Togliere i graffi dai Rubinetti è possibile e facile se usi questo Metodo!

209
come-togliere-graffi-rubinetti

Oltre al calcare, i rubinetti della nostra casa sono soggetti anche a dei piccoli graffietti che magari provochiamo senza volerlo quando utilizziamo delle spugnette abrasive o oggetti appuntiti.

L’acciaio della rubinetteria, infatti, per quanto sia resistente, è comunque suscettibile di danni, se non lo trattiamo con le dovute cautele.

A tal proposito, oggi, vedremo insieme come togliere i graffi dalla rubinetteria utilizzando solo rimedi casalinghi e naturali.

Pasta di dentifricio

Il rimedio più efficace per togliere i graffi dai vostri rubinetti è sicuramente il dentifricio, la cui consistenza pastosa svolge un’azione leggermente abrasiva in grado di “limare” il graffio.

Prima di procedere, però, è importante che individuiate la direzione della venatura del metallo così da strofinare seguendo il verso giusto. In genere, la venatura scorre da un lato all’altro oppure dal basso verso l’alto. Se strofinate in direzione perpendicolare, infatti, potreste addirittura peggiorare la situazione. Quindi, osservate bene il graffio!

Aggiungete, poi, un po’ di dentifricio sulle setole morbide di uno spazzolino da denti e strofinatelo sul graffio. Dopodiché, risciacquate di tanto in tanto e ripetete l’operazione fino a quando il graffio non sarà più visibile.

Infine, lasciate riposare per un po’ ed eliminate il dentifricio con un panno pulito e bagnato. E voilà: la superficie del vostro rubinetto vi sembrerà subito più brillante e pulita!

Aceto

Un altro trucchetto molto efficace per rimuovere i graffi presenti sulla rubinetteria prevede l’utilizzo dell’aceto, il quale vanta proprietà lucidanti. Non a caso, infatti, viene utilizzato anche per lucidare il piano cottura o tutte le superfici in acciaio inox!

Versate, quindi, un po’ di aceto su un panno morbido e strofinatelo direttamente sui punti in cui sono maggiormente presenti i graffi, effettuando dei movimenti circolari. Infine, risciacquate il tutto con abbondante acqua tiepida e asciugate con un panno in microfibra pulito.

N.B Come per il rimedio precedente, anche l’aceto ha una funzione prettamente lucidante sui graffi superficiali. Non è utile, quindi, in caso graffi di media entità

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Olio da cucina

Avete presente l’olio che utilizzate per cucinare che avete in dispensa? Bene, sarete sorprese di sapere che può essere una manna dal cielo per lucidare ed eliminare i piccoli graffi presenti sulla rubinetteria.

Su un tovagliolo di carta, quindi, versate una piccola quantità di olio di girasole o di olio di oliva e strofinate, poi, più volte il tovagliolo sul graffio seguendo sempre la venatura del metallo. Infine, asciugate con un panno morbido e pulito. Inoltre, l‘olio può essere usato anche per far tornare lucidissimo il lavello in acciaio!

N.B L’utilizzo dell’olio da cucina è utile soprattutto per lucidare i graffi leggeri e non per “ripararli”.

Come prevenirli

Finora abbiamo visto come tentare di togliere i graffi dalla vostra rubinetteria. Vi ricordiamo, però, che i rimedi naturali qui proposti valgono solo per i graffi molto superficiali, ma non per quelli più profondi, che necessitano invece dell’intervento di chi di competenza.

L’ideale, quindi, è cercare proprio di prevenirli così da non compromettere la bellezza dei vostri rubinetti. Per farlo, vi consigliamo, innanzitutto, di non utilizzare pagliette, detergenti abrasivi e utensili appuntiti che potrebbero graffiare e danneggiare le superfici.

Inoltre, sarebbe bene risciacquare subito le superfici dopo che avete utilizzato prodotti decalcificanti e non lasciare per lunghi periodi il vostro rubinetto a contatto con alimenti aggressivi come la coca cola, succo di limone, ecc.

Avvertenze

I rimedi suggeriti sono utili in caso di graffi “minori”, molto superficiali che possono andar via con un po’ di olio di gomito e prodotti leggermente abrasivi o lucidanti.

Non sono validi, invece, sui graffi più profondi, sui solchi o sulle incisioni, per cui vi consigliamo di consultare un professionista che potrà intervenire con strumenti specifici.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.