Ecco i Trucchetti per togliere l’Umidità dai Panni stesi quando fuori Piove

734
togliere-umidita-panni-stesi-balcone

Non c’è nulla da fare, in inverno la pioggia impedisce di programmare il lavaggio dei vestiti quando e come preferiamo.

A differenza dell’estate, infatti, questa stagione ci coglie alla sprovvista con i fattori di pioggia, vento e umidità che possono anche portare vari problemi ai vestiti come, ad esempio, i cattivi odori.

Ebbene, dal momento che non si può di certo rinunciare ai lavaggi, bisogna adottare dei metodi efficaci al fine di ottimizzare tutti i vari passaggi, soprattutto l’asciugatura.

Scopriamo insieme i trucchetti per togliere l’umidità dai panni quando fuori piove!

Usare il termosifone

La prima cosa a nostro vantaggio è sicuramente usare il termosifone. Le fonti di calore, infatti, sono ancora oggi i rimedi più indicati per risolvere il problema dell’umidità sui panni.

Naturalmente lo stesso discorso vale anche nel caso in cui abbiate una stufa o un camino.

Ebbene, quello che vi consiglio di fare è mettere lo stendino in casa e in prossimità di un termosifone, alcune persone preferiscono asciugare i panni direttamente sopra, ma è molto più indicato riporli sullo stendino mobile.

Mettere vicino al balcone

Il passaggio d’aria è un’altra cosa fondamentale quando bisogna asciugare i panni in casa.

Se si tiene tutto al chiuso, infatti, l’umidità resterà intrappolata nella stanza e si insedierà non solo sui panni, ma anche sulle pareti.

Dunque mettere lo stendino vicino al balcone è una delle soluzioni migliori.

Naturalmente in casa non si vuole rischiare un bel raffreddore tenendo le finestre aperte, proprio per questo scegliete una stanza ben arieggiata e magari con un termosifone, mettete lo stendino all’interno e chiudete la porta finché non si asciugano per bene.

Usare sale o riso

Altro metodo molto diffuso è usare sale grosso o riso, questi due ingredienti sono davvero l’ideale per contrastare l’umidità.

Tutto quello che dovrete fare è mettere il sale o il riso all’interno di barattoli di vetro o bicchieri di plastica, potete regolarvi con le quantità anche in base alla grandezza della camera.

Metteteli accanto allo stendino e negli angoli della stanza, vedrete che man mano che assorbiranno l’umidità, il sale o il riso si bagneranno. A quel punto dovrete sostituirli.

Se volete anche spargere un buon odore, potete creare un assorbiumidità fai da te!

Stendere bene i panni

Potrebbe sembrare scontato, ma anche stendere bene i panni è determinante per non avere umidità.

Il motivo è molto semplice, se non si lascia lo spazio giusto tra un capo e l’altro, ma anzi si ammassano tra loro, l’aria non riuscirà a passare per bene tra tutte le fibre della stoffa e l’acqua resterà intrappolata, generando cattivi odori e umidità.

Un’altra cosa importante è scuotere per bene i vestiti prima di stenderli, questo aiuterà a togliere l’acqua in eccesso e anche l’eventuale presenza di fibre di altri tessuti che si sono attaccati in lavatrice.

Centrifuga

Ultimo trucchetto per togliere l’umidità dai vestiti riguarda proprio la fase di lavaggio in lavatrice.

In particolare l’impostazione della centrifuga: saprete bene che meno centrifuga si imposta, più sarà semplice stirare i panni.

Questo, tuttavia, è un trucchetto da usare quando si ha la possibilità di poter asciugare i panni al sole e all’aria fresca. In caso contrario, come nel caso di cui stiamo parlando, bisogna programmare molti giri di centrifuga.

Infatti, se si cerca di eliminare tutti i possibili residui d’acqua, si velocizza il processo di asciugatura dei panni e si avranno meno problemi con l’umidità.

Avvertenze

Se usate un’asciugatrice, vi ricordo di leggere bene le etichette di lavaggio con le indicazioni giuste.