Come pulire il forno con rimedi e ingredienti naturali?

424 views
come pulire forno ingredienti naturali

Il forno è sicuramente uno degli elettrodomestici più utilizzati, e più utili che abbiamo in casa, è davvero impensabile una cucina senza forno. Ma proprio perché lo utilizziamo tanto, il forno è spesso sporco e incrostato.

Pulire il forno è senza dubbio una delle faccende domestiche che più detestiamo e che spesso e volentieri rimandiamo. Ma quando incrostazioni, grasso, tracce di unto e macchie di bruciato all’interno del tuo forno ti fanno capire che non puoi più rimandare il lavoro conviene prendersi del tempo, armarsi di spugnetta e di buona volontà e procedere con la pulizia.

Tuttavia affidarsi ai prodotti chimici per pulire il forno non è proprio la cosa migliore da fare, poiché  questi prodotti anche se efficaci, molto spesso sono inquinanti e potenzialmente pericolosi per la salute perché possono essere inalati durante l’utilizzo e se non rimossi perfettamente dalle superfici del forno possono finire nei cibi alle prime cotture dopo la pulizia.

È preferibile per una pulizia sicura del nostro forno, utilizzare prodotti e rimedi naturali, altrettanto efficaci ma più economici, e sicuri rispetto a tanti detergenti chimici e nocivi. Ecco dei metodi e dei rimedi naturali per pulire al meglio e facilmente il forno di casa rispettando l’ambiente e la propria salute:

Pulizia del forno: i rimedi naturali

Pulire il forno purtroppo non è un’operazione semplice. Dai ripiani che si incrostano a causa dei residui del cibo che si cucina, alle pareti che si ricoprono di grasso, alle briciole di pane che a volte si incastrano negli angoli, pulire il forno diventa quasi un incubo.

Tuttavia in commercio troviamo tanti prodotti che facilitano la pulizia del forno, sono detergenti sicuramente efficaci, ma che spesso hanno l’inconveniente di contenere sostanze chimiche nocive, inquinanti, potenzialmente dannose per l’ambiente e per la nostra salute.

Il forno cuoce il cibo che mangiamo e ingeriamo, per cui dovrebbe essere sempre pulito ma con dei prodotti sicuri, che non compromettono la qualità del cibo. Fortunatamente esistono delle valide alternative ai detergenti chimici, possiamo infatti utilizzare diversi prodotti e rimedi naturali, efficaci ed economici, per la pulizia del forno.

Bicarbonato e sale:

Un prodotto che non dovrebbe mai mancare in casa per la pulizia di diverse superfici è sicuramente il bicarbonato. Le sue proprietà permettono di contrastare gli odori è infatti ideale per rimuovere i cattivi odori, anche dal cestino della spazzatura, e per pulire a fondo.

Per pulire il forno con il bicarbonato è sufficiente avere tre ingredienti: una tazza di sale, una di bicarbonato e una di acqua e il detersivo naturale sarà pronto in pochi minuti. Dovreste ottenere una sorta di impasto denso, da cospargere, con un panno, interamente sulle pareti e sui ripiani interni.

Basterà lasciare agire il composto per circa un’ora e poi procedere alla rimozione delle incrostazioni servendosi di una spugna o di un piccolo raschietto. Poi risciacquate. Con questo preparato potete scrostare efficacemente i residui di cibo che sono rimasti attaccati alle pareti del forno.

Acqua e limone:

Per un forno particolarmente incrostato, il rimedio naturale ideale potrebbe essere un mix di acqua e succo di limone. Il limone possiede infatti numerose proprietà utili ad eliminare i residui di cibo, i batteri e i cattivi odori. Bastano pochi passaggi per ottenere una pulizia profonda e liberare il forno dalle brutte incrostazioni di grasso utilizzando semplicemente acqua e limone:

  1. Per prima cosa bisogna spremere il succo di due limoni e cospargerlo su tutta la superficie del forno, lasciandolo agire.
  2. Successivamente prendete le bucce dei limoni spremuti e mettetele all’interno di una teglia a bordi alti e aggiungete dell’acqua.
  3. Infornate la teglia per circa mezzora ad una temperatura di 180°C. L’acqua evaporerà e farà agire il limone sulle superfici del forno, sciogliendo lo sporco e rendendolo più facile rimuovere le incrostazioni.
  4. A questo punto, spegnete il forno, e quando l’acqua darà tiepida, inzuppate un panno nel succo e continuate la pulizia.
  5. Per sgrassare ancora più a fondo, strofinate le due metà di un limone direttamente sulle pareti del forno.

Il limone è ideale anche per pulire il forno a microonde: il procedimento è lo stesso, prendete qualche fetta di limone, mettetele in una ciotola con acqua e fate partire il forno per 5 minuti.

Sale grosso:

Particolarmente utile per la pulizia del forno è il sale grosso. Il sale è infatti un ottimo ingrediente per la pulizia degli elettrodomestici. È sufficiente miscelare 250 grammi di sale grosso e mezzo litro d’acqua fino ad ottenere un composto omogeneo da applicare sulle incrostazioni e sulle tracce di bruciato, lasciando agire il composto per circa 15 minuti.

Per ottenere dei risultati efficaci ed ottimali  è preferibile lasciare il forno leggermente tiepido durante la pulizia, perché il calore aiuta a sciogliere unto e sporco. Potete accendere il forno per 15 minuti prima di pulirlo e poi lasciarlo raffreddare abbastanza da non scottarvi durante la pulizia.

Aceto:

Anche l’aceto è un ingrediente dotato di infinite proprietà sgrassanti e disinfettanti. Per pulire il forno potete utilizzare una soluzione di acqua calda e aceto:

  1. Scaldate dell’acqua in un tegame e aggiungetevi un bicchiere di aceto.
  2. Quando l’acqua inizia a bollire, mettete il tegame nel forno già caldo a circa 100°C. Lasciatelo così per un quarto d’ora.
  3. Dopo aver fatto raffreddare piano piano sia la soluzione che il forno, tirate il tegame fuori.
  4. Ora prendete un panno o una spugnetta e bagnatela con il succo tiepido di acqua e aceto e procedete con la pulizia.

Come prevenire le incrostazioni del forno?

Per evitare di ritrovarsi un forno sporchissimo, difficile da pulire, pieno di incrostazioni, di grasso, di unto e residui di cibo, la cosa migliore da fare è dare una passata al forno, magari semplicemente con un panno umido, tutte le volte che lo utilizzate. Una pulizia veloce al forno dopo averlo utilizzato, vi aiuterà a tenerlo pulito più a lungo, evitando incrostazioni difficili e macchie di unto ostinate.

Se non potete pulirlo tutte le volte che lo usate, potete aiutarvi anche proteggendo il fondo del forno con un foglio di alluminio, in modo che i residui di cibo e le briciole non andranno a depositarsi negli angoli o sulle superfici. Inoltre quando cucinate prendete tutte le precauzioni possibili per evitare che il forno si sporchi e che l’olio o il grasso dei cibi coli sul fondo, usando ad esempio teglie grandi dai bordi alti e carta da forno.

 

 

Avatar
Sono laureanda alla facoltà di lettere moderne all'Università degli Studi di Salerno. Da sempre interessata e aggiornata sulle novità riguardanti salute, bellezza, cura del corpo e benessere psico-fisico.