Via la Muffa dal Silicone della Doccia senza Candeggina ma con questo Rimedio naturale

225
muffa-silicone-doccia

L’ambiente della casa più soggetto alla formazione di umidità è sicuramente il bagno, a causa dei vapori continui dovuti alla doccia.

Non a caso, infatti, è proprio nella cabina doccia che troviamo maggiormente le classiche macchie nere di muffa, soprattutto sul silicone.

Per questo, oggi vedremo insieme come togliere la muffa dal silicone della doccia con questi trucchetti facili e veloci da provare!

Aceto bianco

Il primo rimedio che vi proponiamo per rimuovere le macchie di muffa consiste nell’utilizzare l’aceto bianco, il quale è noto proprio per le sue proprietà pulenti, sgrassanti, anti-calcare e anti-muffa.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare 2 tazzine di aceto in una brocca contenente circa 2 litri di acqua e travasare, poi, la miscela così ottenuta in un flacone spray. A questo punto, vaporizzatela sul silicone ammuffito e lasciate agire per circa 10 minuti. Infine, utilizzate una spugnetta abrasiva per rimuovere tutto il nero, risciacquate e il gioco è fatto!

Per un effetto più efficace, potete anche aggiungere due cucchiai di bicarbonato. Come se non bastasse, questa miscela è utile anche per pulire le piastrelle e le ceramiche del bagno.

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare l’acido citrico, il quale è un composto ecologico derivante dagli agrumi, in grado di rimuovere le macchie di muffa, grazie alla sua azione anticalcare e al suo potere sbiancante.

In una brocca contenete 1 litro di acqua, quindi, aggiungete circa 150 grammi di acido citrico e mescolate il tutto. Dopodiché, versate un po’ di questa miscela sulla macchia di muffa, lasciatela agire per circa 15 minuti e strofinate con una spugnetta delicatamente per rimuovere tutto lo sporco.

Noterete che il silicone della vostra doccia diventerà bianco come nuovo!

Succo di limone e bicarbonato

Dopo l’aceto e l’acido citrico, come potevano mancare all’appello il limone e il bicarbonato, in grado di pulire a fondo e di disinfettare le superfici? Versate, quindi, un po’ di bicarbonato direttamente sulla macchia di muffa, dopodiché bagnate il silicone con acqua calda e lasciate agire il tutto per circa mezz’ora.

A questo punto, aggiungete acqua, metà cucchiaio di bicarbonato e il succo di un limone in uno spruzzino e vaporizzate la miscela così ottenuta sulla macchia cosparsa di bicarbonato. Infine, strofinate con una spugnetta e risciacquate: addio muffa!

Come se non bastasse, il limone sarà in grado di portare un profumo di fresco in tutto il bagno!

Acqua ossigenata

Sebbene non sia propriamente naturale, ha comunque un approccio ecologico e può essere utilizzato, quindi, in caso di muffa ostinata. Di cosa stiamo parlando? Dell’acqua ossigenata!

In un flacone con spray, quindi, versate una tazza con acqua ossigenata e due cucchiai di bicarbonato e mescolate il tutto. Per un effetto ancora più efficace, potete anche aggiungere qualche goccia di Tea tree oil, il quale svolge una funzione anti-batterica.

A questo punto, vaporizzate la miscela così ottenuta sulla guarnizione della doccia, lasciatela agire per un po’ e risciacquate. Infine, passate un panno asciutto per eliminare i residui: la muffa sarà solo un brutto ricordo!

L’acqua ossigenata, infatti, è così efficace in caso di muffa tanto da riuscire a rimuovere anche quella che si forma sulle pareti!

Detergente anti-muffa

Infine, vediamo come realizzare un detergente anti-muffa che coniuga le proprietà di più ingredienti fino a dare vita a un prodotto super efficace in caso di muffa molto ostinata che non va via con i rimedi visti finora! Munitevi, quindi, di:

  • 400 ml d’acqua
  • 2 cucchiai di acqua ossigenata
  • 1 cucchiaio di sale fino
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • ovatta q.b.

Iniziate con l’aggiungere il bicarbonato e il sale in un pentolino contenente l’acqua, portate il tutto ad ebollizione e aggiungete poi, l’acqua ossigenata. Dopodiché, aspettate che il composto diventi tiepido per non scottarvi e immergete completamente i batuffoli d’ovatta o i dischi di cotone nella soluzione.

Senza strizzarli, posizionateli lungo il silicone ammuffito come a voler formare una sorta di barriera e lasciate agire per circa un’ora. Infine, spostate i batuffoli e risciacquate: la vostra doccia sarà libera dalla muffa!

Avvertenze

Contattare uno specialista in caso di muffe nere molto ostinate; queste infatti possono essere dannose per la salute. Utilizzate sempre guanti e mascherina quando volete pulire macchie di muffa.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.