Come preparare le tue Piante per la Primavera con i Concimi fai da te facili in Casa

555
concimi-piante-primavera

Con l’arrivo della primavera, ritorna il periodo in cui le piante vanno regolarmente concimate: l’aumento delle temperature, infatti, rappresenta per molte piante il momento della ripresa della loro attività vegetativa e, dunque, hanno bisogno di un maggior quantitativo di sostanze nutritive.

Andare in negozio e acquistare concimi o fertilizzanti adatti a ciascuna pianta è una buona soluzione, ma spesso non abbiamo il tempo di farlo o vogliamo optare per una scelta fai da te naturale ed economica.

In pochi lo sanno ma, la maggior parte delle volte, abbiamo già in casa tutto quello che ci serve per concimare le piante del nostro balcone e quelle che abbiamo in casa.

Scopriamo insieme come realizzarli e quali sono i più adatti alle nostre diverse piante.

Fertilizzante naturale all’azoto

Una delle sostanze più importanti per garantire una crescita del fusto e delle foglie delle nostre piante è l’azoto.

Per creare un concime a base di azoto, adatto per le piante acidofile come ad esempio l’azalea e il rododendro, potete mescolare due ingredienti molto facili da trovare: i fondi di caffè e la cenere di legna.

Prendete 2/3 fondi di caffè e fateli raffreddare. Poi, sbriciolateli e mescolateli a circa 50 grammi di cenere di legna. Procurarvela, non è difficile, quella della legna da camino è ottima!

Una volta mescolate le due sostanze, spargete il tutto alla base della pianta, sul terriccio.

Ripetete una volta ogni 3 settimane.

Scoprite tutti gli altri utilizzi dei fondi di caffè in giardino!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

N.B: potete utilizzare queste due sostanze anche separatamente. Inoltre, ricordate di usarle solo per le piante acidofile e per quelle presenti in questa lista.

Concime giallo alla banana

Il concime giallo è molto semplice e rapido da preparare: è ricco di potassio, una sostanza che aumenta il benessere generale della pianta e la aiuta a fiorire.

Prendete la buccia di una banana e tagliatela in piccoli pezzettini rettangolari.

A questo punto, potete mettere i pezzi di buccia direttamente nel terriccio: col tempo, si degraderanno liberando il loro contenuto di potassio.

Un’altra opzione è quella di frullare la buccia e aggiungere un po’ d’acqua per poi utilizzare il tutto come acqua di innaffiatura.

Attenzione: pur essendo un fertilizzante adatto a quasi tutte le varietà di piante, se avete dubbi, prima di utilizzarlo, chiedete consiglio al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Qui troverete altri trucchetti da usare con le banane e le sue bucce.

Stimolante per germogli

Avete piantato dei semi in un vaso o interrato una piccola piantina ricavata per talea? Dovete assolutamente utilizzare una sostanza che ne stimoli la crescita.

Una buona sostanza stimolante è garantita dal vino rosso. Questa bevanda, infatti, contiene solfiti e sali minerali che rendono il terriccio più fertile e aiutano le radici a crescere sane e forti.

Per usarlo al meglio, in realtà, non dovete mescolarlo a nulla: versatelo direttamente sul terreno, circa 30 ml ogni 3 settimane.

Elisir di fioritura

Per stimolare lo sviluppo dei nuovi boccioli nelle piante da fiore, in particolare nelle rose, potete utilizzare questo Elisir di fioritura.

Vi basterà sciogliere 2 cucchiai di lievito di birra in 5 L d’acqua di cottura delle verdure. Mescolate e utilizzate il tutto come acqua di innaffiatura da dosare e somministrare all’incirca una volta ogni 3 settimane.

Il lievito, infatti, garantisce alla pianta una quasi immediata ripresa nell’attività di fioritura, mentre l’acqua di cottura delle verdure contiene sali minerali utili al benessere generale della pianta.

Attenzione: l’acqua di cottura delle verdure non deve essere assolutamente salata, altrimenti rischiate di uccidere la vostra pianta.

N.B: un’alternativa all’acqua di cottura delle verdure è l’acqua di riso. Vi basterà mettere 100 grammi di riso in ammollo in 2 L d’acqua, poi filtrare il composto e utilizzarlo per innaffiare le vostre piante.

Qui troverete altri concimi utili alla fioritura del giardino.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".