Come fare lo Smudge Stick fai da te per profumare e purificare la casa!

177
smudge-stick-fai-da-te

A volte c’è proprio il bisogno di rilassarsi o purificare gli ambienti di casa e profumarli. Di metodi ce ne sono diversi, ma di recente sono tantissime le persone che utilizzano uno Smudge stick.

Anche se le loro origini risalgono a centinaia di anni fa, fare uno smudge stick a casa non è per niente difficile e possiamo prepararlo nel modo o con l’occorrente che più ci piace!

Scopriamo insieme come farlo e a cosa serve!

Cosa sono gli smudge stick?

Prima di prepararli, vediamo nel dettaglio cosa sono i smudge stick. Sono dei mazzetti di erbe aromatiche e fiori essiccati che vengono bruciati in modo tale da rilasciare il loro profumo e le loro proprietà.

E per smudging si intende proprio “purificare” l’aria e gli ambienti che ci circondano. Questa tradizione antica risale fin dai primi indiani d’America, che usavano questi mazzetti profumati durante i riti sacri a mo’ di incensi.

Oggi è tornata un po’ “la moda” di utilizzare questi mazzetti naturali e ancor di più prepararli in casa, come se fosse un piccolo rituale di relax, che possiamo fare anche in compagnia. Non a caso, molte persone decidono di regalarli ai proprio amici o di conservarli per utilizzarli poi durante l’anno.

Ecco un altro esempio di smudge stick fatto in casa

A cosa servono?

Come abbiamo detto prima, gli indiani li usavano durante i loro riti sacri o le cerimonie come momento di purificazione. Anzi, sembra addirittura che anche gli Egizi si servivano di questo espediente durante le loro cerimonie sacre.

In base alla scelta delle erbe o dei fiori da utilizzare, possiamo preparare gli smudge stick per:

  • profumare le stanze di casa in modo naturale
  • eliminare le energie negative
  • purificare la casa
  • sentire il profumo per rilassarsi
  • tenere lontani gli insetti fastidiosi.

Che erbe utilizzare?

Sulla scelta delle erbe o dei fiori, potete davvero spaziare in base alla reperibilità degli ingredienti o in base a ciò che vi piace. Vediamo qualche esempio più comune.

  • Lavanda. I fiori di lavanda son noti per le loro proprietà rilassanti e il profumo meraviglioso. Se decidete di utilizzarla, prendete i rametti non sbocciati completamente, saranno più profumati
  • Rosa. In questo caso possiamo utilizzare i petali, che ci permetteranno di profumare ancora di più la casa
  • Salvia
  • Menta, dal profumo fresco e intenso
  • Rosmarino
  • Gelsomino, ha come la lavanda proprietà rilassanti e favorisce il sonno, oltre che avere un profumo delizioso.
  • Basilico, che amiamo soprattutto per il suo sapore e perché tiene lontane anche le zanzare.
  • Ginepro
  • Iperico, o Erba di San Giovanni, che si raccoglie proprio a Giugno ed è ricco di proprietà benefiche.
  • Melissa e così via.
Ognuno di noi può fare uno smudge stick con quello che preferisce! In questo caso ci sono anche delle margherite!

Come preparare gli smudge stick

Per preparare gli smudge, non ci occorre altro che le erbe e i fiori che abbiamo scelto più uno spago naturale o filo di cotone per legare il tutto.

Per prima cosa, riuniamo su un tavolo le erbe. Possiamo fare un mix di lavanda, rosmarino, salvia, menta o abbinarle anche in base al loro colore, per un effetto estetico ancora più piacevole.

Importante: all’inizio della preparazione fate in modo che i gambi siano abbastanza lunghi, anche perché li taglieremo in seguito, per avere un’unica lunghezza.

Cominciate a raggruppare i fiori e le erbe formando un bel mazzetto uniforme. Mettete la salvia per ultima perché ci permettere di chiudere bene il tutto, dando proprio la forma tipica dello smudge.

A questo punto, prendete lo spago in fibra naturale (o il classico filo di cotone) e praticando un nodino in basso iniziate a girarlo attorno al mazzetto. Ricordate di stringere molto bene, per compattare lo smudge stick.

Una volta pronto, bisogna farlo essiccare completamente. Mettetelo a testa in giù e al riparo dal sole. Se fa caldo, ci vorrà circa una settimana o poco più.

Come si usano?

Una volta essiccato, lo smudge stick fai da te è pronto all’uso! Se lo desiderate, potete sostituire lo spago, ma è facoltativo.

A questo punto non ci resta che accendere i nostri smudge e far espandere la loro energia in casa! Dobbiamo usarli proprio come se fossero incenso: accendiamolo in cima, facciamolo bruciare per un secondo e spegniamo la fiamma, lasciando che il fumo si diffonda nell’ambiente che abbiamo scelto.

Possiamo poggiarlo su un piattino in alluminio o ceramica, ma spegnetelo completamente solo quando termina oppure non ne avete più bisogno. Gli smudge stick si bruciano un po’ come il Palo Santo, il bastoncino di legno secco dai mille benefici!

Ecco uno smudge stick e il Palo Santo!

Avvertenze

Lo smudge stick fai da te si fa con metodi assolutamente naturali. Ma in caso di allergie o ipersensibilità a una o più componenti, evitatene l’utilizzo. Consultate un medico soprattutto se in stato di gravidanza o allattamento.

Ricordiamo inoltre di non lasciare mai incustodito lo smudge stick, soprattutto se è acceso.

Ringraziamo le amiche del nostro gruppo Facebook Rimedi naturali per aver condiviso con noi le loro foto!

Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.