Basta un rametto di Rosmarino per togliere i cattivi odori dalla Cucina!

414
rosmarino-in-cucina

Ci sono giorni in cui si cucinano pietanze dall’odore particolarmente forte, un esempio sono i piatti a base di pesce o a base d’uovo che dopo lasciano un odore non proprio gradevole in cucina.

Altre volte, invece, capita che per una distrazione si lasciano le pentole sul fuoco e avvertiamo quella puzza di bruciato insostenibile.

Come trovare una soluzione, soprattutto quando è inverno e non si vogliono tenere i balconi aperti per tutta la giornata?

Ebbene, ci sono diversi metodi con cui potete sbizzarrirvi a far tornare il profumo di fresco nel vostro ambiente!

Oggi vi farò vedere che basta un rametto di rosmarino per togliere i cattivi odori dalla cucina!

Occorrente

Prima di procedere, bisogna procurarsi l’occorrente necessario per usare questo trucchetto come si deve!

  • Pentolino
  • Acqua
  • 1 rametto di rosmarino oppure una manciata di foglioline singole

Bastano solo questi tre elementi e gli odori poco graditi in cucina saranno solo un ricordo! Le proprietà benefiche del rosmarino, inoltre, non sono nuove, infatti in molti lo usano in varie aree della casa oltre a preferirlo come spezia in cucina!

Procedimento

Passiamo adesso al procedimento che è molto semplice e veloce, vedrete che occorrerà davvero poco tempo!

Per prima cosa, riempite il pentolino con acqua e mettete sul fuoco insieme al rametto di rosmarino. Non esagerate con la fiamma, tenetela moderata in modo che l’acqua non evapori subito.

Aspettate che arrivi a bollore e vedete che già inizierete a sentire l’odore fantastico in cucina!

Modalità d’uso

Semplice il procedimento, vero? Ora è il momento di vedere la modalità d’uso di questo fantastico rimedio!

Una volta che avete raggiunto l’intensità dell’odore che volete, potete spegnere il fuoco e lasciare così per fare in modo che il vapore si sprigioni in più ambienti della casa.

Se gradite avere questa fragranza anche nelle varie camere, portate il pentolino con l’acqua ancora bollente nelle stanze, facendo estrema attenzione a non scottarvi.

Successivamente potete togliere il rametto dall’acqua e mettere le foglioline all’interno di un sacchetto traspirante o nell’aspirapolvere!

Altri modi per profumare la cucina

Il metodo del rosmarino, sebbene estremamente interessante, non è l’unico per risolvere il problema dei cattivi odori.

Dunque vediamo insieme altri modi per profumare la cucina!

  • Cannella: questa spezia dall’odore inebriante che ci avvolge quando prepariamo un dolce, può essere una buona soluzione al fine di coprire gli odori sgradevoli. Non dovrete far altro che mettere a bollire un pentolino con acqua e 1 bastoncino di cannella o 2 cucchiaini rasi in polvere.
    Vedrete che quando l’acqua inizierà ad evaporare, il profumo si spargerà in tutta la cucina!
  • Alloro: se amate questa pianta e ne possedete delle foglie in casa, potete ripetere lo stesso procedimento sopra descritto con la cannella, mettendo però 4/5 foglie d’alloro. Questo è indicato soprattutto nelle giornate fredde perché ha un odore molto intenso e accogliente.
  • Agrumi: naturalmente non potevano mancare gli agrumi, i migliori alleati del pulito e del buon profumo! Potete usarli per ripristinare la freschezza nella vostra cucina, basta tagliarne qualche fetta e mettere a bollire con acqua, vedrete che risultato!
  • Mela: anche la mela è un frutto fantastico dal punto di vista degli odori! Per usarla contro la puzza, tutto quello che dovrete fare è prenderne qualche buccia e fare l’infuso con acqua, come per i precedenti metodi.

Avvertenze

Vi ricordo di evitare i rimedi indicati nel caso ci siano casi di allergia e ipersensibilità.