbastanza pesanti e freddi.

Può capitare anche che in alcune giornate stiamo particolarmente fermi e il sangue non viene diffuso correttamente fino alle mani o ai piedi, pensiamo, ad esempio, a chi svolge un lavoro sedentario.

Insomma, ci sono tante ragioni, ma a meno che non dobbiate avere un consulto medico, scoprite i vari consigli per avere un sonno caldo e profondo!

No alle calze strette

Spesso e volentieri si pensa che indossare una o più calze strette prima di andare a dormire possa essere una buona soluzione per aumentare la sensazione di calore: niente di più sbagliato!

Le calze strette non permettono al sangue di arrivare fino ai piedi poiché bloccano la circolazione e il risultato è una sensazione di caldo solo momentanea, ma dopo sentirete delle mattonelle al posto dei piedi. Inoltre potete anche andare incontro a dei crampi notturni.

Prediligete, dunque, un calzino sottile e leggero e mettete sopra un altro calzino in lana morbido, vedrete che questo migliorerà notevolmente lo stato di rilassamento dei vostri piedi prima di andare a letto.

Fare un massaggio

C’è chi li ama e chi li odia, fatto sta che i massaggi sono un rimedio naturale estremamente efficace per permettere al sangue di circolare bene, dato che si vanno a stimolare determinate zone del corpo.

Infatti c’è chi li compie anche di primo mattino per avere degli occhi meno stanchi e un contorno occhi rilassato e sveglio.

Quando vi mettete a letto, prima di tirare su le coperte, fate un massaggio dalla durata di 5 minuti per ogni piede, magari cospargendo tra le mani un po’ di olio di mandorle, il quale rilasserà tutta la zone e idraterà i piedi.

Preparare un impacco

Quante volte arriviamo stanchissimi a fine giornata? Così stanchi che non riusciamo nemmeno a muovere più i piedi.

In passato e ancora ai giorni nostri si usa fare un pediluvio al fine di rilassare i piedi e liberarsi dal senso si spossatezza e stanchezza.

Potete preparare un impacco anche voi con acqua calda, 3 cucchiai di bicarbonato di sodio e 5 o 6 gocce di olio essenziale che preferite.

Tenete i piedi in ammollo dai 15 ai 30 minuti, dopodiché asciugateli e vedete che saranno come nuovi! Potete compiere questa operazione anche prima di fare il massaggio.

Passeggiata

Ultimo consiglio, ma non meno importante dei precedenti è fare una bella passeggiata prima di andare a dormire.

Di certo non è la cosa più facile da fare in inverno quando, appunto, fa freddo, ma se scendete e camminare anche solo per 10 minuti prima di andare a letto, permetterete al sangue di iniziare a circolare per bene nei piedi i quali saranno sicuramente più caldi.

Tale consiglio è rivolto soprattutto a chi compie una vita sedentaria e non ha la possibilità di fare attività fisica quotidianamente.

Avvertenze

Vi ricordo che è di fondamentale importanza avere il consulto di un medico nel caso in cui non doveste trovare sollievo in nessun modo.