Come lavare sempre Panni e Spugne per non farli puzzare di muffa

224
pulire-spugne-panni

Gli strumenti di pulizia che utilizziamo in cucina, quali le spugne e i panni, sono veramente utili in quanto ci permettono di mantenere la nostra casa pulita.

Peccato, però, che esse stesse tendano a sporcarsi e a puzzare a causa dell’esposizione continua ai batteri, ai germi e allo sporco. Per non parlare, poi, di quando puzzano di umido e di chiuso!

Insomma, bisogna correre ai ripari. In che modo? Lavandole con questi ingredienti casalinghi in grado di rimuovere i cattivi odori e pulirle a fondo! Vediamoli insieme!

Aceto di vino

Innanzitutto, per pulire a fondo le vostre spugne e i vostri panni e rimuovere la puzza al loro interno, potete utilizzare l’aceto di vino, il quale è noto per le sue proprietà sgrassanti, pulenti e anti-odore.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è immergere le vostre spugne e i panni in microfibra in una pentola contenente l’aceto di vino e portare, poi, la pentola ad ebollizione.

A questo punto, lasciatele in ammollo per circa 15 minuti, dopodiché risciacquatele e il gioco è fatto: non solo avrete debellato i germi e i batteri accumulati, ma avrete anche rimosso il cattivo odore dalle vostre spugne!

Aceto e bicarbonato

L’aceto, però, può essere usato anche in combinazione con il bicarbonato, in quanto insieme danno vita a un prodotto in grado di pulire, sgrassare e neutralizzare ogni puzza! Vi ricordiamo, infatti, che questi due ingredienti sono una manna dal cielo anche per rimuovere la puzza dal wc!

Versate, quindi, in una bacinella una tazza di aceto per ogni litro di acqua e aggiungete, poi, una manciata di bicarbonato. A questo punto, mettete in ammollo le spugne e i panni in microfibra per circa mezz’ora e, infine, risciacquate accuratamente. Vi consigliamo di strofinare energicamente le spugne in modo da eliminare i residui di sporco o detersivo.

Limone

Se c’è un ingrediente domestico in grado di disinfettare, pulire e rimuovere la puzza portando un buon odore, questo è di sicuro il limone, il quale è usato anche per sbiancare il bucato senza ricorrere alla candeggina!

Vi basterà, quindi, riempire una bacinella con acqua calda e versare, poi, al suo interno, il succo di due limoni. A questo punto, immergete le spugne e lasciatele in ammollo per qualche ora. Infine, strizzatele, risciacquatele per eliminare tutti i residui di grasso e di sporco e lasciatele asciugare al sole: addio cattivi odori!

N.B Evitate di usare il limone in caso di spugne e panni colorati perché potreste scolorirli.

Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia è il prodotto utilizzato a partire dalle nostre nonne per avere il bucato sempre al top, grazie alle sue numerose proprietà e al suo profumo inebriante.

Quindi, perché non usarlo anche sulle nostre spugne? Per farlo, dovrete inumidire la spugna o il panno in microfibra e strofinarci sopra di esso la saponetta del sapone di Marsiglia fino ad ottenere una leggera schiuma.

Dopodiché, strofinate energicamente le spugnette e i panni e risciacquatele di tanto in tanto così da eliminare lo sporco e i residui di detersivo accumulati. Infine, lasciatele in ammollo in acqua calda per circa un’ora e risciacquatele. Le vostre spugne saranno come nuove!

Olio di tea tree

Un altro ingrediente in grado di rimuovere la puzza di chiuso e di umido dalle vostre spugne è il tea Tree, il quale è in grado di disinfettare le spugne e i panni in microfibra. Come abbiamo già detto, infatti, il cattivo odore spesso è dovuto all’accumulo di germi e batteri.

In una bacinella contenente acqua tiepida, quindi, aggiungete il succo di limone e alcune gocce di olio essenziale di tea Tree. Dopodiché, mettete le spugne in ammollo nella miscela così ottenuta per circa mezz’ora e risciacquatele accuratamente: saranno profumate come non mai!

Come evitare la puzza?

Una volta visto come togliere la puzza dalle vostre spugne, vediamo insieme come prevenirla ed evitarla seguendo alcuni accorgimenti interessanti.

Innanzitutto, vi consigliamo di immergere una volta a settimana le spugne in una pentola di acqua e portarla ad ebollizione, in quanto le alte temperature aiutano a disinfettare velocemente e ad evitare la proliferazione dei germi, spesso responsabili della puzza sulle spugnette.

Inoltre, vi ricordiamo di far sempre asciugare bene le vostre spugnette all’aria aperta così da evitare la formazione di muffa. Per conservarle al meglio, invece, sarebbe bene metterle in pratici contenitori traspiranti, in modo da evitare che possano trattenere l’umidità.

Avvertenze

Consultate sempre le etichette di lavaggio e accertatevi che i vostri panni siano resistenti alle temperature elevate. Leggete sempre le etichette per un lavaggio ottimale.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.