Forse non lo sapevi ma basta un Limone sulla Scopa per averla sempre pulita e senza polvere

242
pulire-scopa-limone

Per mantenere sempre la nostra casa pulita, ci serviamo di strumenti di pulizia utili per rimuovere lo sporco ma “destinati” a sporcarsi altrettanto.

È il caso della scopa, la quale tende a riempirsi di polvere dal momento che la raccoglie dai pavimenti della nostra casa, del balcone o del giardino. Per non parlare, poi, di quando le setole si induriscono!

Per fortuna, però, basta un limone sulla scopa per pulirla e per far tornare di nuovo le setole morbide! Vediamo insieme come fare!

Prima di iniziare

Ovviamente, prima di procedere con la pulizia della scopa provando questo trucchetto, vi raccomandiamo di rimuovere la polvere e lo sporco in eccesso tra le setole. Indossate, quindi, un paio di guanti e rimuovete eventuali corpi estranei incastrati tra le setole indurite.

Ricordatevi, inoltre, di pulire periodicamente le scope manuali per evitare che i residui di sporcizia possano incrostarsi col tempo. L’ideale sarebbe quello di raccogliere lo sporco più ingombrante dalle setole dopo ogni utilizzo.

E voilà: ora siamo pronte per provare il trucchetto sia per ammorbidire le setole e renderle come nuove sia per pulirle a fondo!

Come fare

Il trucchetto del limone sulla scopa è davvero facile da provare, in quanto dovrete munirvi solo di 3 limoni e nient’altro! Iniziate, quindi, con il ricavare il loro succo, dopodiché aggiungetelo in un pentolino e fatelo riscaldare per qualche minuto: il succo di limone, infatti, deve essere caldo ma non bollente!

A questo punto, non vi resta che versarlo sulle setole della scopa incrostate di polvere e lasciarlo agire per circa 10 minuti o anche di più. Infine, risciacquate la spazzola della scopa accuratamente e lasciatela asciugare all’aria aperta: noterete che le setole saranno morbide come appena comprate!

Le proprietà pulenti e disincrostanti del limone, infatti, aiuteranno a disinfettare le setole e ad ammorbidire le incrostazioni di polvere che si sono formate. Vi ricordiamo, infatti, che il limone è un disincrostante naturale in grado di pulire a fondo anche il piano cottura!

E come se non bastasse, poi, il succo di limone renderà anche la vostra scopa super profumata!

Come pulire altri strumenti di pulizia

Una volta visto come tenere sempre pulita la scopa, vediamo insieme come fare per igienizzare anche gli altri strumenti di cui ci serviamo per pulire casa. Tra questi: le spugnette, gli stracci e l’aspirapolvere.

Spugne e stracci

Sia le spugne che gli stracci e i panni da cucina ci aiutano a pulire varie superfici, dal bagno alla cucina e tendono, quindi, ad accumulare batteri, germi, polvere e detersivo.

Perciò, devono essere pulite periodicamente per non trasferire lo sporco sulle altre superfici. Anche in questo caso, il limone può venire in nostro soccorso grazie alle sue molteplici proprietà.

In una bacinella riempita con acqua calda, quindi, versate il succo di due limoni e immergete le spugne, i panni e gli stracci al suo interno, lasciandole in ammollo per un’ora o due. Dopodiché, strizzatele e risciacquatele per eliminare tutti i residui di grasso e di sporco e lasciatele asciugare al sole, il quale aiuterà a disinfettarle e a liberarle da germi e batteri.

Aspirapolvere

Un altro strumento di pulizia è l’aspirapolvere, il quale periodicamente deve essere pulito a fondo per eliminare tutto lo sporco accumulato. Se avete, quindi, l’aspirapolvere con il sacchetto, vi consigliamo di rimuoverlo con delicatezza e dedicarvi alla pulizia interna del serbatoio, passando una spugnetta imbevuta in una soluzione composta da acqua e aceto.

Dopodiché, asciugate accuratamente con un panno morbido e mettete un sacchetto nuovo. Se, invece, l’aspirapolvere è senza sacchetto, allora, svuotate il contenitore fino a rimuovere tutto lo sporco e passate una spugnetta immersa e strizzata in una miscela detergente e disinfettante formata da 2 tazze di acqua e mezza tazza di alcol. Vi consigliamo di procedere con la pulizia del serbatoio una volta al mese.

Anche le spazzole dell’aspirapolvere devono essere pulite spesso, in quanto sono la componente che entra direttamente a contatto con la polvere e lo sporco. Iniziate, quindi, con il rimuovere le spazzole seguendo le istruzioni del produttore ed eliminate i residui di polvere, lo sporco e i capelli.

Dopodiché, passate un panno leggermente inumidito in una soluzione di acqua e di aceto sulle setole e asciugate accuratamente con un panno asciutto. Vi ricordiamo di non immergere mai le spazzole completamente nell’acqua e di lasciarle asciugare per un paio di ore prima di rimontarle sull’aspirapolvere.

Infine, almeno una volta al mese, lavate il filtro sotto un flusso non troppo forte di acqua corrente tiepida, servendovi di uno spazzolino vecchio da denti per eliminare tutto lo sporco e lasciatelo asciugare bene prima di rimontarlo.

Avvertenze

Ricordatevi di seguire sempre le istruzioni del produttore quando pulite l’aspirapolvere e di avere sempre l’elettrodomestico staccato per la vostra sicurezza.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.