Il Metodo del Sacchetto per dire addio all’Umidità in casa!

496
metodo-sacchetto-umidita

L’umidità in casa è sempre una bella gatta da pelare!

Se non si sta attenti al suo accumulo, infatti, si potrebbero rischiare problemi quali i cattivi odori, la muffa, macchie sulle pareti e angoli sporchi soprattutto in bagno!

Di solito per risolvere questo problema si ricorre a metodi quali il deumidificatore o, per i più coraggiosi, far arieggiare la casa anche in inverno con il vento!

C’è da dire, però, che esistono delle alternative naturali per non rischiare di gelare la casa o per chi non possiede delle apparecchiaturre elettroniche apposite.

Oggi infatti vedremo insieme il metodo del sacchetto per dire addio all’umidità in casa! Si tratta di un trucchetto che potrete usare quando fare asciugare i panni in casa e che è anche carino da mettere all’interno delle camere!

Sacchetto con riso

Il primo ingrediente a cui possiamo ricorrere per allontanare l’umidità è il riso!

Il sacchetto con il riso è molto efficace e può essere messo negli angoli della casa perché di solito è lì che l’umidità trova il suo posto migliore, quindi è necessario impedire il suo depositarsi.

Non dovrete far altro che scegliere un sacchetto di medie dimensioni, della fantasia che preferite (potete anche decorarlo a vostro piacimento) e riempirlo di riso.

Quest’elemento, infatti, ha la capacità di assorbire l’acqua naturalmente, non a caso viene usato anche quando si bagnano delle apparecchiature elettroniche come gli smartphone.

Con sale grosso

Un’alternativa altrettanto efficace al riso è il sacchetto con sale grosso!

Similmente al metodo sopra descritto, anche il sale grosso è quello che meglio si presta per dire addio all’umidità.

Con il sale ci si sbizzarrisce a fare anche degli assorbiumidità profumati da mettere negli angoli della casa o sui termosifoni, in modo da spargere un inebriante odore che può essere a base di oli essenziali, cannella, agrumi e quant’altro!

Anche in questo caso i passaggi sono semplicissimi: scegliete uno o più sacchetti e riempiteli di sale.

Ogni giorno controllate che il sale non si sia sciolto, in tal caso vorrà dire che avrà assorbito tutta l’umidità ed a quel punto sostituitelo o tostatelo nel forno e riutilizzatelo.

Con bicarbonato di sodio

Quando si fanno dei deumidificatori liquidi da spruzzare, il bicarbonato non manca mai!

Infatti è l’elemento principale che si vaporizza sui panni mentre si asciugano per liberarli dall’umidità, oppure si posiziona una ciotolina in bagno con oli essenziali!

Insomma, se ne fa un uso diffuso e possiamo di certo creare anche il nostro sacchetto personale con bicarbonato di sodio!

Dovrete riempire il sacchetto con il prodotto e sostituirlo di tanto in tanto in base al suo stato.

Sacchetto con amido di mais

Ultimo consiglio molto efficace è il sacchetto con amido di mais!

Proprio come il bicarbonato di sodio, l’amido di mais viene usato spesso nelle soluzioni anti-odore e anti-muffa per gli ambienti.

Dunque è d’obbligo catalogarlo come uno dei rimedi naturali più efficaci da usare in caso di umidità in casa!

Riempite sempre un sacchetto con il prodotto e posizionatelo nelle zone critiche della casa.

Nel caso in cui il sacchetto fosse di grandi proporzioni, potete mescolare anche amido di mais e bicarbonato di sodio in modo da non consumarne una quantità spropositata!

Vedrete che con il passare del tempo il problema dell’umidità si ridurrà notevolmente. Anche in questo caso ricordatevi di cambiare periodicamente il prodotto all’interno del sacchetto altrimenti perderà la sua efficacia.

Avvertenze

I metodi descritti sono del tutto naturali e non contaminano l’ambiente circostante. Tuttavia, se il problema dell’umidità si dovesse fare rilevante al punto da avere muffa in casa, sarebbe opportuno consultare un esperto per risolvere il problema.