Questo Rimedio fai da te prima di Stirare profuma a lungo tutto il tuo Bucato

434
acqua-per-stirare

Profumare i panni è una delle priorità assolute di quando si svolge il bucato!

Partendo dal lavaggio fino ai metodi per profumare i cassetti e i mobili, si cerca sempre di spargere quell’inebriante odore da avere ancora quando indossiamo i vestiti.

Tra i vari rimedi ce n’è uno da applicare quando si stirano i panni, siete curiosi di scoprirlo?

Vediamo subito insieme come fare l’acqua profumata per stirare e spargere un buon odore su tutto il bucato!

Ingredienti

Vediamo anzitutto quali sono gli ingredienti per preparare la nostra acqua profumata e avere panni perfetti!

Non preoccupatevi, sono ingredienti che avrete sicuramente in casa e reperibili facilmente.

Nel dettaglio avrete bisogno di:

  • 250 ml di acqua distillata
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • 5/6 gocce di olio essenziale a scelta
  • 1 flacone spray

Ecco fatto, saranno solo questi gli elementi che prolungheranno il profumo sui panni molto a lungo!

La scelta dell’olio essenziale è facoltativa, tuttavia vi consiglio vivamente di prediligere quello alla lavanda che dà un effetto rilassante ed è sempre molto indicato per i panni.

Il bicarbonato di sodio contribuirà a deodorare i panni e a spargere il profumo!

Procedimento

Passiamo subito al procedimento!

Dovrete anzitutto sciogliere il cucchiaio di bicarbonato di sodio nell’acqua distillata fino a farli diventare un’unica soluzione.

Successivamente aggiungete le gocce di olio essenziale e mescolate tutto insieme, dopodiché è il momento di travasare tutto all’interno di un flacone spray.

Ecco fatto! La vostra acqua profumata è pronta!

Modalità d’uso

A questo punto non ci resta che vedere in che modo usare l’acqua profumata per avvolgere i panni con un odore inebriante.

Prima di stirare, spruzzate il composto abbondantemente (senza però bagnarli troppo) su tutti i vestiti.

Cercate di essere molto attenti quando spruzzate su capi particolarmente delicati, soprattutto camicie e tessuti in lino.

Tenete sempre il flacone spray a debita distanza in modo da non bagnare eccessivamente gli indumenti.

Una volta spruzzata l’acqua sui vestiti, passate subito a stirarli e sentirete subito un profumo intenso che resterà per tantissimo tempo!

Altri trucchetti per profumare i panni

Oltre all’acqua profumata che è un trucchetto molto utile ed interessante, vediamo anche altri trucchetti per profumare i panni in maniera efficace!

Si tratta di ingredienti molto semplici che chi ama i rimedi naturali ha sicuramente in casa e non ne può fare a meno ogni giorno sia per lavare che per spargere un ottimo profumo sul bucato!

Sapone di Marsiglia

Non possiamo parlare di profumo sui panni senza menzionare il sapone di Marsiglia.

Si tratta infatti di un ingrediente usato da innumerevole tempo anche dalle nostre nonne e rappresenta un connubio perfetto tra profumo ed efficacia per togliere ogni tipo di macchia.

Per spargerne l’odore sui vestiti non dovrete far altro che mettere 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia nella vaschetta della lavatrice.

Successivamente avviate il lavaggio ed ecco che i panni saranno profumatissimi!

Olio di lavanda

L’olio di lavanda è un altro ingrediente prezioso in termini di profumo sui vestiti!

Potete metterlo tranquillamente in lavatrice aggiungendo 1 cucchiaino insieme al detersivo nella vaschetta apposita.

Se non ne gradite l’odore, potete fare lo stesso passaggio con qualsiasi altro olio essenziale preferite.

Ammorbidente naturale

Ultimo rimedio sia per profumare che per avere panni super morbidi è preparare un ammorbidente naturale fai da te!

Bisognerà soltanto sciogliere 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua fino a farli diventare un’unica soluzione.

Successivamente aggiungete 10 gocce di olio essenziale a vostra scelta e avrete ottenuto il vostro fantastico ammorbidente!

Mettetene 100 ml ad ogni lavaggio nella vaschetta apposita della lavatrice per ottenere un bucato impeccabile.

Avvertenze

Non usate gli ingredienti descritti in caso di allergia o ipersensibilità.

Ricordo, inoltre, di non mettere mai l’acqua direttamente nella caldaia e di leggere le istruzioni di lavaggio di capi.