Come lavare a secco in casa e dire addio alla lavanderia?

776
come-lavare-a-secco-in-casa

Sebbene non ci sia niente di meglio che lavare i nostri panni con acqua e detersivo, ci sono capi il cui materiale non può venire a contatto con l’acqua.

In questi casi, quindi, si ricorre alla lavanderia che effettua il cosiddetto lavaggio a secco, ovvero un lavaggio senza acqua per evitare di rovinarli.

Questo trattamento prevede l’utilizzo di solventi organici, facilmente reperibili nei negozi specializzati o nelle lavanderie.

Ma la bella notizia è che, in alcuni casi, possiamo fare il lavaggio a secco direttamente a casa utilizzando prodotti completamente casalinghi.

Vediamo insieme in che modo!

N.B. Vi raccomandiamo di leggere bene le etichette dei vostri vestiti, per valutare di poterli trattare con i metodi indicati. Provate sempre in un angolino nascosto per esaminare la tollerabilità del tessuto.

Aceto e bicarbonato

Il primo trucchetto per lavare i vostri capi a secco, consiste nell’utilizzare l’aceto e il bicarbonato. Entrambi gli ingredienti, infatti, hanno proprietà smacchianti e anti-odore.

Per provare questo trucchetto, tutto ciò che dovrete fare è munirvi di:

  • bicarbonato di sodio
  • aceto bianco di vino
  • acqua gassata

Prendete, quindi, una piccola ciotola e mischiate gli ingredienti (ad occhio) fino ad ottenere una sorta di pasta molto densa. Dopodiché, immergete un batuffolo di cotone nella pasta e appoggiatelo sulla macchia.

Tamponate leggermente, poi, utilizzate un panno pulito e umido per rimuovere delicatamente l’eccesso. Infine, lasciate asciugare completamente, lontano dai raggi solari diretti.

Video lavaggio

Per aiutarvi a scegliere il metodo giusto per voi, abbiamo realizzato un video con alcuni dei rimedi proposti:

Borotalco e alcol

Quest’altro rimedio anche si mostra molto efficace per lavare a secco in modo semplice e veloce.

Prendete, quindi, un batuffolo di cotone e immergetelo nell’alcol. Dopodiché, utilizzatelo per tamponare la macchia in modo che inizi a sbiadire.

A questo punto, prendete il borotalco, spolveratelo sulla macchia e lasciatelo agire per qualche minuto.

Il borotalco, infatti, ha proprietà assorbenti molto efficaci in grado di rimuovere le macchie di unto e di olio più ostinate su tessuti quali il camoscio.

In alternativa al borotalco, potete anche usare l’amido di riso o quello di mais. Una volta passato il tempo necessario, con una spazzola rimuovete la polvere in eccesso.

Limone e sale

Un’altra combinazione vincente in grado di smacchiare i vostri capi a secco è il limone e il sale.

Il limone svolge un’azione pulente e smacchiante sui capi, mentre il sale è noto per la sua capacità di assorbire lo sporco e di rimuovere le macchie.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è creare un composto omogeneo con sale da cucina e succo di limone.

Applicate il tutto sulla macchia e lasciate agire per circa una mezz’ora. Poi prendete un panno umido e pulito (meglio ancora se bianco) e rimuovete il tutto, facendo asciugare.

Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia è un altro ingrediente molto gettonato per il pre-trattamento a secco, prima di cominciare il consueto lavaggio.

Infatti ha proprietà pulenti molto delicate che sono in grado smacchiare i tessuti senza rovinarli.

Tutto ciò che dovrete fare è prendere un panetto e strofinarlo a secco sulla macchia interessata.

Argilla bianca

Infine, ecco a voi l’ultimo rimedio naturale: l’argilla bianca. Questo ingrediente, infatti, sembra essere particolarmente indicato per le giacche e i vestiti in pelle!

Create, quindi, una pasta con argilla bianca e acqua quanto basta, in modo che sia molto densa. Applicate, poi, la pasta sulla macchia e fate dei movimenti delicati procedendo dal basso verso l’alto.

A questo punto, appendete la giacca di pelle e lasciate asciugare la pasta. Infine, scuotetela e voilà: addio macchia!

N.B Vi consigliamo sempre di leggere le etichette prima di fare un tentativo.

Per eliminare i cattivi odori

Se il problema dei vostri capi non sono macchie ma i cattivi odori, allora questo è il rimedio che fa per voi!

Può capitare, infatti, che i panni si impregnino di odore di frittura, di sigarette o di chiuso e che necessitino di essere rinfrescati e profumati solo.

A questo punto, potete creare uno spray multiuso: vi basterà un litro d’acqua e circa 40 gr di bicarbonato, da far sciogliere completamente. Versate, poi, il tutto in uno spruzzino e vaporizzate la soluzione a una certa distanza.

I vostri capi non avranno più alcun odore!

Avvertenze

Prima di utilizzare i suddetti rimedi, è consigliabile sempre leggere e seguire le istruzioni date dalle etichette di lavaggio dei vostri indumenti.

Testate sempre i rimedi prima su una piccola area nascosta per accertarvi che non provochino eventuali scolorimenti o danneggiamenti.

Per non rovinare il bucato

Se temete di rovinare il vostro bucato e volete altri consigli, ecco alcuni post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.