Per lavare i Piumoni prima di rimetterli a posto segui questi Consigli!

1168
come-conservare-piumoni-dopo-inverno

L’inverno è ormai finito e con la primavera stanno arrivando anche giornate più calde. Per questo, è arrivata l’ora di togliere il piumone dal letto e dormire più leggere.

Prima, però, di rimettere a loro posto i piumoni, è consigliabile lavarli così da conservarli freschi e profumati fino al prossimo inverno.

Per questo, oggi vedremo insieme alcuni consigli per lavarli e pulirli a fondo senza ricorrere alla lavanderia.

Prima di iniziare

Prima di lavare i nostri piumoni, è bene seguire alcuni accorgimenti per evitare di danneggiarli. Innanzitutto, vi consigliamo, quindi, di leggere l’etichetta così da assicurarvi che il piumone possa essere lavato in acqua e in lavatrice, in quanto molti possono essere lavati solo a secco.

Solitamente, se è di cotone o misto cotone, allora è quasi sempre possibile lavarlo in lavatrice. Inoltre, accertatevi che ci sia il simbolo del secchio sull’etichetta di lavaggio, il quale ci indicherà che è possibile lavarlo in acqua. Ma se c’è, però, una mano nel secchio, allora potete procedere solo con il lavaggio a mano. E ora…non ci resta che procedere con il lavaggio giusto!

Lavaggio in lavatrice

Lavare il piumone in lavatrice non è per niente impossibile se prestate attenzione alle modalità di lavaggio. Ovviamente, come già detto, vi consigliamo sempre di consultare le etichette per accertarvi di non provocare danni.

Togliete, quindi, eventuali tracce di polvere o di sporco dal vostro piumone con una spazzola e assicuratevi che il carico massimo della lavatrice ne supporti il peso. Ora procediamo seguendo questi due rimedi!

Sapone di Marsiglia e bicarbonato

Per il lavaggio, vi consigliamo di aggiungere il sapone di Marsiglia liquido nella vaschetta del detersivo e diluire, poi, una mezza tazza di bicarbonato di sodio al suo interno, accertandovi sempre che si sciolga bene così da evitare che possa creare un blocco solido tale da ostruire i tubi.

Impostate, quindi, un ciclo di lavaggio delicato e optate per un lavaggio in acqua fredda a temperatura non superiore ai 30 gradi. Ricordatevi, infatti, che temperature molte alte potrebbero danneggiare le piume di oca o l’imbottitura in poliestere.

Programmate, poi, la centrifuga a 900 giri, così da eliminare abbastanza acqua dal piumone, o impostate il programma “lavaggio a mano” se il piumone è particolarmente delicato.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Infine, procedete con due cicli di risciacquo e, all’inizio del primo ciclo di risciacquo, versate mezza tazza di aceto bianco per rinfrescare e ammorbidire il piumone. L’aceto, infatti, aiuterà a “liberare” il piumone dal detersivo che si sarà annidato nelle fibre, indurendolo. E voilà: il vostro piumone sarà profumato e pulito come non mai!

N.B Sembra essere lungo il dibattito secondo il quale l’aceto potrebbe avere un effetto inquinante per l’ambiente. Proprio per questo, molte persone preferiscono utilizzare l’acido citrico. In ogni caso, è sempre da preferire rispetto ai detersivi disponibili in commercio.

Trucchetto delle palline da tennis

Oltre agli ingredienti in grado di lavare il vostro piumone, è bene anche provare un trucchetto molto efficace in grado di mantenere l’imbottitura del piumone uniforme e di non farla deformare. Di cosa stiamo parlando? Del trucchetto delle palline da tennis!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è aggiungere delle palline da tennis nel cestello, il cui movimento durante la centrifuga farà in modo che il piumone sia soffice e gonfio anche dopo essere stato “sballottato” durante il lavaggio.

In alternativa alle palline da tennis, potete utilizzare delle palline di plastica o le palline dosatrici del detersivo.

Lavaggio a mano

Per quanto il lavaggio in lavatrice possa essere quello più veloce e comodo, molti lavano i propri piumoni in vasca così da avere un approccio più delicato e perché magari i piumoni sono troppo grandi per andare in lavatrice.

In questo caso, quindi, avrete bisogno di riempire una vasca da bagno con acqua tiepida e versare, poi, al suo interno 3 cucchiai di bicarbonato di sodio e un bicchiere di aceto di vino bianco.

Aggiungete, poi, un po’ di sapone di Marsiglia in modo da conferire anche un buon profumo e lasciate in ammollo il piumone in questa vasca per circa 20 minuti, poi togliete il tappo e fate scorrere tutta l’acqua sporca. Ripetete il procedimento più volte fin quando l’acqua non esce limpida, ovviamente cercando di evitare sprechi di acqua.

Il vostro piumone sarà pulito come non mai!

Lavaggio a secco

Come già visto, spesso i piumoni non possono essere lavati in acqua, in quanto sono molto delicati. In questo caso, quindi, è bene procedere con un lavaggio a secco, in grado di profumarli e pulirli in maniera facile e veloce.

Ovviamente, questo rimedio è valido anche in caso non vogliate proprio lavare i vostri piumoni ma solo rinfrescarli velocemente.

Vi consigliamo, quindi, di cospargere la superficie del piumone con del bicarbonato e lasciare agire. Per un effetto ancora più efficace, potete anche realizzare un composto omogeneo, mescolando insieme mezza tazza di bicarbonato e 10 gocce dell’olio tea tree.

Quindi, versatelo e strofinatelo sul piumone, dopodiché lasciate agire per circa un’ora. Infine, rimuovete con una spazzola o l’aspirapolvere e fate asciugare.  In alternativa, potete anche usare il borotalco, la cui proprietà assorbente consente a questo ingrediente di assorbire lo sporco.

Per profumarli

Finora, abbiamo visto come lavare e pulire i piumoni, ma vediamo ora come profumarli velocemente prima di riporli nell’armadio!

Tutto ciò che dovrete fare è aggiungere due cucchiai di bicarbonato di sodio in una ciotola contenente 500 ml di acqua distillata e versare, poi, 25 gocce di olio essenziale di lavanda.

Versate, poi, la soluzione in un flacone spray e agitate energicamente per mescolare ulteriormente gli ingredienti. Infine, vaporizzatela un po’ sul piumone…e il gioco è fatto!

Avvertenze

Vi raccomandiamo di leggere sempre le etichette di lavaggio e non lavare con acqua un piumone che va lavato esclusivamente a secco.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.