Il Metodo antico ed economico per Togliere subito l’Umidità dagli ambienti chiusi

349
come-togliere-umidita-ambienti-chiusi

L’umidità in casa, soprattutto in inverno, diventa un vero e proprio problema.

È uno dei motivi principali dei cattivi odori, della condensa e spesso, ahimè, ci fa beccare anche un bel raffreddore!

Per tale ragione bisognerebbe sempre controllare il grado di umidità presente in casa e cercare di moderarlo, riducendone il tasso.

Molte persone utilizzano il deumidificatore, ma non tutti sono in possesso di quest’apparecchio, per cui oggi vi indicherò dei rimedi alternativi che risultano sempre efficaci.

Vediamo insieme il metodo antico ed economico per togliere subito l’umidità dagli ambienti chiusi!

Sale grosso

Il sale grosso per liberarsi dell’umidità fa parte dei cari e vecchi rimedi della Nonna!

Esso è infatti un elemento naturale in grado di assorbire facilmente l’umidità, per questo potete sceglierlo come soluzione principale!

Ecco in seguito i vari modi per usarlo:

  • Barattolo: potete riempire uno o più barattoli di vetro (in base alla grandezza dell’ambiente da deumidificare) con il sale grosso e metterli negli angoli dello spazio interessato. Controllate giorno per giorno che il sale non si sia sciolto o bagnato. In tal caso, sostituitelo o fatelo riasciugare per poi utilizzarlo un’altra volta. Con il barattolo potete creare anche un deumidificatore profumato fai da te!
  • Bottiglia di plastica: in alternativa al precedente metodo, riempite una bottiglia di plastica piena di sale, aiutandovi con un imbuto e mettetela nella stanza in cui volete ridurre l’umidità.
  • Vaschetta di plastica: in ultimo potete optare anche per una vaschetta di plastica. Dovrete riempirla con il sale, ricoprirla con carta alluminio e creare dei fori. Posizionate sempre nell’ambiente umido della vostra casa.

Bicarbonato di sodio

Oltre il sale grosso, una valida alternativa è il bicarbonato di sodio.

Tutto quello che dovrete fare è riempire delle ciotoline con il bicarbonato e riporle agli angoli nelle stanze interessate. Controllate sempre che giorno dopo giorno non si sia sciolto e cambiatelo all’occorrenza.

Il bicarbonato sarà un ottimo aiuto anche nel caso in cui dobbiate liberarvi di qualche cattivo odore in casa come ad esempio puzza nel frigo, nell’armadio, in cucina o la puzza di muffa in casa!

Riso

Come ultimo rimedio vediamo anche l’utilizzo del riso! Anche questo assorbe l’acqua in maniera naturale, infatti è per questo che ci permette di fare degli ottimi risotti.

Oppure, chi non ha mai riposto un oggetto elettronico bagnato nel riso per tentare di aggiustarlo e di asciugare tutta l’acqua?

Ebbene, proprio per lo stesso principio, potete adoperarlo al fine di togliere l’umidità nei vostri ambienti.

Dovrete soltanto riempire una bottiglia o una ciotola piena di riso e metterla nelle zone interessate, sempre meglio negli angoli, in modo che si trova anche in prossimità delle pareti.

Avvertenze

Ricordate sempre che è importante controllare lo stato di umidità della vostra casa perché si possono formare anche delle macchie sulle pareti. Per questo è necessario far arieggiare il vostro ambiente per diversi minuti al giorno.