Le Tende ingrigite anche più vecchie tornano bianche come nuove così!

592
come-sbiancare-tende-ingrigite

La tende sono un complemento d’arredo importante in casa perché la abbelliscono e ne definiscono lo stile. Inoltre fanno da schermo rispetto alla luce solare.

Purtroppo, però, assorbono tutto, come la polvere, lo sporco e i vapori della cucina e per questo, spesso, tendono ad ingrigirsi o ad ingiallirsi. E che fatica poi lavarle a causa delle loro dimensioni!

Ma sapevate che esistono dei rimedi casalinghi e naturali in grado di lavare le vostre tende ingrigite e farle tornare come nuove? Ebbene sì! Vediamo insieme come fare!

Prima di iniziare

tessuti delle tende non sono tutti uguali. Esistono, infatti, tende di cotone, di lino, di nylon e di seta.

Ognuno di questi materiali, ovviamente necessita di una modalità di lavaggio differente. Prima di lavarle, quindi, leggete bene l’etichetta. Conoscere il materiale di cui sono fatte, infatti, ci permette di capire se sono lavabili in lavatrice e a quanti gradi.

Inoltre, ricordatevi di rimuovere eventuali ganci per evitare che possano danneggiare la lavatrice durante il ciclo di lavaggio.

Cotone

Le tende di cotone sono quelle più usate nelle case perché più resistenti e perché danno una sensazione di pulizia e freschezza alla casa.

Per il lavaggio in lavatrice, vi consigliamo di aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato diluiti in un misurino di sapone di Marsiglia. Impostate, poi, un programma delicato a 30° e con centrifuga a 600 e, al termine del lavaggio, stendete le tende in maniera tale da essere ben distese, così da evitare troppe pieghe e favorire l’asciugatura.

Sebbene sia un po’ più faticoso, il lavaggio a mano, invece, consente di poter controllare di tanto in tanto le tende fino a quando non saranno del tutto pulite e bianche come se fossero nuove.

Versate, quindi, 2 cucchiai di sapone di Marsiglia in scaglie e 1 cucchiaio di aceto bianco in una bacinella contenente acqua o in una vasca in caso di tende molto ingombranti. Per un effetto più efficace, potete aggiungere anche 2 cucchiai di bicarbonato e mettere, poi, in ammollo le tende per circa 3 ore nella miscela così ottenuta.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Infine, procedete con il risciacquo a mano o un lavaggio delicato in lavatrice. In caso di macchie ostinate sulle tende bianche, potete mescolare bicarbonato e acqua fino ad ottenere un composto pastoso da applicare direttamente sulla macchia.  Lasciate agire per qualche minuto, poi mettete in ammollo la tenda.

N.B C’è un dibattito in corso sull’utilizzo dell’aceto in lavatrice, in quanto sembra che abbia un effetto inquinante per l’ambiente. Proprio per questo, molte persone preferiscono l’acido citrico. In ogni caso, è sempre da preferire rispetto ai detersivi disponibili in commercio.

Lino

Le tende in lino possono essere di varie tipologie: quali lino garzato, stropicciato e la tela di lino e, per ognuna di queste, è importante che seguiate le giuste precauzioni per evitare di danneggiarle, di stropicciarle e accorciarle.

Per il lino garzato, utilizzate un programma di lavaggio delicato a 30° e con 400 giri per la centrifugazione. Se, poi, la tenda risulta essere molto sporca, allora potete fare prima due risciacqui in lavatrice senza centrifuga, dopodiché passate al lavaggio vero e proprio, aggiungendo un po’ di sapone di Marsiglia nella vaschetta del detersivo. Questo sapone, infatti, riesce a sbiancare le tende e renderle come nuove!

Per le tende in lino stropicciato, potete procedere allo stesso modo delle tende in lino garzato, ma impostando 800 giri di centrifuga invece di 400.

Infine, vediamo come lavare le tende in tela di lino: versate sempre un po’ di sapone di Marsiglia nella vaschetta del detersivo, dopodiché impostate un programma delicato senza centrifuga a 40°. A differenza del lino stropicciato e garzato, infatti, questo tessuto tende a stropicciarsi di più.

Nylon o altri tessuti sintetici simili

Le tende in nylon o in altre fibre sintetiche sono molto più delicate, perciò necessitano di una cura in più. Innanzitutto, vi consigliamo il lavaggio a mano per evitare di danneggiarle.

Tuttavia, dal momento che il lavaggio a mano potrebbe essere abbastanza faticoso a causa delle dimensioni della tenda, è possibile procedere anche con il lavaggio in lavatrice, osservando alcuni accorgimenti.

Innanzitutto, ricordatevi che questa tipologia di tende assorbe molta acqua, perciò è consigliabile non usare molto detersivo e prediligere il sapone di Marsiglia, molto delicato, o una miscela con acqua e aceto. L’aceto, inoltre, consentirà anche di togliere tutti i cattivi odori dalle vostre tende! Impostate, poi, un programma delicato a 30° senza centrifuga e il gioco è fatto!

Se, invece, volete lavarle a mano, allora vi basterà versare un po’ di sapone di Marsiglia in una bacinella o una vasca contenente acqua fredda e mettere, poi, le tende in ammollo per qualche ora. Infine, risciacquate.

Seta

Anche le tende in seta sono molto delicate, perciò vi consigliamo di seguire sempre le indicazioni fornite dal produttore, al fine di conservarne l’integrazione e la bellezza.

Vista la sua delicatezza, accertatevi sempre di poterle lavare in acqua, visto che spesso è consigliato di lavarle a secco. In caso positivo, impostate un programma per delicati a massimo 30° di temperatura senza centrifuga.

Per il lavaggio a mano, invece, potete immergerle in acqua fredda con un po’ di sapone di Marsiglia senza metterle in ammollo. Infine, evitate di strofinarle e strizzarle perché potreste danneggiarle. Stendetele, poi, sempre e solo all’ombra.

Avvertenze

Visto che le tende possono essere di composizione molto diversa, vi consigliamo di seguire sempre le indicazioni fornite dal produttore. Inoltre, onde evitare qualsiasi inconveniente, provate i rimedi indicati su una piccola zona della tenda, magari nascosta.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.