Come liberare i Fori del Soffione dal Calcare incrostato con questo Rimedio facile ed economico

255
liberare-soffione-calcare

State per fare la doccia ed ecco che notate che dal soffione esce poca acqua e in maniera molto lenta. Quante volte vi è capitato e quanto è fastidioso?

Purtroppo, infatti, spesso i fori del soffione tendono ad otturarsi a causa del calcare e questo provoca l’ostruzione del passaggio dell’acqua.

Ma risolvere questo problema è semplicissimo! Oggi, infatti, vedremo insieme come liberare i fori del soffione dal calcare con trucchetti semplici ed economici!

Succo di limone

Il primo rimedio che vi proponiamo consiste nell’utilizzare il limone, l’agrume dalle proprietà anticalcare, note a partire dalle nostre nonne. Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è ricavare il succo di un limone e versarlo in mezzo litro di acqua. 

A questo punto, immergete un vecchio spazzolino da denti nella miscela così ottenuta e strofinatelo, poi, sul soffione, concentrandovi soprattutto sui forellini.

In caso di fori più incrostati, potete anche utilizzare un cotton fioc per liberarli. Infine, risciacquate e lasciate scorrere l’acqua dal soffione: noterete che la pressione sarà di nuovo forte!

Per un effetto duraturo ed efficace, è consigliabile provare questo rimedio a cadenza settimanale così da non far “indurire” troppo il calcare.

Crema mangia-calcare

Un altro rimedio molto efficace prevede la combinazione di più ingredienti fino ad ottenere una vera e propria crema mangia-calcare in grado di liberare i fori del vostro soffione in un batter d’occhio!

Versate, quindi, 3-4 cucchiai abbondanti di amido in un pentolino e aggiungete, poi, l’aceto a filo fino ad ottenere un composto omogeneo.

A questo punto, cuocete a fuoco lento per far addensare il tutto e, quando il composto avrà assunto la consistenza di un gel, lasciate intiepidire.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Infine, non vi resta che applicare questa crema su tutta la superficie del soffione, lasciarla agire per un paio d’ore, e risciacquare il tutto: addio calcare!

Metodo della bacinella

Se i fori del vostro soffione risultano essere molto ostinati, allora non potete non provare questo metodo, il quale, però, ha come unica pecca il fatto di poter essere utilizzato solo sui soffioni che possono essere smontati.

Per provarlo, quindi, riempite una bacinella con metà acqua tiepida, metà aceto bianco e 70 grammi di bicarbonato di sodio e mettete il soffione in ammollo nella miscela così ottenuta per almeno 3 ore. 

Dopodiché, risciacquatelo sotto acqua corrente servendovi di uno spazzolino così da facilitare la rimozione del calcare incrostato. Per un effetto più efficace, potete anche servirvi di uno spillo da infilare nei singoli forellini, accertandovi però di non insistere troppo perché potreste danneggiare l’interno dei fori.

Infine, non vi resta che rimontare il soffione e far scorrere dell’acqua per eliminare gli ultimi residui di sporco e calcare.

Metodo del sacchetto

Oltre al metodo della bacinella, c’è un altro rimedio molto efficace per pulire a fondo il vostro soffione: il rimedio del sacchetto. Questo, a differenza del metodo precedente, è adatto soprattutto per chi ha un soffione non smontabile!

Prendete, quindi, un sacchetto di plastica che comunemente utilizzate per fare la spesa o per conservare gli alimenti nel freezer e riempitelo con dell’aceto bianco e due cucchiai di bicarbonato di sodio.

Dopodiché, immergete il soffione nel sacchetto e legatelo fissandolo con un nodo, o anche con un nastro o elastico.

A questo punto, lasciate il soffione in immersione per tutta la notte e l’indomani fate defluire l’acqua per ultimare la pulizia! Noterete che i forellini del soffione saranno liberi e la pressione dell’acqua sarà di nuovo forte!

N.B Vi ricordiamo, però, di non aggiungere troppo aceto, perché potreste appesantire il sacchetto e farlo rompere.

Trucchetto del panno

Infine, vediamo un ultimo trucchetto in grado di liberare i fori del vostro soffione: il metodo del panno.

Vi basterà immergere un qualsiasi panno da cucina nell’aceto e applicarlo (senza strizzarlo) direttamente sulla superficie del soffione dove ci sono i forellini otturati.

Dopodiché, cercate di fissarlo sul soffione servendovi di un elastico, facendo un nodo con il panno stesso o facendo più giri con una pellicola trasparente per alimenti e lasciate agire il panno per tutta la notte.

Infine, utilizzate un vecchio spazzolino da denti per eliminare le ultime tracce di calcare, procedete al risciacquo e il gioco è fatto!

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.