Come lavare le Tende per il cambio di stagione con questo Metodo

220
lavare-tende-cambio-stagione

Le belle giornate di sole sono arrivate e a noi non resta che dedicare il tempo alle grandi pulizie di casa per il cambio di stagione.

Tra le cose da lavare ricorrono le tende, le quali durante l’inverno tendono ad accumulare la polvere, lo sporco e i vapori della casa e a non essere lavate frequentemente perché difficili da far asciugare.

Per questo, oggi vedremo insieme come lavare le tende per il cambio di stagione in maniera facile e veloce con rimedi casalinghi e naturali!

Prima di iniziare

Prima di procedere con il lavaggio delle vostre tende, è bene sapere che il materiale di questo complemento di arredo non è sempre uguale, in quanto esistono tende di cotone, di lino, di nylon e di seta.

È bene, quindi, usare i prodotti giusti e le giuste modalità di lavaggio in base al materiale. Per questo, vi consigliamo innanzitutto di seguire sempre le indicazioni fornite dal produttore, così da capire come lavarle, se lavarle in lavatrice e a quanti gradi.

Inoltre, ricordatevi di rimuovere eventuali ganci per evitare che possano danneggiare la lavatrice durante il ciclo di lavaggio.

Cotone

Tra le tende più usate in casa ci sono le tende di cotone, le quali sono resistenti e facili da lavare. Inoltre, conferiscono una sensazione di freschezza agli ambienti.

Per lavarle in lavatrice, vi basterà aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato diluiti in un misurino di sapone di Marsiglia e impostare, poi, un programma delicato a 30°, con centrifuga a 600.

Una volta terminato il lavaggio, stendete le tende in maniera tale da essere ben distese, così da non farle raggrinzire e accelerare il processo di asciugatura.

In caso, invece, vogliate lavarle a mano, vi consigliamo di versare 2 cucchiai di sapone di Marsiglia in scaglie e 1 cucchiaio di aceto bianco in una vasca contenente acqua e mettere, poi, in ammollo le tende per circa 3 ore nella miscela così ottenuta.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Per un effetto più efficace, potete aggiungere anche 2 cucchiai di bicarbonato. Infine, procedete con il risciacquo a mano o un lavaggio delicato in lavatrice.

Se, poi, la tenda presenta macchie ostinate, potete provare a pretrattarla con una pasta composta da bicarbonato e acqua a filo. Applicate, quindi, il composto sulla macchia e lasciate agire per qualche minuto, dopodiché mettete in ammollo la tenda.

N.B C’è un dibattito in corso sull’utilizzo dell’aceto in lavatrice, in quanto sembra che abbia un effetto inquinante per l’ambiente. Proprio per questo, molte persone preferiscono l’acido citrico. In ogni caso, è sempre da preferire rispetto ai detersivi disponibili in commercio.

Nylon o altri tessuti sintetici simili

A differenza delle tende in cotone, le tende in nylon o in altre fibre sintetiche sono molto più delicate. Per questo, vi consigliamo di lavarle a mano per essere certi di non danneggiarle.

Se, però, non avete la possibilità di lavarle a mano per mancanza di spazio o di tempo, allora è importante seguire alcuni accorgimenti. Vi ricordiamo, innanzitutto di non usare molto detersivo perché questo tessuto tende ad assorbire molta acqua.

Versate, quindi, nella vaschetta del detersivo un po’ di sapone di Marsiglia, il quale vanta proprietà pulenti molto delicate o una miscela composta da acqua e aceto.

A questo punto, impostate un programma delicato a 30° senza centrifuga e lasciate che la lavatrice faccia il suo dovere! Oltre a pulire a fondo la tenda, inoltre, l’aceto aiuterà anche a togliere tutti i cattivi odori dalle vostre tende! 

Per il lavaggio a mano, invece, dovrete semplicemente versare un po’ di sapone di Marsiglia in una bacinella o una vasca contenente acqua fredda e mettere, poi, le tende in ammollo per qualche ora.

Infine, risciacquate e stendetele ancora bagnate senza strizzarle: in questo modo, infatti, il peso dell’acqua tenderà a stirare il tessuto e a non far formare grinze.

Seta

Ma quanto sono belle le tende in seta? Sembrano conferire alla casa una certa eleganza! Purtroppo, però, tendono ad essere molto delicate, perciò è bene lavarle sempre seguendo le indicazioni fornite dal produttore, così da preservare la loro bellezza e integrazione.

Innanzitutto, vi consigliamo di accertarvi di poterle lavare in acqua; spesso, infatti, è consigliato di lavarle a secco. In caso, poi, siano lavabili in lavatrice, vi ricordiamo di impostare sempre un programma per delicati a massimo 30° di temperatura senza centrifuga.

Se, invece, vi è possibile lavarle a mano, allora vi basterà immergerle in acqua fredda con un po’ di sapone di Marsiglia senza metterle in ammollo. Questo ingrediente, infatti, è in grado di pulire a fondo il bucato senza danneggiarlo!

Infine, evitate di strofinarle e strizzarle perché potreste danneggiarle. Stendetele, poi, sempre e solo all’ombra.

Lino

Le tende in lino possono essere di varie tipologie: lino garzato, stropicciato e la tela di lino e sebbene siano molto simili tra loro, è bene seguire delle modalità di lavaggio differenti e le giuste precauzioni per ogni materiale.

Nel caso del lino garzato, per esempio, vi consigliamo di impostare un programma di lavaggio delicato a 30° e con 400 giri per la centrifugazione, aggiungendo un po’ di sapone di Marsiglia nella vaschetta del detersivo. Se, però, la tenda risulta essere molto sporca, allora è bene fare prima due risciacqui in lavatrice senza centrifuga, e passare, poi, al lavaggio vero e proprio.

Per le tende in tela di lino, invece, vi basterà versare sempre un po’ di sapone di Marsiglia nella vaschetta del detersivo e impostare un programma delicato a 40°senza centrifuga, perché questo tessuto tende a stropicciarsi molto.

Infine, in caso di tende in lino stropicciato, potete impostare un programma di lavaggio delicato a 30° con 800 giri per la centrifugazione, usando sempre il sapone di Marsiglia.

Avvertenze

Visto che le tende possono essere di composizione molto diversa, vi consigliamo di seguire sempre le indicazioni fornite dal produttore. Inoltre, onde evitare qualsiasi inconveniente, provate i rimedi indicati su una piccola zona della tenda, magari nascosta.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.