Non solo Bicarbonato ecco il Metodo che non tutti conoscono per far brillare di nuovo l’Argento

616
pulire-argento-maizena

Avere sempre brillanti gli oggetti di argento può non essere così semplice, in quanto questi con il tempo tendono ad opacizzarsi e, spesso, a presentare una patina nera dovuta all’ossidazione.

Per fortuna, però, spesso la soluzione a questi problemi ce l’abbiamo in casa, o meglio in dispensa senza saperlo!

Oggi, quindi, vi vogliamo confidare un segreto! Sapevate che è possibile pulire l’argento utilizzando solo la maizena? Ebbene sì! Vediamo come fare!

Perché usarlo

Prima di vedere come procedere, è bene conoscere meglio questo ingrediente che solitamente utilizziamo in cucina per rendere più soffici i nostri dolci.

La maizena, infatti, chiamata anche amido di mais, è una polvere bianca sottilissima che si ricava dalla macerazione in umido dei chicchi di mais.

Utilizzata solitamente come addensante per salse e creme pasticcere, in realtà esercita una leggera azione abrasiva in grado di pulire a fondo l’argento. Inoltre, può essere utilizzata per risolvere vari problemi in casa, tra cui per esempio pulire le fughe!

Procedimento

Pulire l’argento con la maizena sarà davvero una scoperta e vi permetterà di avere i vostri oggetti in argento sempre brillanti come se fossero nuovi. Inoltre, il procedimento è molto semplice, in quanto avrete bisogno solo di:

  • Amido di mais q.b
  • Acqua tiepida q.b
  • Spugnetta morbida
  • Ciotola di vetro

Nella ciotola (preferibilmente di vetro), quindi, aggiungete prima qualche cucchiaio di amido di mais e versate, poi, un po’ di acqua tiepida a filo fino ad ottenere una sorta di composto pastoso.

A questo punto, non vi resta che applicare la pasta di amido sugli oggetti in argento e utilizzare la spugnetta morbida o anche uno spazzolino per strofinare. Infine, risciacquate gli oggetti e asciugateli accuratamente con un panno morbido.

In alternativa al rimedio appena visto, potete anche direttamente mettere la vostra argenteria in ammollo in caso di oggetti di dimensioni più grandi. In una bacinella contenente acqua tiepida, quindi, aggiungete qualche cucchiaio di maizena e immergete l’argento da pulire.

Lasciate agire per un po’, dopodiché strofinate con un panno morbido, risciacquate e asciugate accuratamente.

Piccolo suggerimento: andate sempre un po’ ad occhio. L’amido di mais tende a diventare un po’ pastoso, tipo colla. Basterà aggiungere un po’ d’acqua per risolvere subito il problema e avere un composto più semplice da stendere.

Altri rimedi casalinghi per pulire l’argento

Oltre al trucchetto appena visto, ci sono altri rimedi casalinghi in grado di riportare il vostro argento alla bellezza originaria in modo facile e veloce. Vediamoli insieme!

Bicarbonato

Innanzitutto: il bicarbonato! Questo ingrediente, infatti, è molto efficace per pulire e lucidare l’argento, grazie alla sua capacità di svolgere una leggera azione abrasiva in grado di rimuovere l’ossidazione.

Mettete, quindi, a bollire in una pentola 1 litro d’acqua insieme a 50 grammi di bicarbonato, lasciatela intiepidire e immergete, poi, i vostri oggetti d’argento al suo interno fino a quando l’ossidazione non sarà scomparsa.

Infine, risciacquate e noterete che il vostro argento sarà come nuovo! 

Fogli di alluminio

Un altro trucchetto molto efficace per pulire il vostro argento dall’ossidazione consiste nell’utilizzare un foglio di alluminio e 2 cucchiai di sale grosso da cucina.

Mettete, quindi, un foglio di alluminio sul fondo di un recipiente con il lato lucido rivolto verso l’alto e aggiungete, poi, acqua molto calda e due cucchiai di sale grosso da cucina.

A questo punto, versate i vostri pezzi di argento nel recipiente, accertandovi che la miscela li copra completamente e lasciate che si impregnino per circa 5 minuti. Se il vostro argento è abbastanza ossidato, durante l’ammollo potreste vedere alcuni fiocchi gialli neri che si sollevano dai vostri oggetti di argento.

Inoltre, potreste notare anche che il foglio di alluminio inizia ad ossidarsi e a diventare nero. Ciò avviene perché lo zolfo dell’argento viene trasferito sulla lamina. A questo punto, rimuovete con attenzione la vostra argenteria, risciacquatela e asciugatela con un panno morbido.

N.B Vi preghiamo di fare attenzione all’utilizzo dell’acqua calda e di non scottarvi.

Avvertenze

rimedi indicati sono naturali, ecologici e biodegradabili.

Prima di iniziare, assicuratevi che i vostri oggetti siano in argento e provate sempre in un angolino nascosto per verificare che possiate utilizzare il rimedio che avete scelto.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.