Ecco dove trovare l’Iperico o Erba di San Giovanni per poter fare il famoso olio

526
dove-trovare-iperico-erba-san-giovanni

Il mese di giugno, oltre a ricordare l’arrivo dell’estate, ci rimanda anche ad antiche tradizioni che sorgono nei tempi lontani e vengono onorate ancora oggi.

Una tradizione su cui si pone l’attenzione è la festa di San Giovanni che cade il 24 Giugno.

Prima, durante e dopo questo giorno si sta in un clima costante di festa per onorare il Santo e per festeggiare le persone a noi care che portano questo nome.

Inoltre una cosa molto importante che viene effettuata ogni anno è l’acqua di San Giovanni, preparata con i fiori più belli della primavera!

Tuttavia, sebbene si possono scegliere tutte le tipologie di fiori, non si può fare a meno di utilizzare l’iperico o erba di San Giovanni, vediamo insieme dove trovarlo!

Cos’è l’erba di San Giovanni?

Chiediamoci anzitutto cos’è l’erba di San Giovanni!

L’hypericum perforatum è un’erba spontanea che viene utilizzata principalmente per scopi medicinali in quanto si presta come ottimo antinfiammatorio.

Inoltre nella simbologia è denominata anche erba scacciadiavoli, infatti in passato venivano bruciate le foglie per mandare via le maledizioni, le stregonerie e quant’altro.

Viene associata così tanto alla festa di San Giovanni e viene poi utilizzata per l’acqua perché l’iperico in genere raggiunge la sua massima fioritura proprio il 24 giugno, giorno della festa del Santo.

Dove trovarla

A questo punto vi sarete chiesti dov’è possibile trovare questa pianta!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Ebbene, l’iperico sorge nell’arcipelago britannico, ma per fortuna ad oggi lo possiamo trovare anche nella nostra nazione ed in particolare in tutte le regioni.

Di solito questa pianta, che si presenta con dei bellissimi fiori gialli a cinque petali, predilige i boschi luminosi e poco umidi.

Dal momento che è spontanea, potete trovarla davvero ovunque, basterà fare un giro per le strade nelle zone con tanta luce e più asciutte!

Raccoglieteli delicatamente senza strappare l’intera pianta altrimenti la danneggerete.

Periodo ideale per la raccolta

Come già accennato prima, l’iperico è così importante nella festa di San Giovanni perché il suo periodo massimo di fioritura è proprio il periodo che si aggira intorno al 24 giugno!

In realtà la data indicata è ideale per mettere la pianta nell’acqua di San Giovanni, un importante composto che viene fatto ogni anno e che è simbolo di purificazione.

Dunque, dovrete attendere il solstizio d’estate e raccogliete i fiori e l’erba di iperico o durante il mezzogiorno del 21 giugno, oppure il 23 giugno, giorno ideale se volete fare l’acqua suddetta.

Tuttavia, nonostante le direttiva per la raccolta, ci sono alcuni anni in cui l’iperico nasce già nei giorni di maggio, soprattutto se fa particolarmente caldo.

Dunque potete anticipare la raccolta ricordando sempre di non strappare la radice della pianta e usando massima delicatezza.

Avvertenze

Vi ricordo di rispettare le indicazioni per la raccolta dell’iperico e di non esagerare con gli strappi dalla radice.