La tua Orchidea tornerà bellissima con questo Balsamo per le foglie fai da te!

412
sciroppo-orchidea

Chi non conosce l’orchidea! Questa pianta, proveniente dai Paesi tropicali, è tra le decorative più diffuse e amate, nonostante non sia propriamente semplice da coltivare.

Le sue foglie sono larghe e grandi, il suo stelo lungo e sinuoso termina in bellissimi ed esotici fiori: insomma, un vero e proprio gioiello da esporre in casa.

Non di rado, però, l’orchidea può dare segni di sofferenza: a volte i suoi fiori cadono prematuramente, altre le sue foglie tendono a scurirsi o a seccare.

Proprio per tenere sempre al meglio le bellissime foglie di questa pianta, esiste un trucchetto: si tratta di un balsamo per le foglie fai da te.

Scopriamone di più!

Ingredienti

Partiamo dagli ingredienti necessari per realizzare questo balsamo miracoloso. Avrete bisogno di:

  • Zucchero (2 cucchiaini)
  • Miele (un cucchiaino)
  • Succo di limone (mezzo limone)
  • Acqua (20 ml)

Preparazione

Prendete una ciotola di piccole-medie dimensioni e versateci dentro i 2 cucchiaini di zucchero. Aggiungete il miele e qualche goccia d’acqua (circa 20 ml). Mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

Poi, prendete un limone, tagliatelo a metà e spremetene il succo nella ciotola, continuando a mescolare.

Coprite la ciotola con un tovagliolo e lasciate riposare il composto per circa un’ora.

N.B: se vi sembra troppo compatto, aggiungete ancora qualche goccia d’acqua.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Utilizzo

A questo punto il vostro balsamo per le foglie è pronto! Non vi resta che utilizzarlo.

Prendete un fazzoletto morbido e passatelo nel composto. Poi, strofinatelo sulla superficie delle foglie della vostra orchidea, con gesti lenti e delicati.

In questo modo, applicherete il balsamo sulle foglie. Fatelo senza esagerare nella quantità.

Queste sostanze, combinate insieme, nutrono a fondo le foglie della vostra orchidea, eliminando screpolature nella superficie o secchezza. Con una sola applicazione, noterete foglie dall’aspetto più sano e di un verde più intenso.

Attenzione: attenetevi scrupolosamente alle quantità di miele e zucchero indicate e non esagerate mai nell’applicazione del prodotto. Il miele e lo zucchero potrebbero, infatti, attirare insetti come le formiche (che possono essere allontanate con trucchetti molto semplici).

Altri problemi delle foglie

In realtà, le foglie di orchidea possono presentare alcune problematiche derivanti non tanto dalla carenza di sostanze nutritive quanto da altre cause.

Vediamo come capire di che problema si tratta, e scoprire come risolverlo, semplicemente osservando la foglia.

Foglie gialle

Spesso le foglie di questa pianta possono assumere delle sfumature gialle. Qualche volta, si tratta di un effetto del normale invecchiamento della foglia stessa. Altre volte, però, la causa può essere una scarsa luminosità.

Collocate la pianta in un luogo più luminoso (anche se non alla luce diretta del sole) e vedrete che le sue foglie torneranno più verdi che mai.

L’ideale è collocarla sul davanzale di una finestra con vetro opacizzato o coperto da una tendina filtrante.

Foglie avvizzite

Foglie avvizzite o che appaiono secche? La colpa, spesso, è di innaffiature insufficienti.

Ricordate che, soprattutto nei mesi estivi, questa pianta ha bisogno di circa 2 innaffiature alla settimana, da dosare in base alla temperatura.

Il metodo migliore per innaffiare è per immersione, ossia mettendo l’orchidea con tutto il vaso in una bacinella o un lavandino riempito con 3-4 cm di acqua per circa 20 minuti. In questo modo, la pianta assorbirà solo l’acqua di cui ha bisogno.

A volte, se la vostra orchidea è secca da molto tempo, dovete ricorrere a rimedi più mirati.

Foglie flosce

Quando le foglie sono flosce e pendono verso il basso, la causa è solitamente un tasso di umidità insufficiente. Di questo problema, possono risentirne anche le radici.

Questa pianta, essendo di origini tropicali, preferisce un tasso di umidità ambientale compresa tra il 60 e il 70%. Ecco perché una delle stanze ideali dove tenerla è il bagno, solitamente più umido degli altri ambienti.

Attenzione: se avete problemi fogliari che non riuscite a risolvere mettendo in pratica le normali accortezze, il problema potrebbe essere un altro. Chiedete consiglio al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".