Le tue Cavigliere si sono annerite al mare? Ecco i Trucchetti per farle tornare come nuove!

154
pulire-cavigliere

Chi ha detto che andare al mare significa rinunciare a mostrare i nostri gioielli preferiti?

Infatti è proprio il sole a far risaltare ancora di più la brillantezza di bracciali, collane e soprattutto delle cavigliere, un tipo di gioiello che si indossa prettamente in estate!

Tuttavia capita che l’acqua del mare le faccia annerire giorno dopo giorno, ma non temete! Oggi vedremo insieme i trucchetti per farle tornare come nuove!

Metodo dell’asciugamano

Il metodo dell’asciugamano è una delle soluzioni migliori, soprattutto in caso di ossidazione molto evidente.

Quello che dovrete fare è inumidire un asciugamano con acqua tiepida e strizzarla, successivamente spargeteci sopra del sapone di Marsiglia.

A questo punto dovrete posizionare le cavigliere su metà asciugamano e ricoprirle con l’altra metà come se stesse richiudendo un foglio.

Lasciate così per qualche ora in modo che l’azione sgrassante del sapone di Marsiglia possa rendere il tutto molto efficace.

Trascorso il tempo necessario dovrete risciacquare per bene sotto acqua corrente ed ecco che le macchie saranno solo un ricordo!

Bicarbonato di sodio

Anche il bicarbonato di sodio è un fantastico trucchetto che viene usato anche per lucidare l’argenteria della Nonna!

Potete usarlo anche allo scopo di far tornare come nuove le vostre cavigliere!

Bisognerà soltanto riempire una ciotola con acqua tiepida e 1 cucchiaio colmo di bicarbonato, immergere poi la cavigliera all’interno e lasciatela per un’intera notte.

L’indomani strofinate con un panno in maniera molto delicata e risciacquate…sarà super lucido!

Aceto

Una delle proprietà più apprezzare dell’aceto è quella di rendere le superfici sempre molto lucide, come succede per l’acciaio!

Per tale ragione vi consiglio di usarlo nel caso delle cavigliere, vediamo in che modo!

Riempite una tazza o una ciotolina con acqua e 1 bicchiere d’aceto bianco, mettete l’oggetto in ammollo per almeno 6 ore, dopodiché risciacquate più volte e togliete eventuali residui di ossidazione con un panno.

Addio sporco!

Sale e alluminio

Il trucchetto con sale e alluminio è molto antico, ma sempre fantastico ed efficace!

Usato principalmente per l’argento, questo è ottimo anche per l’acciaio e la bigiotteria, dunque per le cavigliere!

Dovrete coprire il fondo e i bordi di una ciotola con della carta alluminio, successivamente mettete la cavigliera al suo interno e ricopritela con il sale fino.

Facendo attenzione a non scottarvi, riempite metà ciotola con dell’acqua bollente e lasciate così per una notte intera.

L’indomani risciacquate la cavigliera e godetevi il risultato eccezionale!

Sapone di Marsiglia

Oltre ad usarlo per il metodo dell’asciugamano, potete prediligere il sapone di Marsiglia anche se volete semplicemente mettere in ammollo la cavigliera.

Dovrete ricoprire quest’ultima con una noce di sapone liquido o a scaglie sciolte a bagnomaria e immergerla poi in una ciotola con acqua calda.

Lasciate sempre agire per un po’ di tempo, successivamente andate a risciacquare per bene e asciugate con un panno in lana.

Dentifricio

Ultimo trucchetto che vi suggerisco è il dentifricio!

Se siete amanti dei rimedi naturali, l’avrete visto anche altre volte ed infatti in alcune situazioni è proprio ottimo!

Tra le sue qualità c’è quella di mandare via l’ossidazione in poco tempo, infatti viene usato anche per il bracciale Pandora annerito.

Dovrete mettere il dentifricio su un vecchio spazzolino e strofinare delicatamente sulla cavigliera, poi risciacquate per bene e ripetete i passaggi finché non vedrete che è lucido!

Attenzione! Al fine di svolgere bene il metodo, dovrete usare il dentifricio di pasta bianca, non quello in gel.

Avvertenze

Consigliamo di leggere eventuali istruzioni di lavaggio delle cavigliere. Inoltre provate i rimedi prima in angoli non visibili.