Per far Brillare il Balcone ti basta questo semplice Trucchetto!

1135
aceto-alcol-balcone

Sebbene lavare a terra conferisce freschezza, lucentezza e pulizia alla casa, quando si tratta di pulire il balcone non siamo sempre contenti, non è vero?

Effettivamente il balcone accumula una grande quantità di sporco dato che è a contatto con gli agenti esterni, dunque c’è più polvere, residui e quant’altro.

Dunque, anziché stare tanto tempo a togliere fino all’ultima macchia, preferiremmo una bacchetta magica che faccia tornare tutto come nuovo!

Ma oggi vi suggerirò un ingrediente che potrà esservi di enorme aiuto anche se avere un’area molto grande come il terrazzo.

Vediamo insieme come usare l’aceto di alcol per pulire il balcone!

Per le ringhiere

Iniziamo proprio a scoprire l’uso dell’aceto per le ringhiere!

Quando si deve pulire il balcone, infatti, è bene partire proprio dal loro in modo tale che se si sporca il pavimento non diventa un problema!

Dunque non dovrete far altro che riempire un secchio con acqua molto calda e mettere 1 bicchiere e mezzo di aceto bianco d’alcol.

Usate prima una spugnetta per togliere polvere incrostata e poi passate un panno in microfibra per risciacquare.

Ricordate di non impregnare troppo spugnette e pezze d’acqua poiché potrebbero colare sui balconi sottostanti.

Pavimento in cotto

Il pavimento in cotto è quello più diffuso per quanto riguarda i balconi, in particolare per i terrazzi.

Questo materiale dà, infatti, un senso di calore, accoglienza e un tocco rustico all’ambiente e nessuno può rinunciare ad averlo per il proprio ambiente esterno!

Tra gli ingredienti con cui si può lavare, l’aceto è quello che lo pulisce nel miglior modo possibile!

Vi basterà versare 1 bicchiere pieno d’aceto nel secchio d’acqua calda e passare poi al lavaggio del balcone.

Anche in questo caso ricordate di non esagerare con le quantità d’acqua altrimenti bagnerete i balconi sottostanti.

Video Pulizia

Per aiutarvi nella pulizia del Balcone, ecco un video semplice e dettagliato!

Pavimento in gres porcellanato

Stessa cosa vale per il pavimento in gres porcellanato, il secondo materiale più diffuso se parliamo di balcone.

Per pulirlo dovrete seguire i medesimi passaggi indicati precedentemente per il pavimento in cotto.

Inoltre l’aceto servirà anche a togliere eventuali cattivi odori o macchie ostinate sulle piastrelle, per questo ve lo consiglio anche se avete lo stesso pavimento all’interno della casa.

Stendino

Tra le cose che bisogna lavare quando parliamo di pulire il balcone c’è anche lo stendino.

Molte persone hanno le corde montate vicino alle ringhiere, altri invece hanno gli stendini a corda sotto al muro oppure uno fisso.

Insomma, qualsiasi sia la sua entità è bene pulirlo con l’aceto molto spesso, almeno una volta a settimana.

In questo caso basterà passare un panno in microfibra inumidito con acqua calda e qualche goccia di aceto.

Veranda

Infine ci occupiamo della veranda, una parte del balcone che ormai sempre più persone scelgono di avere anzitutto per la sua comodità.

Dovrete semplicemente con una soluzione di 2 bicchieri d’acqua e 2 bicchieri d’aceto bianco d’alcol. Trasferite tutto in un vaporizzatore e spruzzate abbondantemente sulle zone interessate.

Passate poi una spugna per strofinare e togliere eventuali residui e macchie, poi risciacquate abbondantemente con un panno in microfibra.

Potete usare lo stesso metodo anche se avete una cucina montata fuori al balcone.

Avvertenze

Ricordo di provare l’aceto prima su angolini nascosti per verificarne l’efficacia e di NON utilizzarlo per marmo o superfici delicate.