Gli usi alternativi dell’aceto

L’aceto è solitamente utilizzato in cucina per condire o preparare pietanze marinate o in agrodolce ma sono numerosi gli usi extra culinari per questo ingrediente economico e che difficilmente manca in casa.

Gli usi dell’aceto spaziano dalla cura della persona con rimedi naturali per bellezza e benessere alla cura della casa con tutte le pulizie possibili che si possono fare utilizzando l’aceto come detergente o come additivo.

Rimedi naturali a base di aceto

Un potere che spesso si riconosce all’aceto è quello dimagrante: in realtà quello di mele aiuta a perdere peso nella misura in cui permette di ridurre altri condimenti e favorisce la depurazione e la diuresi contrastando la ritenzione idrica. Per aiutare la digestione invece la tradizione popolare consiglia di bere un bicchiere d’acqua con un cucchiaio di aceto di mele prima dei pasti.

In caso di forfora si possono risciacquare i capelli con acqua in cui è stato aggiunto un bicchiere di aceto; usato puro su un batuffolo e applicato sulla pelle allevia il bruciore causato dalle scottature e dopo la rasatura può sostituire il dopobarba se usato con parsimonia visto l’odore persistente e non sempre gradevole.

L’aceto è anche una soluzione naturale per eliminare gli odori persistenti dalle mani di pesce o aglio, utilizzandolo come del sapone con cui strofinare le mani; utilizzato per fare dei gargarismi o aggiunto (mezzo bicchiere) all’umidificatore permette di alleviare mal di gola e raffreddori.

Pulizie di casa con l’aceto

L’aceto trova molti impieghi nell’ambito delle pulizie domestiche per rimuovere macchie ostinate ed eliminare residui resistenti, rivelandosi un alleato efficace ed economico.

  • Elimina gli accumuli di calcare da rubinetteria, box doccia, piani di lavoro, dal serbatoio d’acqua di alcuni elettrodomestici (ad esempio le macchine del caffè).
  • Libera gli ingorghi (o ne previene la formazione) delle tubature utilizzando una pari quantità di aceto e bicarbonato da far scendere lungo le tubature.
  • Una soluzione a base di aceto e acqua ed una spazzola per strofinare permettono di eliminare macchie ed odori dai materassi e di dare una rinfrescata ai tappeti.
  • Una gomma si è attaccata ai vestiti? Bagnala con aceto, lasciala ammorbidire e la gomma andrà via strofinando. Se invece è il fumo ad essersi attaccato ai vestiti basta aggiungere mezzo bicchiere di aceto di mele nella fase di risciacquo.
  • Residui di colla di etichette, adesivi e scotch possono essere facilmente eliminati utilizzando un panno o una spugna imbevuta di aceto, un rimedio che va bene anche per eliminare le macchie di pittura dai vetri.

Gli usi dell’aceto in giardino

Alcune piante, come le azalee e i rododendri, hanno bisogno di un terreno più acido per prosperare e crescere rigogliose: aggiungi dell’aceto nell’acqua per aumentare l’acidità del suolo e, allo stesso tempo, per rendere facilmente disponibile il ferro presente nel terreno.

Se le rose o altre piante presentano delle macchie causate da funghi spruzza direttamente sulle piante dell’acqua in cui hai diluito 2-3 cucchiai di aceto di mele; utilizza lo stesso composto per tenere lontane lumache e chiocciole lontane dalle tue piante, le formiche dalla tua casa e i gatti dalle zone in cui giocano i bambini come le sabbionaie che potrebbero usare come una lettiera.

Per eliminare le erbacce indesiderate che crescono tra le fessure della pavimentazione o  ai bordi prepara un diserbante naturale ed ecologico unendo 1 litro di acqua bollente, 2 cucchiai di sale e 5 cucchiai di aceto e versalo ancora caldo sulle erbe che vuoi eliminare. L’uso dell’aceto deve però essere mirato e circoscritto per evitare di far seccare altre piante del giardino, come ad asempio la salvia.

Condividi con un amico