Come pulire le Tapparelle in modo semplice e veloce quando fuori Piove e fa Freddo?

385
come-pulire-tapparelle

Diciamoci la verità durante le pulizie approfondite, le tapparelle sono tra le zone della casa da voler assolutamente evitare!

Queste hanno un lato interno che si trova dentro casa e un lato esterno che accumula molto sporco essendo esposto agli agenti esterni.

In generale, le tapparelle accumulano una notevole quantità di polvere che deve essere tolta ciclicamente, altrimenti può trasferirla anche sugli infissi e sui vetri del balcone.

Oggi vi darò alcuni consigli su come pulire le tapparelle in modo semplice e veloce, soprattutto se fuori piove o fa freddo!

Togliere la polvere

Il primo passo per avere le tapparelle super pulite è togliere completamente la polvere, facendo particolare attenzione alle fessure e alle zone laterali più nascoste.

Un’azione del genere è importante perché se si lavano subito le tapparelle senza disfarci della polvere, rischieranno di sporcarsi troppo durante il lavaggio.

In questo caso, la cosa che ci può aiutare a non perdere troppo tempo è usare la scopa dalle setole morbide.

Passate quindi la scopa in tutte le fessure delle tapparelle e anche sulle altre zone, quando arrivare ai lati, mettete la scopa in verticale così che possa arrivare più a fondo.

Una volta che avrete tolto accuratamente la polvere, possiamo passare al lavaggio!

In plastica

Le tapparelle in plastica sono molto resistenti e si possono pulire facilmente, basta avere soltanto tanta pazienza!

Il rimedio naturale migliore in questo caso è il sapone di Marsiglia, in quanto sgrasserà a fondo ed eliminerà ogni traccia di sporco.

Munitevi, quindi, di un secchio d’acqua calda e sciogliete all’interno 2 cucchiai di sapone liquido o a scaglie.

Prendete un panno in microfibra, immergetelo nel secchio e fate una prima passata con acqua abbondante, per far venir via eventuali resti di polvere e sporco, dopodiché strizzate di nuovo per bene il panno e ripassatelo sulle tapparelle.

Vi consiglio di pulire prima la parte interna, quella in casa e poi fuori al balcone la parte esterna. Inoltre, se il secchio si dovesse sporcare molto prima della fine della pulizia completa, cambiatelo più volte.

Legno

Il legno è un materiale invece più delicato rispetto alla plastica, per cui bisogna essere molto attenti nel lavaggio e utilizzare i metodi giusti.

Proprio per questo, la cosa migliore da fare, allo stesso modo della plastica, è usare il sapone di Marsiglia.

Mettete in un secchio d’acqua calda due cucchiai di sapone di Marsiglia liquido o a scaglie sciolto a bagnomaria e pulite le tapparelle con un panno in microfibra.

Se ci sono macchie, potete utilizzare una spugnetta, ma ricordate di strofinare con il lato non abrasivo.

Alluminio

Anche l’alluminio è un tipo di materiale molto resistente, viene scelto soprattutto perché protegge per bene la casa dai raggi del sole e per la facilità con cui le tapparelle si puliscono.

Per effettuare il lavaggio in questo caso, mettete in una ciotola 3 cucchiai di Sapone di Marsiglia liquido o sciogliete 2 cucchiai e mezzo di sapone a scaglie a bagnomaria.

Aggiungete poi il bicarbonato fino ad ottenere una pasta densa, mettetela poi nel secchio d’acqua calda, oppure utilizzare il composto direttamente sul panno e iniziate a lavare le tapparelle.

Risciacquate e asciugate per bene e vedrete che le tapparelle saranno pulitissime e lucide!

PVC

Spesso come rimedio migliore per pulire le tapparelle in PVC si utilizza il vapore acqueo, ma perché non usare qualcosa di più veloce e pratico?

Potete usare sapone di Marsiglia e aceto bianco, niente sgrasserà più a fondo di questi due ingredienti insieme!

Riempite sempre un secchio d’acqua molto calda, versate un cucchiaio e mezzo di sapone liquido e mezzo bicchiere d’aceto di mele o aceto bianco d’alcol.

Anche in questo caso è opportuno usare un panno in microfibra per procedere con il lavaggio delle tapparelle, successivamente asciugare per bene!

Avvertenze

Se avete tapparelle con il motore elettrico, ricordate di staccare la corrente dato che state utilizzando l’acqua. Inoltre vi ricordo di non sporgervi troppo se utilizzate lo scaletto.