Come far tornare bianchissime le Sedie da giardino con questo semplice Trucchetto

649
sbiancare-sedie-giardino

Con l’arrivo delle belle giornate di sole, non c’è niente di più bello che stare sulla propria terrazza o giardino a godersi l’aria fresca in solitudine o in compagnia degli amici.

Per questo, è il momento di pulire le sedie da esterno che per tanto tempo sono state esposte alle intemperie o magari riposte in cantina e hanno, quindi, accumulato molta sporco.

A tal proposito, vediamo insieme come far tornare bianche le sedie da giardino usando solo rimedi casalinghi e naturali!

Sapone di Marsiglia

Il primo rimedio che vi proponiamo consiste nell’utilizzare il sapone di Marsiglia, noto proprio per le sue proprietà pulenti e sgrassanti molto delicate.

Perciò, se volete sbiancare le vostre sedie da giardino, diluite qualche scaglia di questo sapone in un litro di acqua e travasate la miscela così ottenuta in un flacone spray.

Dopodiché, spruzzatela sull’intera superficie della sedia, strofinate con una spugnetta morbida soprattutto sui punti più “anneriti” e risciacquate con acqua fresca. E voilà: addio sporco!

Aceto bianco

Un altro ingrediente molto efficace per sbiancare le superfici delle vostre sedie è l’aceto bianco, noto a partire dalle nostre nonne proprio per le sue proprietà sbiancanti. Non a caso, infatti, viene utilizzato anche come sostituto alla candeggina per conferire candore al bucato!

Diluite, quindi, mezzo bicchiere di aceto in un litro d’acqua e mescolate. Poi, utilizzate la soluzione spargendola direttamente sulle sedie con un panno, oppure spruzzandolo mediante un comodo vaporizzatore.

Infine, strofinate e risciacquate. Noterete che le vostre sedie saranno sbiancate in un batter d’occhio!

Acido citrico

Se volete utilizzare un ingrediente dall’approccio più ecologico rispetto all’aceto, potete provare l’acido citrico, un composto derivante dagli agrumi che vanta proprietà sbiancanti, pulenti e anticalcare. È, infatti, molto utilizzato per rimuovere il calcare dalla lavatrice e dalla lavastoviglie!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare 150 grammi di acido citrico in una bacinella contenente un litro di acqua tiepida e immergere una spugna all’interno di questa miscela.

Infine, passatela sulla sedia, strofinate e risciacquatela: le vostre sedie saranno bianche come se fossero nuove!

Bicarbonato di sodio

Come potevamo non menzionare il bicarbonato di sodio, il quale viene usato anche per sbiancare le piastrelle e le fughe? Le sue proprietà sbiancanti, infatti, potrebbero essere davvero una manna dal cielo in caso di sedie da giardino annerite.

Mescolate, quindi, due cucchiai di bicarbonato con acqua a filo fino ad ottenere una sorta di composto pastoso e applicatelo, poi, direttamente sulla superficie in plastica.

Fate agire per un po’, dopodiché strofinate e risciacquate. In alternativa, potete anche diluire 3 cucchiai di bicarbonato in 1 litro di acqua e usare la miscela con un comodo vaporizzatore.

Limone

Quando si parla di ingredienti da dispensa in grado di sbiancare, non si può non menzionare il limone, in grado di rendere bianche le varie superfici. Ricordiamo, infatti, che è raccomandato anche per sbiancare i sanitari ingialliti!

Vi basterà versare il succo di mezzo limone in un litro di acqua e strofinare, poi, il composto così ottenuto sulle sedie. Infine, risciacquate e il gioco è fatto!

Acqua ossigenata

Le vostre sedie non sono ancora bianche come avreste voluto? Non disperate! Abbiamo noi il rimedio che fa per voi: l’acqua ossigenata. Sebbene, infatti, non sia propriamente naturale, è comunque ecologico e perciò vale la pena provarlo per far tornare le vostre sedie come nuove!

Aggiungete, quindi, 3 cucchiai di acqua ossigenata2 cucchiai di bicarbonato in 1 litro di acqua e immergete, poi, un panno in questa soluzione. A questo punto, strofinatela sulle sedie energicamente e risciacquate: il nero sarà solo un brutto ricordo!

N.B Vi raccomandiamo di utilizzare sempre l’acqua ossigenata a volumi bassi, quali 10 volumi (3%) o massimo 12, in quanto è innocua. A concentrazioni più elevate, ha un alto livello di irritabilità e tossicità anche a contatto con la pelle.

Avvertenze

Vi consigliamo di provare i metodi proposti sempre prima in un angolo non visibile.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.