Prepara il tuo giardino a fiorire con questi concimi naturali!

706
concimi-naturali-piante

Il periodo dei fiori sta per arrivare!

Con l’aumento delle temperature, molte piante si preparano a dare il meglio di sé con bellissime e abbondanti fioriture.

Altre, invece, emergono dal riposo vegetativo e iniziano a mostrare tutta la loro bellezza, producendo nuove foglie e crescendo.

Ma c’è un modo per preparare il giardino per i mesi caldi e assicurarsi piante perfette?

In realtà, proprio in questo periodo possiamo concimare il nostro giardino con alcuni concimi naturali. Scopriamo insieme quali sono!

Attenzione: prima di mettere in pratica i rimedi proposti, assicuratevi che le vostre piante siano adatte e non ne possano essere danneggiate, chiedendo consiglio al vostro giardiniere o fioraio di fiducia.

Miele

Non è un semplice dolcificante, ma molto di più! Il miele è una sostanza preziosa non solo per il nostro organismo, ma anche per l’ambiente.

Vi basterà scioglierne un cucchiaio in un bicchiere di latte per ottenere un composto ricco di sostanze preziose per le nostre piante.

Versatene un po’ nel terreno delle vostre piante per stimolare la crescita di foglie sane e verdissime. In alternativa, mettete il tutto in una bottiglia spray e spruzzate alla base delle piante.

Riso

Un trucchetto davvero prezioso per rinforzare le piante del nostro giardino: il riso.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dovete semplicemente lavare il riso, lasciandolo in acqua per alcune ore.

Filtrate il liquido e utilizzatelo come fertilizzante per stimolare la fioritura e rinforzare la salute delle piante.

Vino rosso

Avete bisogno di un terreno più fertile per piantare nuove piantine nei mesi caldi? La soluzione è in un calice di… vino rosso!

Versare del vino rosso sul terreno ne potenzia la fertilità, grazie alle alte qualità di sali minerali e solfiti.

Ovviamente non esagerate, soprattutto con i vini più alcolici, altrimenti rischierete di uccidere eventuali germogli.

Cannella

Una delle spezie più amate in cucina: la cannella.

Vi basterà spargerne una manciata sul terreno per limitare la proliferazione di funghi e muffe sul terreno e sulle piante (in particolare gli ortaggi).

Inoltre, è uno stimolante naturale che può velocizzare la crescita delle nuove piante.

Fondi di caffè

Il classico rimedio della nonna: utilizzare i fondi di caffè per nutrire le piante.

Si tratta di un rimedio infallibile per rinforzare le piante del nostro giardino.

Per usarli al meglio, prendete 2 fondi di caffè, sbriciolateli con un cucchiaino e spargeteli sul terreno intorno alla pianta.

Concimate con questo rimedio almeno una volta la settimana.

Attenzione, però, perché questo rimedio può essere adoperato solo per le piante acidofile.

Le altre piante, a causa dell’alterazione del pH causata dal caffè, potrebbero addirittura morire.

Cenere

Pur essendo carente di azoto, la cenere contiene alte concentrazioni di calcio, rame, zinco, fluoro e magnesio.

Spargetela sul terreno, per nutrirlo e ottenere piante sane e rigogliose.

N.B: non utilizzate cenere derivante da legni verniciati che potrebbero contenere sostanze chimiche.

Bucce di banana

Il potassio è un elemento fondamentale per ottenere meravigliose e lunghe fioriture. E cosa contiene più potassio delle bucce di banana?

Dovete semplicemente prendere una buccia di banana, farla a pezzettini e interrarli, a circa un centimetro di profondità, nel terreno.

Le vostre piante vi diranno grazie.

Acqua di cottura delle verdure

Avete cucinato delle verdure per pranzo? Non buttate via l’acqua di cottura.

Questa, infatti, è piena di sostanze nutritive che possono far bene alle vostre piante.

Vi basterà utilizzarla come acqua di innaffiatura per avere, sin da subito, piante più sane e belle.

Attenzione a non utilizzare acqua salata o ucciderete le vostre piante!

Guscio d’uovo

Tanto calcio per stimolare la formazione di rami più spessi e sani: ne è pieno il guscio delle uova.

Fatelo in piccoli pezzettini e mescolateli al terriccio.

Nell’arco di qualche giorno, questi pezzettini si biodegraderanno e rilasceranno le loro componenti nutritive.

Macerato d’ortica

Tutte le piante hanno bisogno di magnesio, ferro e azoto. Il macerato d’ortica ha tutti questi elementi!

Potete prepararlo facendo macerate 100 grammi di ortica fresca (o 10 grammi di ortica secca) in un litro d’acqua per circa 2 settimane.

L’acqua deve essere quella piovana: in alternativa, potete utilizzare quella del rubinetto, facendola però decantare per alcune ore in modo che perda le sue sostanze volatili.

N.B: tenete il contenitore dove sta avvenendo la macerazione lontano dalle stanze da letto o dalla cucina. L’odore del macerato, infatti, è molto forte e fastidioso.

Inoltre, ricordate di tenere il tutto a una temperatura ideale di circa 20 °C: sotto i 10 °C, infatti, il processo di macerazione si interrompe.

Normalmente, la macerazione è completa quando sulla superficie del composto si forma uno strato di schiuma.

Poi, filtrate il composto e utilizzatelo innaffiando direttamente le vostre piante.

Pollice verde: tutti i segreti

Vi state dando al giardinaggio e volete scoprire nuovi trucchi e segreti per avere piante bellissime? Ecco alcuni consigli che possono esservi utili!

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".