Come togliere le macchie dai Pavimenti in Cotto con questi Trucchetti semplici della Nonna!

376
pulire-cotto-macchie

I pavimenti in cotto sono molto utilizzati nelle case in campagna o nelle tavernette in quanto conferiscono un tocco rustico e un’atmosfera più calda e accogliente.

Purtroppo, però, è un materiale abbastanza poroso che tende ad assorbire molto lo sporco. E chi ha usato la tavernetta con questo pavimento in questi giorni di festa per accogliere amici e parenti, sa bene di cosa stiamo parlando.

Ma non temete! Oggi, infatti, vi suggeriamo dei rimedi casalinghi e naturali per smacchiare i pavimenti in cotto senza danneggiarli! Vediamoli insieme!

Aceto e sapone di Marsiglia

pavimenti in cotto, come abbiamo già detto, sono abbastanza porosi, per cui necessitano di essere lavati con cura e attenzione.

Il primo rimedio consiste nell’utilizzare due ingredienti in grado di smacchiare e sgrassare a fondo in maniera delicata: l’aceto e il sapone di Marsiglia.

Versate, quindi, 2 bicchieri di aceto bianco in un secchio d’acqua e aggiungete, poi, qualche scaglia di sapone di Marsiglia. Dopodiché, immergete un panno in microfibra, passatelo sul pavimento più volte soprattutto dove sono presenti le macchie e ricordate di asciugare subito, così da evitare aloni: il vostro pavimento sarà pulito in un batter d’occhio!

Inoltre, l’aceto svolge anche un’azione lucidante in grado di eliminare tutti gli aloni!

Detersivo fai da te

In caso di sporco più ostinato, potete anche realizzare un detersivo fai da te. Munitevi, quindi, di:

  • 4 litri d’acqua
  • 2 bicchiere di aceto di vino bianco
  • qualche scaglia di sapone di Marsiglia
  • 5 gocce di olio essenziale di limone

In secchio contenente acqua tiepida o calda, aggiungete l’aceto, il sapone di Marsiglia e le gocce di olio essenziale e mescolate tutti gli ingredienti.

A questo punto, immergete un panno in microfibra nella miscela così ottenuta e passatelo, poi, più volte sul pavimento. Ricordate di asciugare subito, così da evitare aloni.

In caso di macchie

I rimedi visti finora sono utili soprattutto per la pulizia ordinaria di questo materiale, ma cosa fare se sono presenti delle macchie? A tal proposito, vediamo insieme come rimuovere alcune tipologie di macchie!

Sostanze acide

Tra le macchie che più frequentemente troviamo sui pavimenti in cotto ricorrono quelle dovute alla caduta di sostanze acide, come per esempio il succo di limone.

Per eliminare, quindi, subito l’alone, vi consigliamo di cospargere la macchia con del bicarbonato, il quale è una sostanza basica che contrasterà l’acidità del limone e limiterà la corrosività. La sua leggera azione abrasiva, inoltre, è in grado di smacchiare in maniera delicata.

Non a caso, il bicarbonato può essere utilizzato per pulire la maggior parte dei pavimenti! Lasciate agire per un po’, dopodiché procedete con il comune lavaggio.

Olio

Dopo aver tanto cucinato o accolto parenti a cena, è possibile che il pavimento presenti delle macchie di grasso o di olio.

In questo caso, il miglior metodo consiste nell’agire tempestivamente cercando di tamponare la macchia con della carta assorbente e procedere, poi, con il lavaggio del pavimento.

In caso, invece, di macchia già secca, potete cospargerla prima di bicarbonato e utilizzare poi il detersivo fai da te consigliato sopra.

Salnitro

Infine, vediamo come rimuovere le macchie di salnitro, una sostanza che il cotto stesso produce quando è a contatto con umidità per lungo tempo.

Si presenta come una sorta di macchia bianca che tende ad opacizzare il pavimento facendogli perdere tutta la sua bellezza. Per eliminarlo, vi basterà sfregare sulla superficie in cotto con una spugnetta in acciaio da cucina o una spazzola a setole dure.

Cosa evitare

Sebbene il cotto sia un materiale molto bello da vedere, ci sono degli accorgimenti da non sottovalutare in materia di pulizia.

Innanzitutto, ricordatevi che non tollera i detergenti o le sostanze grasse e oleose, in quanto rendono questa tipologia di pavimenti molto opaco. Vanno, perciò, sempre evitati lavaggi con oli e cere.

Inoltre, è bene evitare soluzioni troppo schiumose, perché potrebbero essere assorbite totalmente dal pavimento e lasciare aloni molto antiestetici e difficili da rimuovere.

Infine, accertatevi sempre di asciugare accuratamente il pavimento dopo averlo lavato così da evitare aloni.

Avvertenze

Vi ricordiamo di provare i metodi suggeriti prima in un angolino poso visibile del pavimento, per verificarne la tollerabilità.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.