Come togliere i cattivi odori che salgono dagli scarichi?

531
cattivi-odori-scarico

Quante volte vi è capitato di sentire un cattivo odore proveniente dagli scarichi? Sembra davvero invadere tutta la casa e di certo non è piacevole da sentire!

Purtroppo, però, gli scarichi tendono ad intasarsi a causa dell’accumulo di capelli, di peli, di detersivo e di altri residui e a produrre, quindi, quella puzza tanto temuta.

Ma non dovete più temere! Oggi, infatti, vedremo insieme alcuni rimedi casalinghi per rimuovere i cattivi odori che “salgono” dagli scarichi e invadono la vostra casa!

Limone

Questo primo rimedio è indicato soprattutto per rimuovere i cattivi odori in maniera veloce, se per esempio aspettate ospiti.

Il limone, infatti, si sa, vanta un profumo inebriante, in grado di portare istantaneamente una ventata di freschezza e buon odore nelle nostre case.

Versate, quindi, il succo di due limoni nello scarico che volete profumare e lasciatelo agire per almeno un’ora o due, avendo sempre cura di non aprire il rubinetto così da lasciarlo agire in maniera più efficace. A questo punto, risciacquate e che profumo!

Olio essenziale di lavanda

Un altro trucchetto veloce per diffondere un buon odore negli scarichi e rimuovere la puzza consiste nell’utilizzare gli oli essenziali.

Versate, quindi, qualche goccia di olio essenziale di lavanda su un batuffolo di cotone e posizionatelo sul foro che si trova alla sommità dello scarico.

Lasciatelo agire per un po’, così che la fragranza profumata possa “bloccare” i cattivi odori provenienti dallo scarico e rilasciare tutto il suo profumo! L’olio essenziale di lavanda, non solo è molto profumato, ma aiuterà anche a debellare i batteri che spesso si depositano negli scarichi, provocando cattivi odori, grazie alla sua azione antibatterica naturale!

Bicarbonato di sodio e acido citrico

Se il limone e l’olio essenziale di lavanda aiutano a profumare gli scarichi, il bicarbonato di sodio e l’acido citrico sono efficaci, invece, per liberarli dallo sporco e neutralizzare i cattivi odori, in quanto sono disgorganti naturali. Inoltre, sono noti anche per rimuovere il calcare dagli elettrodomestici, quali lavatrice e lavastoviglie!

Aggiungete, quindi, una tazza di bicarbonato nello scarico, aspettate qualche secondo, dopodiché versate una miscela composta da 150 grammi di acido citrico diluiti in un litro d’acqua tiepida.

Vedrete che si formerà della schiuma a causa della reazione chimica effervescente tra acido citrico e bicarbonato e sarà proprio questa reazione che vi aiuterà a liberare lo scarico. A questo punto, se volete rendere il rimedio più efficace, potete anche prendere un panno bagnato e coprire la zona dello scarico, così il composto agirà meglio.

Infine, potrete versate un po’ di acqua molto calda per liberare lo scarico da tutti i residui, facendo sempre molta attenzione a non scottarvi.

Sale

Il bicarbonato di sodio può essere anche combinato con un altro ingrediente: il sale. Questo trucchetto è efficace soprattutto nel caso in cui la puzza sia molto forte e in caso gli scarichi siano intasati a causa dell’accumulo di capelli.

Aggiungete, quindi, 200 grammi di bicarbonato e 200 grammi di sale nel canale di scolo intasato da cui “sale” la puzza, dopodiché versate una pentola di acqua bollente lentamente nello scarico e lasciate agire. Addio cattivi odori!

Lievito di birra

Certo, forse penserete che sia un rimedio piuttosto strambo, in quanto solitamente associate il lievito da birra a usi alimentari, eppure questo prodotto è in grado anche di liberare gli scarichi ed eliminare la puzza dallo scarico del wc!

Vi basterà sciogliere un cubetto di lievito di birra in un pentolino contenente 200 ml di acqua bollente e versare la soluzione così ottenuta nello scarico. Lasciatela agire per tutta la notte, poi, il giorno dopo, risciacquate e noterete che i cattivi odori saranno finalmente eliminati!

Altri consigli per prevenire i cattivi odori negli scarichi

Finora abbiamo visto i rimedi naturali per eliminare i cattivi odori dovuti agli scarichi intasati.

Ma cosa fare per evitarne la formazione? Innanzitutto, vi ricordiamo di pulire sempre il lavello o i sanitari del bagno dopo ogni utilizzo, così da essere certe di rimuovere i residui di sporco e detersivo che potrebbero causare la puzza.

Sarebbe bene anche utilizzare un filtro così da trattenere residui di cibo, peli e capelli ed evitare che si incastrino negli scarichi.

Non sempre, però, il cattivo odore è dovuto all’intasamento. Spesso, infatti, la ragione è da ricercare nella risalita dei gas dalle fognature. In questo caso, vi consigliamo di contattare un idraulico nell’immediato.

Nel frattempo, per evitare che questi gas si diffondano per il bagno e per la casa, vi consigliamo di tenere sempre tappati tutti i canali di scarico.

Avvertenze

Ricordiamo che in caso di odore forte che non va via con i rimedi naturali, è consigliabile chiedere il parere di un tecnico. Fate molta attenzione quando maneggiate acqua bollente.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.