Se non vuoi avere Aloni sui Vetri devi evitare di fare questi errori che molti invece fanno

235
errori-quando-lavi-vetri

Già di per sé pulire i vetri non è la cosa più facile e veloce da fare, anzi ci sono delle giornate dove non vorremo proprio guardarli!

Per non parlare delle volte in cui procediamo con un’accurata pulizia, ma dopo ci rendiamo conto che ci sono degli aloni…un incubo!

Ma come fare per non avere aloni sui vetri che ci fanno ripetere e ripetere il lavaggio?

Beh, vediamo quali sono gli errori che non si dovrebbero mai fare!

No alla pulizia al sole

La prima cosa che dovrete tener presente è che lavare i vetri con il sole troppo forte è controproducente!

I raggi solari, infatti, contribuiscono alla formazione degli aloni in quanto il calore asciuga l’acqua in maniera tempestiva e prima di poter finire un’accurata pulizia.

Inoltre la luce forte dei raggi solari vi mostrerà il vetro sempre splendente non facendovi accorgere degli aloni che, se presenti, si vedranno solo dopo un po’ di tempo.

Dunque prediligere le ore dell’alba o del tramonto, ovvero quando la luce c’è ma non è eccessiva.

Evitare spugne aggressive

Il vetro è un materiale molto delicato e va trattato come tale.

Per questo motivo è assolutamente vietato usare delle spugne aggressive per pulire i vetri, anche se sono molto sporchi!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

In generale è consigliabile lavare prima con un panno in microfibra e poi asciugare con i panni in cotone.

Tuttavia, se proprio lo sporco dovesse essere ostinato, potete usare la spugna morbida come quella che si usa anche in doccia.

Trascurare la polvere

Quando si lavano i vetri dopo tanto tempo, si fa sempre l’errore di trascurare la polvere!

Quest’ultima va tolta prima di passare al lavaggio, altrimenti l’acqua diventerà subito sporca e la trasferirete da una parte all’altra del vetro senza pulirlo efficacemente.

Per questo è consigliabile togliere prima la polvere con un panno in lana o un panno molto morbido e poi passare al lavaggio accurato del vetro!

Non diluire gli ingredienti

Un altro errore molto comune è usare troppo prodotto quando si puliscono i vetri.

Gli ingredienti che prediligiamo come sapone di Marsiglia, aceto, bicarbonato di sodio, borotalco e quant’altro, vanno sempre diluiti in acqua!

Se si usano direttamente sul vetro, il risultato sarà che non si asciugheranno bene e gli aloni saranno ancora più evidenti!

Dunque fate attenzione e, se possibile, usate acqua demineralizzata.

Usare carta da cucina o tovaglioli

Altro sbaglio che proprio penalizza i vetri e produce aloni? Usare carta da cucina o tovaglioli per pulirli!

Questo, ahimè, è un’abitudine più diffusa di quanto si pensi, soprattutto quando si vuole effettuare una pulizia veloce.

La carta, di qualsiasi tipo essa sia, lascia dei piccoli pezzetti sparsi sul vetro e quando si asciugherà, il vetro risulterà più sporco di prima!

Una soluzione potrebbe essere usare un pezzetto di una vecchia maglietta in cotone.

Mai acqua fredda

Ultimo errore da non fare mai è usare acqua fredda per lavare i vetri!

Questo per due ragioni principali, la prima è collegata alla questione di diluire sempre i prodotti di cui parlavamo prima.

Nell’acqua calda gli ingredienti non si sciolgono per bene e quindi non avrete l’efficacia desiderata.

La seconda ragione è che, in generale, l’acqua fredda non possiede lo stesso potere sgrassante di quella calda.

Avvertenze

Al fine di non danneggiare o macchiare i vetri, vi consiglio di provare i rimedi prima in angoli non visibili.