Togli così la Polvere attaccata dal Termosifone per non farla arrivare sui muri!

227
come-togliere-polvere-termosifone

Durante il periodo in cui non accendiamo i termosifoni, accade che raccolgono molta polvere, proprio perché non sempre li laviamo durante le pulizie di casa.

Molte persone utilizzano anche una copertura da mettere nei mesi estivi, così che sui caloriferi non si depositi lo sporco e la polvere.

Tuttavia, non di rado capita che le macchie di polvere più ostinate, restano attaccate anche se passiamo semplicemente un piumino.

Oggi, quindi, vedremo come togliere la polvere attaccata al termosifone!

Prima di iniziare

Prima di iniziare, vi consiglio di rimuovere la polvere che si trova nelle fessure del termosifone, dato che è più difficile arrivarci.

Posizionate un panno in microfibra dietro e sotto al calorifero non macchiare pavimenti e muri.

Potete usare l’aspirapolvere con l’apposito beccuccio per togliere per bene lo sporco, oppure il phon a velocità media e aria fredda.

Una volta che sarà fuoriuscita la polvere, dovrete soltanto passare al lato esterno, vediamo nel dettaglio i rimedi!

Per i termosifoni in ghisa

I rimedi per i termosifoni in ghisa prevedono ingredienti delicati, dato che questo materiale dev’essere trattato con più cura rispetto all’alluminio o al metallo.

Passate prima un piumino oppure un panno elettrostatico su tutta la superficie del calorifero per iniziare a togliere la polvere non attaccata.

Ingredienti

In seguito procedete con il lavaggio, in questo caso usate un detergente naturale fai da te con pochi e semplici ingredienti!

  • Acqua (per riempire una bacinella)
  • Sapone di Marsiglia (1 cucchiaio)
  • Bicarbonato (1 cucchiaio)

Procedimento

Passiamo adesso al procedimento!

Prima di tutto, se avete il sapone di Marsiglia a scaglie, scioglietelo a bagnomaria.

Una volta avuto il sapone liquido, unitelo al bicarbonato e mescolate. Se vedete che il composto è troppo denso, aggiungete una goccia d’acqua, senza far diventare il tutto troppo liquido.

Quando si formerà un composto dalla consistenza spumosa, vuol dire che il vostro detergente è pronto!

Riempite un secchio d’acqua calda e versate un cucchiaio di detergente all’interno, conservate il resto nel caso in cui dobbiate cambiare l’acqua.

Lavate il termosifone prima con una spugnetta non abrasiva e successivamente risciacquate e asciugate con un panno in microfibra.

Termosifoni in metallo e alluminio

I termosifoni in metallo e alluminio sono molto resistenti, ma hanno bisogno di molta cura perché, soprattutto quelli bianchi, possono macchiarsi.

Dunque, è il caso di non far rimanere a lungo la polvere attaccata. Scopriamo qual è l’ingrediente più valido per rimuoverla!

L’elemento in questione non poteva che essere l’aceto! A seconda di quello che preferite, usatelo per una pulizia profonda!

Vi basterà riempire un secchio d’acqua calda e versare all’interno mezzo bicchiere di aceto bianco, potete optare anche per l’aceto di mele, dato che ha un odore molto gradevole.

Una volta preparata la miscela, usate una spugnetta dal lato non abrasivo e strofinare sulla polvere ostinata, successivamente lavate tutto il termosifone.

Sciacquate e asciugate con un panno in microfibra per completare il lavaggio!

N.B. Se avete i pavimenti in marmo o pietra naturale, assicuratevi che i panni a terra siano ben posizionati e non fate cadere troppa acqua, altrimenti rischierete di macchiarli.

Avvertenze

Assicuratevi sempre dello stato del vostro termosifone prima di effettuare qualsiasi tipo di manutenzione, soprattutto se non l’avete messo in funzione per un periodo di tempo prolungato.