8 usi alternativi della buccia di limone

2.198 views
buccia di limone

In molti sanno che il succo di limone può essere utilizzato per diversi lavori casalinghi. È però, forse, meno conosciuto il fatto che anche la buccia di questo agrume è estremamente versatile.

Dopo aver spremuto un limone, quindi, non gettate via quella che pensate essere una sostanza di scarto, ma conservatela e utilizzatela per uno dei rimedi naturali proposti di seguito. In questo modo, si eviteranno gli sprechi e sarete sicuri di sfruttare tutto l’agrume in modo intelligente.

Perché il limone è così utile?

Il limone è un prodotto versatile e naturale per cucinare, pulire, preparare trattamenti di bellezza e molto altro ancora. Non solo possiede un sapore e un aroma fantastici, ma ha anche proprietà antibatteriche che ne fanno un perfetto ingrediente per distruggere i germi. Il suo basso pH, lo rende poi l’ideale da utilizzare per ricette di bellezza e benessere.

Inoltre, se applicato direttamente sulla pelle, il succo di limone può schiarire le macchie dovute all’età o alla troppa esposizione ai raggi solari. Questo agrume contiene un’alta concentrazione di acido citrico, ottimo come disinfettante o agente pulente in generale. L’acido citrico presente nel limone aiuta a uccidere la maggior parte degli agenti patogeni.

Rimuovere le macchie dai vestiti

La buccia di un mezzo limone spremuto è sufficiente a rimuovere macchie di grasso e unto dai vestiti. Strofinatela sulla zona specifica dell’indumento e lasciate riposare un’intera notte. Per le macchie più ostinate, spolverate del bicarbonato di sodio sopra la buccia già posizionata sull’alone. Strofinate per effettuare un leggero scrub e lavate come d’abitudine.

Pulire lavandini e tubature

Versate del bicarbonato di sodio nel lavandino o nelle tubature e utilizzate la buccia di un limone per grattare le superfici. Questo metodo rimuoverà lo sporco agendo come se fosse candeggina, con la sola differenza che si tratta di un procedimento effettuato esclusivamente con ingredienti naturali e sicuri. Il lavandino risplenderà di nuova luce.

Pulire la caffettiera

Le sostanze acide presenti nel limone dissolvono efficacemente i depositi di acqua più resistenti e le macchie di caffè dalla caffettiera. Unite la buccia di un limone a pochi cucchiai di sale (che funziona come abrasivo) e a del ghiaccio.

Fate roteare gli ingredienti all’interno della caffettiera per alcuni minuti o fino a che le macchie non verranno completamente rimosse. In casi di aloni più persistenti, lasciate la mistura al suo interno per tutta la notte. Risciacquate poi bene la caffettiera prima di riutilizzarla.

Preparare un prodotto detergente

Questo è uno dei modi più semplici di utilizzare la buccia di limone avanzata. Versate la buccia di molti limoni in una giara capiente e ricopritela con dell’aceto bianco.

Lasciate la soluzione in infusione per alcune settimane e, trascorso il tempo necessario, eliminate le bucce dal composto e utilizzate l’aceto rimanente come un detergente multi-funzione. Sarà ottimo per pulire, disinfettare e lasciare un fresco odore di pulito. Potete trasferire la soluzione in un vaporizzatore e usarla per pulire piano cottura e toilette.

Igienizzare i taglieri

Il limone svolge un buon lavoro nell’eliminare gli odori che rimangono intrappolati sul tagliere, ad esempio quelli di aglio e cipolla. È in grado inoltre di igienizzarlo, grazie alle sue caratteristiche antibatteriche.

Prendete la buccia di mezzo limone con attaccata ancora un po’ di polpa. Strofinatela energicamente su tutta la superficie del tagliere che sarà stata precedentemente cosparsa di sale grosso. Sciacquate bene e lasciate ad asciugare.

Sbiancare i denti

Il limone contiene delle sostanze acide che riescono a sbiancare e rendere luminosa una dentatura spenta o macchiata. Strofinate la parte interna (quella bianca) della buccia di limone sui denti per pochi minuti e avrete subito un effetto schiarente. Risciacquate poi accuratamente con semplice acqua.

È consigliabile non utilizzare questo rimedio in modo frequente, per evitare danni allo smalto dentale o episodi di sensibilità eccessiva.

Tonico schiarente per la pelle

Il basso pH del limone lo rende un efficace tonico per il viso. Potete passare la buccia di un limone spremuto direttamente sulla pelle affetta da macchie per notare il loro schiarimento. Attendete che le sostanze presenti nel limone penetrino nell’epidermide e risciacquate dopo 15-20 minuti. Ripetete l’operazione ogni giorno.

Per un trattamento ancora più esclusivo, subito dopo aver strofinato la buccia di limone su tutto il viso, applicate del miele e lavate via dopo 20-30 minuti.

Deodorante per ambienti

Gettate nel caminetto le bucce di limone avanzate o fatele bruciare sui fornelli della cucina per riempire la stanza di un gradevole aroma agrumato. Quelle essiccate permettono al legno intorno ad esse di bruciare meglio perché contengono degli oli che prolungano la durata della fiamma.

Ricordatevi quindi di conservare le bucce avanzate dei limoni, in questo modo eviterete gli sprechi e avrete a disposizione un ottimo ingrediente base per semplificarvi la vita casalinga in modo naturale ed economico.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato.Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!