Come fare lo Scaldamani facile facile e fai da te?

148
come-fare-scaldamani-fai-da-te

Durante la stagione invernale il nostro intero corpo risente del freddo e andiamo incontro alla secchezza della pelle e alla disidratazione.

La prime ad essere colpite sono le mani, dato che sono sempre esposte, soprattutto se usciamo senza i guanti. Queste tendono a formare anche dei piccoli tagli poiché si spaccano.

Per tale ragione diventa necessario non solo idratarle costantemente, ma tenerle anche al caldo così da non farle seccare con il freddo.

Vi sono vari metodi, come la borsa dell’acqua calda o i caloriferi, ma oggi vi dirò un metodo veloce ed efficace, vediamo come fare lo scaldamani facile e fai da te!

Cosa occorre?

Scopriamo anzitutto cosa occorre per realizzare questo trucchetto per tenere le mani al caldo, bastano poche cose che avrete sicuramente in casa!

  • Stoffa (2 quadratini di 10 cm ciascuno per ogni lato)
  • Riso o sale grosso

Per la stoffa, scegliete quella che più vi piace, potete usarne una monocolore o con qualche fantasia. Potete optare anche per il colore preferito di una persona a voi cara e regalarlo! Insomma, sbizzarritevi a come meglio credete!

Il riso o il sale grosso, oltre ad essere ingredienti che assorbono l’umidità in modo naturale, hanno anche la capacità di mantenere il calore per tanto tempo, dunque risultano essere l’ideale per il nostro rimedio!

Procedimento

Vediamo adesso qual è il procedimento, non ci vorrà molto tempo e se siete amanti del cucito, vi divertirete tanto!

Per prima cosa dovrete sovrapporre perfettamente i due quadratini di stoffa che avete ritagliato. Successivamente iniziate a cucire con l’aiuto della macchina apposita o con ago e filo lasciando solo un lato aperto.

N.B. Qualsiasi metodo utilizziate, è molto importante che facciate delle cuciture strette e resistenti, in modo che né il sale né il riso filino via e non si spacchi il tessuto.

Adesso dovrete versare all’interno del sacchetto che avete creato una bella manciata di riso o sale, vi raccomando però di non riempire troppo, altrimenti non avrete lo spazio necessario per chiudere l’ultimo lato.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Ora che avete messo l’ingrediente, non vi resta che cucire anche il lato rimanente sempre in modo resistente ed ecco fatto! Il vostro scaldamani è pronto!

Per usarlo, dovete riscaldarlo sul termosifone, sulla stufa oppure metterlo per un minuto nel microonde e vedrete che si manterrà caldo per molto tempo.

Alternative

Se non avete tempo o non volete cucire da zero con la stoffa, potete riempire semplicemente un sacchetto a vostro piacimento e richiuderlo per bene con uno spago.

Ricordate però che il tessuto non deve essere eccessivamente doppio, altrimenti il calore non raggiungerà efficacemente le vostre mani.

Per riscaldarlo, dovrete seguire gli stessi metodi sopra indicati. L’ideale è metterlo un po’ sul termosifone prima di andare a dormire e tenerlo tra le mani per tutta la notte così da riparare le mani dall’umidità e dal freddo notturni.