Se la Stanza da Letto è fredda e umida riscaldala subito con questi trucchetti

185
riscaldare-camera-letto

La cosa più bella nelle giornate invernali è entrare in una stanza calda e avvolgersi tra le coperte per trovare riparo dal freddo.

Tuttavia per avere quest’effetti non sempre disponiamo dei riscaldamenti o di apparecchiature apposite, inoltre comportano non poche spese a fine mese!

Vediamo, quindi, come avere una stanza più calda prima di andare a dormire con 5+1 consigli utili da seguire ogni giorno!

Chiudere prima i balconi

Anche se ci troviamo nella stagione invernale, bisogna sempre far arieggiare la casa in modo da far passare l’aria viziata e soprattutto se dopo si accendono i riscaldamenti.

Tuttavia un passaggio del genere non è da fare quando le temperature si stanno abbassando, ma sarebbe preferibile farlo la mattina quando ci sono ancora i raggi solari a riscaldare l’ambiente.

Per cui ricordate di chiudere i balconi e le ribalte lasciate aperte almeno 2 ore prima di andare a dormire, altrimenti la stanza diventerà di ghiaccio e non riuscirete ad avvertire la sensazione di calore.

Attenzione agli spifferi

Un altro problema, molto comune nelle case con infissi poco stabili, sono gli spifferi.

Non solo da balconi e finestre, questi possono arrivare anche dalla porta d’ingresso dove passa tanto vento, soprattutto nelel giornate particolarmente fredde.

A tal proposito vi consiglio di individuare gli angoli della casa dove avvertite la provenienza degli spifferi, poi rimediate mettendo dei serpentini in stoffa.

Se non disponete di questi ultimi, potete arrotolare degli asciugamani grandi.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Candele profumate

Le candele, se messe in prossimità del luogo in cui dormite, ad esempio sui comodini, possono essere una fantastica soluzione per riscaldarsi prima di andare a dormire!

Dovrete semplicemente fare un infuso profumato con acqua e qualche foglia di alloro o fiore di lavanda essiccato, quando arriva a bollore spegnete il fuoco e trasferite tutto in un barattolo.

Accendete una candela e posizionatela nel barattolo in modo che possa galleggiare. Il calore dell’infuso, insieme a quello della candela, riscalderanno e conferiranno un profumo inebriante alla stanza!

Potete anche evitare di mettere ingredienti nell’infuso e usare direttamente una candela con profumo.

Trattenere il calore

Per i più freddolosi è fondamentale accendere, almeno per un po’ di tempo, i riscaldamenti prima di andare a dormire.

Il fatto importante, però, è riuscire a trattenere quel calore emanato per la durata dell’intera notte, come fare?

Bene, ci sono vari metodi, come quello di chiudere le tende così che il calore non possa oltrepassare gli infissi oppure mettere un tappeto!

Ebbene sì, il tappeto trattiene molto bene il calore e non lo fa divagare all’interno del pavimento, per questo diventa un ottimo alleato durante l’inverno.

Inoltre vi consiglio di tenere la porta rigorosamente chiusa mentre state facendo riscaldare la stanza da letto.

Calzino di sale

Non mancano mai gli infallibili trucchetti della Nonna per avere non solo la stanza, ma anche un letto caldo!

In passato di usava il metodo del calzino di sale, ovvero uno stratagemma in grado di tenere le mani e i piedi caldi durante la notte, dato che sono gli arti a soffrire maggiormente il freddo!

Dovrete semplicemente tostare del sale grosso su una padella antiaderente e metterlo poi in un calzino di spugna.

Il calore si distribuirà su tutto il tessuto ed ecco che riuscirete ad avere quella fantastica sensazione di calore!

Coperte adatte

Infine, non sottovalutate mai l’importanza di avere delle coperte adatte alle temperature esterne.

Spesso non accade soltanto che sono necessarie delle coperte più pesanti, ma anche il tessuto è da scegliere bene.

In alcuni casi potrebbe essere necessario mettere un plaid dopo il lenzuolo e poi mettere la coperta per avere sempre il letto caldo e per trovare subito ristoro dal freddo.