Per assorbire i Cattivi Odori in Cucina basta…una Patata!

402
patate-in-cucina

Chi è amante dei rimedi naturali sa bene che alcuni ingredienti usati principalmente allo scopo di preparare ottime pietanze possono essere d’aiuto nelle faccende domestiche!

Tra questi elementi troviamo senza dubbio le patate! Non solo buonissime, ma anche estremamente efficaci per togliere l’ossidazione dall’argento, oppure per lucidare le pentole, per i vetri e così via!

Insomma, un alimento dalle mille virtù e oggi ne scopriremo insieme ancora un’altra!

Infatti per assorbire i cattivi odori in cucina basta una patata e la puzza andrà via in un lampo!

In cucina

Quando si preparano delle verdure, si friggono delle pietanze oppure si cucinano piatti dall’odore particolarmente forte, accade che in cucina resta una notevole puzza.

La cosa più difficile è mandarla via, a meno che non si dorme per un paio di giorni con tutti i balconi e le finestre aperti.

In realtà c’è un metodo molto più semplice! Dovrete mettere a bollire una patata sbucciata in abbondante acqua e 1 bicchiere e mezzo d’aceto di vino o aceto di mele.

Accendete la fiamma e portate ad ebollizione, vedrete che il vapore emanato man mano assorbirà facilmente tutti i cattivi odori.

Nel frigo

Gli odori non si accumulano soltanto all’interno della cucina, ma anche nel frigo!

Per mandare via le varie puzze mal gradite, dovrete semplicemente sbucciare una patata, tagliarla a fette o a pezzetti e metterla su un piatto.

Inserite poi il piatto all’interno del frigo, meglio se messo sul fondo e vedrete che nel giro di 24 ore saranno spariti tutti i cattivi odori!

Potete lasciarla anche per più giorni, andandone a controllare sempre lo stato.

Altri trucchi con patate in cucina

Scacciare via la puzza non è l’unico metodo che potete usare con questo fantastico tubero, dunque ora vedremo altri trucchi con patate in cucina!

Per gli utensili

Gli utensili della cucina sono soggetti a formare delle piccole macchie d’acqua o del calcare che si insinua quando non li asciughiamo o laviamo per bene oppure quando sono molto vecchi.

Se anche a voi è capitato di averli sporchi, potete metterli nell’acqua di cottura delle patate per una notte intera.

Il giorno dopo andate a prendere gli utensili, sciacquate per bene e vedrete che tutte le macchie saranno andate via!

In caso contrario, servitevi sempre dell’acqua delle patate imbevendo una spugna e strofinando sui residui di sporco rimasto.

Addio incrostazioni

Sapete che con il semplice uso di una patata potete dire addio alle incrostazioni?

Quando avete pentole e padelle molto sporche, non strofinate all’infinito rischiando anche di rovinarle, c’è una soluzione fantastica!

Dovete tagliare una patata a metà e immergerla nel bicarbonato di sodio, poi usatela come spugna naturale per togliere tutte le macchie.

Se necessario, lasciate agire per un po’ di tempo in modo che si possa ammorbidire lo sporco.

Per lavare i piatti

Infine con le patate potete creare anche un ottimo detergente per lavare i piatti!

Vi occorreranno pochi e semplici ingredienti:

  • 3 patate
  • 2 cucchiai d’aceto
  • Succo di 1 limone
  • 3 cucchiai di bicarbonato di sodio

Mettete a bollire le patate in abbondante acqua e quando saranno pronte, togliete la buccia facendo molta attenzione a non scottarvi.

Successivamente schiacciate le patate in modo da renderle tutte omogenee e mettete in un barattolo di vetro, successivamente aggiungete acqua bollente fino a coprire le patate e versate anche gli altri ingredienti.

A questo punto dovrete lasciare riposare in frigo tutta la notte, l’indomani potrà essere usato come detersivo naturale!

Avvertenze

Vi ricordo di usare questi metodi prima su angolino nascosto per assicurarvi di non danneggiare le superfici.