Come Lucidare il Piano Cottura in Acciaio con questi 4 semplici passaggi

741

L’acciaio è uno dei materiali più resistenti di sempre, oltre ad essere ritenuto quello più “pulito” dato che difficilmente le macchie penetrano al suo interno e lo su può lavare a fondo in maniera molto semplice.

Avere il piano cottura o il lavello in acciaio sempre puliti, conferisce brillantezza e lucentezza in cucina e dà un senso di ordine!

Quali sono, tuttavia, i metodi giusti per rendere l’acciaio come nuovo?

Oggi ci occuperemo in particolare del piano cottura e vedremo insieme come lucidarlo con 4 semplici passaggi!

Togliere fuochi e griglie

Il primo passaggio non può che essere togliere fuochi e griglie dal piano cottura.

Se lo si deve lavare a fondo, non si può essere intralciati dalla presenza di fuochi, bruciatori o addirittura delle griglie che impediscono proprio la pulizia!

Dunque è necessario liberarsi di questi pezzi, quello che vi consiglio è metterli in ammollo in acqua e aceto, in modo che possano essere super puliti!

Eliminare i residui

Il secondo passaggio che spesso si fa insieme alla fase di lavaggio (errore molto comune) è dire addio ai residui!

Capita molte volte che sul piano cottura non cadono soltanto sughi, ma anche pezzi di cibo, briciole di pane e quant’altro.

Questi residui devono essere tolti prima della fase di lavaggio poiché le briciole possono graffiare il piano cottura e rendere inefficace la pulizia.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Prendete, quindi, un tovagliolo e inumiditelo con acqua tiepida, dopodiché passatelo sui residui per farli restare attaccati al tovagliolo ed ecco fatto!

Per lavare a fondo

Adesso è arrivato il momento di lavare a fondo il piano cottura!

Gli ingredienti che vi consiglio maggiormente sono il sale e bicarbonato di sodio, questi infatti risultano perfetti per l’acciaio poiché possiede una leggera azione abrasiva che rimuoverà anche lo sporco più difficile.

Attenzione! Entrambi gli elementi vanno usati solo se si deve fare una pulizia approfondita del piano cottura e non quotidianamente poiché essendo in granuli, potrebbero consumare l’acciaio a lungo andare.

Procedete, quindi, spargendo uno dei due prodotti sul piano cottura, inumidite poi una spugnetta con acqua calda e passatela su tutta la superficie.

Risciacquate con acqua calda e vedrete che tutto lo sporco sarà andato via!

Per una pulizia quotidiana, potete affidarvi al sapone giallo! Quest’ingrediente, infatti, possiede una grande azione pulente e allo stesso tempo è delicato.

Lucidare con aceto

Dopo aver effettuato i tre precedenti passaggi, non ci resta che passare all’ultima fase, ovvero lucidare con aceto!

Possiamo dire che il matrimonio tra aceto e acciaio è di lunga data e molto solido! Infatti quest’ingrediente è l’ideale per l’acciaio perché gli dona una brillantezza senza precedenti!

Tutto quello che dovete fare è mettere 2 parti d’aceto e 1 d’acqua in un vaporizzatore, agitate bene e spruzzate su tutto il piano cottura.

Passate semplicemente un panno umido per asciugare e godetevi la lucentezza!

In alternativa al vaporizzatore potete mettere anche qualche goccia d’aceto direttamente su un panno in e poi passarlo sul piano cottura.

Quello che vi sconsiglio è di versare l’aceto puro direttamente sull’acciaio poiché potrebbe corroderlo leggermente.

Avvertenze

Vi ricordo che questi metodi possono essere usati solo da chi possiede elementi in acciaio. Inoltre ricordate di provarli prima in un angolino nascosto.