Come ammorbidire lo Sporco incrostato del Forno con il Metodo della Ciotola!

662
come-ammorbidire-sporco-incrostato-forno-metodo-ciotola

Cucinare al forno è bellissimo poiché risparmiamo tempo e fatica!

Quando prepariamo pollo arrosto, patate, torte e altre pietanze varie succede che, per vari motivi, si attacca alle pareti del forno un’incrostazione molto ostinata.

Spesso ci armiamo di forza strofiniamo all’infinito, ma in realtà ci sono metodi molto meno stressanti che non vi faranno perdere ore ed ore a pulire l’elettrodomestico.

Se volete scoprire questi rimedi, ecco come ammorbidire lo sporco incrostato del forno con il metodo della ciotola!

Preparazione

In primo luogo vediamo qual è la preparazione di questo vecchio ed efficace trucchetto della nonna, come sempre infallibile!

Non sarà difficile effettuarlo, ma dovrete stare molto attenti a non scottarvi, dato che il forno va riscaldato prima di procedere con il rimedio!

Bene, andiamo nel dettaglio!

Ingredienti

Gli ingredienti sono molto facili da trovare in casa, ecco quali sono:

  • Una ciotola idonea per il forno di media grandezza
  • Acqua (quando basta)
  • Aceto bianco (2 bicchieri)

Procedimento

Una volta procurati tutti gli ingredienti, non ci resta che vedere qual è il procedimento per ammorbidire lo sporco nel forno!

In primo luogo, se avete le teglie nel forno, toglietele tutte, anche le griglie.

Accendete il forno e preriscaldatelo a 180°. Mettete poi in un pentolino acqua a sufficienza da riempire la ciotola e portate ad ebollizione. Raggiunto il bollore, aggiungete l’aceto.

A questo punto spegnete il forno che sarà ben caldo, poi mettete la miscela ottenuta nella ciotola e, facendo molta attenzione a non scottarvi, inseritela sul fondo del forno. Lasciate agire per 30 minuti.

L’acqua bollente nella ciotola evaporerà e raggiungerà facilmente tutte le zone incrostate che, con l’azione sgrassante dell’aceto, diventeranno morbide e quindi facili da rimuovere.

Pulizia del forno

A questo punto, non ci resta che passare alla pulizia del forno!

È di fondamentale importanza aspettare che il forno non sia più bollente, ma allo stesso tempo non dovete farlo raffreddare completamente, altrimenti si indurisce di nuovo l’incrostazione.

Dunque, munitevi di guanti e spugna e usate il liquido non evaporato nella ciotola per pulire tutte le pareti dell’elettrodomestico.

Dopodiché risciacquate più volte con un panno in microfibra facendo sempre attenzione a non scottarvi. Non dimenticare l’esterno del forno e il vetro.

Se non non volete usare la soluzione di acqua e aceto o se non ve n’è rimasta potete usare questi metodi:

  • Bicarbonato: il bicarbonato è un ottimo sgrassante naturale, potete creare una pasta con 3 cucchiai di bicarbonato di sodio acqua a sufficienza fino ad ottenere un composto omogeneo. Mettetelo direttamente sulla spugnetta e strofinare delicatamente per rimuovere lo sporco. Dopodiché sciacquate bene!
  • Succo di limone: potete anche usare il succo di quest’agrume per un forno ben pulito e profumato. Prelevate, quindi, il succo di due limoni e mettetelo in un contenitore spray insieme all’acqua calda. Spruzzate la miscela sullo sporco o direttamente sulla spugnetta e strofinate a fondo. Sciacquate più volte e asciugate bene con un panno in microfibra.
  • Sale e bicarbonato: per un’azione ancora più forte, potete utilizzare il metodo del bicarbonato sopra riportato, unendo anche il sale fino da cucina. Dovrete soltanto prendere mezzo bicchiere di sale e mezzo bicchiere di bicarbonato, mescolarli e unire acqua a filo fino ad ottenere un composto simile al gel. Dopodiché usate questa pasta per rimuovere l’incrostazione e il gioco è fatto: il forno sarà come nuovo!

Avvertenze

Quando passate alla fase di lavaggio, vi ricordo di spegnere il forno per effettuare una pulizia in totale sicurezza e tenere sempre presente le indicazioni di produzione dell’elettrodomestico.