La ricetta fai da te per l’ammorbidente naturale senza detersivo

992
ammorbidente-naturale-senza-detersivo

Non c’è niente di più bello che indossare capi puliti, profumati e soprattutto morbidi! Sembra quasi di essere avvolte in un abbraccio caloroso!

Per avere vestiti morbidi, solitamente ci serviamo di ammorbidenti disponibili in commercio che, però, il più delle volte, contengono sostanze chimiche che potrebbero inquinare l’ambiente.

Per questo, oggi, vi vogliamo suggerire delle ricette fai da te per preparare degli ammorbidenti naturali senza detersivo in maniera facile e veloce.

Vediamo insieme come fare!

Con acido citrico

La prima ricetta che vogliamo proporvi prevede l’utilizzo dell’acido citrico, un composto biodegradabile ed ecologico che agisce come un ammorbidente naturale.

Per realizzare questo ammorbidente fai da te, vi occorrerà scioglierne 150 grammi (in polvere) in 1 litro d’acqua tiepida, meglio se demineralizzata, così è priva di calcare.

A questo punto, trasferite tutto in una bottiglia e versatene circa 100 ml nella vaschetta dell’ammorbidente ad ogni lavaggio.

Per rendere anche più profumato il vostro bucato, poi, potete anche aggiungere 15-20 gocce del vostro olio essenziale preferito.

Attivate il lavaggio e voilà: i vostri panni saranno più morbidi che mai!

Con bicarbonato e sale

In alternativa all’ammorbidente fai da te con acido citrico, potete anche utilizzare semplicemente del bicarbonato e sale, due prodotti casalinghi che sicuramente avrete già in casa.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Questi ingredienti svolgono un’azione ammorbidente poiché sono due anticalcare naturali e agiscono direttamente sulla quantità di calcare presente nell’acqua.

Prendete, quindi, 300 grammi di sale e mescolatelo con 15-20 gocce di olio essenziale che più preferite. Aggiungete, poi, il bicarbonato e amalgamate il tutto.

Infine mettete due o tre cucchiai del composto nel cestello della lavatrice poco prima del risciacquo.

Con aceto

L’aceto è un ingrediente casalingo molto efficace per la pulizia domestica grazie alla sua funzione pulente, sgrassante e ammorbidente. Perciò, non poteva mancare in questo caso!

Per realizzare un ammorbidente fai da te con l’aceto, tutto ciò di cui avete bisogno è:

  • 1 litro di acqua calda
  • 2 tazze di bicarbonato di sodio
  • 1 tazza e mezza di aceto bianco
  • olio essenziale a scelta

Prendete, quindi, una brocca graduata con l’acqua calda e sciogliete il bicarbonato al suo interno. Aggiungete, poi, l’aceto, così da ottenere una reazione effervescente. Infine, se volete, aggiungete gli oli essenziali.

Non vi resta che versare tutto in un contenitore a vostra scelta. Potete riciclarne qualcuno che già possedete, così da evitare gli sprechi. Bastano circa 60 ml ad ogni lavaggio e…sarà un piacere indossare i vostri capi morbidi!

N.B  C’è un lungo dibattito circa l’impatto che l’aceto ha sull’ambiente. Per questo, è preferibile utilizzare metodi alternativi come l’acido citrico che ha un impatto meno inquinante

Con aceto di mele

Rispetto all’aceto bianco di alcol o di vino, anche l’aceto di mele sembrerebbe avere un impatto meno inquinante, in quanto sviluppa meno acido acetico.

Se, quindi, volete realizzare un ammorbidente con l’aceto di mele, miscelate 2 litri di aceto di mele con 10-15 gocce di olio essenziale di lavanda.

Fate amalgamare bene gli ingredienti e trasferite il tutto in un flacone o una bottiglia da riciclare. Utilizzate, poi, 1 misurino di questa miscela ad ogni lavaggio e il gioco è fatto!

Altri consigli per ammorbidire i capi

Una volta visto alcune ricette per ottenere degli ammorbidenti naturali fai da te, vediamo insieme altri consigli utili per ammorbidire i vostri capi.

Fogli di alluminio

Vi sembrerà strano, ma la durezza dei capi, a volte, è dovuta alla carica di elettricità statica.

Perciò, in questi casi, potrebbe essere utile aggiungere un foglio di carta di alluminio accartocciato o due palline da tennis all’interno della lavatrice.

Entrambi gli oggetti, infatti, assorbiranno l’elettricità statica ed eviteranno, quindi, che si fissi sui vestiti.

E i vostri vestiti saranno morbidi come appena comprati!

Quantità giusta di detersivo

È possibile ottenere un bucato morbido semplicemente utilizzando meno detersivo.

residui di detersivo, infatti, rappresentano insieme al calcare una delle cause principali di capi ruvidi e per niente morbidi.

Usare meno detersivo, quindi, vi permetterà di evitare che si impregni nel tessuto dei vostri capi, per cui risulteranno inevitabilmente più morbidi.

Temperatura giusta

Non tutti i capi possono essere lavati alla stessa temperatura.

Perciò, è sempre necessario controllare le indicazioni di lavaggio riportate sulle etichette per evitare di rovinarli.

Nel caso della lana, per esempio, sono da evitare assolutamente temperature alte perché potrebbero infeltrirla e renderla molto ruvida.

In linea generale, sarebbe meglio preferire sempre temperature medie, né troppo alte né troppo basse per garantire la giusta morbidezza.

Avvertenze

Questi sono metodi ecologici e naturali per ammorbidire i vostri capi. Vi ricordiamo, però, di attenervi sempre alle indicazioni di lavaggio, in modo da non rovinarli.

Bucato sempre pulito!

Se avete trovato interessante questo nostro post, ve ne suggeriamo altri sul tema della pulizia domestica:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.