Fai così per lavare i Cuscini anche in Lavatrice senza sformarli o rovinarli

554
lavare-cuscini-in-lavatrice

Ma quanto è bello avere cuscini sempre puliti e profumati su cui poggiare il nostro capo per lasciarci andare in un sonno profondo? Sembra di essere coccolate!

Purtroppo, però, proprio perché accolgono il nostro capo, tendono facilmente a sporcarsi, in quanto assorbono il sudore e il sebo che il cuoio capelluto rilascia.

Perciò, devono essere lavati spesso! Ma se avete sempre pensato di non poterli lavare in lavatrice per timore di sformarli, sappiate che non è così! È possibile, infatti, procedere con il lavaggio in lavatrice a patto che seguiate questi accorgimenti! Vediamoli insieme!

Cuscini sintetici

Non tutti i cuscini sono uguali, in quanto possono essere fatti di diversi materiali. Perciò, vediamo come lavare ogni tipologia di cuscino in lavatrice senza sformarli. Iniziamo dai cuscini sintetici, i quali sono quelli più gettonati e necessitano della giusta manutenzione.

Aggiungete, quindi, i vostri cuscini nel cestello e versate, poi, nella vaschetta del detersivo un po’ di Sapone di Marsiglia, il quale è noto per le sue proprietà pulenti molto delicate. In alternativa al sapone di Marsiglia, potete anche versare nella vaschetta del detersivo 1 bicchiere di aceto oppure di bicarbonato, i quali svolgono un’azione sgrassante, pulente e sbiancante.

Impostate, poi, un lavaggio per capi delicati in acqua fredda, con una temperatura che non deve superare i 30°. Per quanto riguarda la centrifuga, invece, sarebbe meglio non centrifugarli o impostare una centrifuga “delicata” ad un massimo di 600 giri. Per attutire il lavoro della centrifuga, vi consigliamo di aggiungere qualche asciugamano e il gioco è fatto!

N.B C’è un lungo dibattito sull’utilizzo dell’aceto in lavatrice e sul suo impatto non proprio ecologico sull’ambiente, sebbene sia, di gran lunga, meno inquinante rispetto a molti detersivi disponibili in commercio.

Cuscini in piuma d’oca

Ma quanto sono morbidi e piacevoli i cuscini in piuma d’oca? Fanno venire proprio la voglia di sprofondarci dentro! Poiché, però, sono molto delicati, è importante fare molta attenzione quando li laviamo in lavatrice.

Innanzitutto, vi consigliamo di valutare sempre l’integrità di questo cuscino e di notare se ci sono tagli nella fodera che potrebbero far entrare l’acqua all’interno del cuscino e rovinare tutto il piumaggio. Una volta controllato, potete procedere con il lavaggio in lavatrice, impostando il programma “anti-piega” con temperature basse che non devono superare i 30°.

Anche in questo caso, potete utilizzare il sapone di Marsiglia o il bicarbonato o altri prodotti neutri e non aggressivi per non rovinarli. Come se non bastasse, poi, potete ricorrere a questi ingredienti anche per il lavaggio a secco dei vostri cuscini!

Infine, fateli asciugare sotto il sole, avendo cura, però, di sbatterli e massaggiarli ogni tanto in modo che possano recuperare la loro forma naturale.

Cuscini in lattice

Siccome i cuscini in lattice sono molto delicati in quanto composti da un materiale particolare, occorre sempre leggere prima con cura l’etichetta di lavaggio per accertarsi che possano essere lavati in lavatrice. In caso sia possibile, dovreste trovare il simbolo della vaschetta.

Impostate, quindi, anche in questo caso, un programma per capi delicati e una temperatura bassa, di massimo 30°. Evitate, però, i giri di centrifuga in quanto potreste rischiare di rovinare il lattice. Infine, appendeteli in orizzontale e lasciateli asciugare all’aria ma all’ombra in modo da evitare i raggi diretti del sole.

Cuscini in lana merino

Infine, vediamo come lavare i cuscini in lana merino (o merinos), un materiale assai pregiato, utilizzato da sempre. Anche in questo caso il lavaggio in lavatrice è consentito, a patto però che i cuscini vengano riposti in una sacca per bucato delicato.

Aggiungete, quindi, un po’ di sapone di Marsiglia liquido nella vaschetta del detersivo, impostate, poi, il ciclo di lavaggio su “lana” o, in ogni caso, su una temperatura inferiore ai 30° con una centrifuga a massimo 600 giri.

Dopodiché, lasciateli asciugare in orizzontale, su un piano areato. Per mantenere intatta la forma e lo spessore del vostro guanciale, non dimenticate di distribuire uniformemente tutta la lana nel cuscino massaggiandola.

Avvertenze

Vi ricordiamo che, prima di iniziare, è importantissimo leggere bene l’etichetta prima di iniziare con il lavaggio.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.