Come non avere i Segni delle Mollette quando si stendono i vestiti?

436
segni-mollette-vestiti

Avete appena ritirato i vostri capi asciutti dallo stendibiancheria e notate che sono presenti delle pieghette sui tessuti per niente belli da vedere. Quante volte vi è successo? Immagino spesso!

Questi segni sono dovuti all’utilizzo delle mollette o alla loro posizione errata sui nostri indumenti.

Per questo, oggi vedremo insieme come non avere i segni delle mollette quando stendi i panni!

Prima di iniziare

Prima di vedere come stendere ogni tipologia di capo in modo da non avere segni, vediamo insieme una serie di accorgimenti generali da seguire.

Innanzitutto, vi suggeriamo di non stendere troppi capi insieme, perché il poco spazio a disposizione li fa raggrinzire. Inoltre, è consigliabile stenderli sempre in verticale, cercandovi di allargare fino ad utilizzare quanto più spazio possibile.

Infine, ricordatevi sempre di capovolgere i capi e sistemare le mollette sempre in corrispondenza della cucitura inferiore o di altre cuciture in modo che la molletta non possa lasciare un segno evidente.

T-shirt e camicie

Innanzitutto, vediamo insieme un trucchetto per evitare questi fastidiosi segni sulle t-shirt e sulle camicie appena lavate. In questo caso, vi suggeriamo di capovolgere la maglietta o la camicia e stenderla, poi, con il filo che passa sotto le maniche.

A questo punto, applicate una molletta sulla cucitura che unisce le maniche con il resto del capo (nella zona ascellare) e il gioco è fatto! In alternativa, potete anche appendere le t-shirt e le camicie, sempre a rovescio, su delle grucce in modo da evitare totalmente l’utilizzo delle mollette e averle belle dritte.

E se volete anche sapere come stirare le vostre camicie e renderle perfette, ecco un video per voi!

Abiti

In caso di vestiti (lunghi e corti), a mezze maniche, a maniche lunghe o a giromanica, è consigliabile usare sempre le grucce per evitare anche stropicciature e piegature.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Anche in questo caso, quindi, vi suggeriamo di appenderli sulle grucce, come fate normalmente quando li riponete nell’armadio. Chiudete, poi, eventuali cerniere o bottoni, in modo tale da “fermare” il capo e dargli anche una forma. A questo punto, appendete la gruccia sulla corda e noterete che una volta asciutti i vostri abiti saranno così dritti da sembrare appena stirati!

Jeans, pantaloni e gonne

In caso, invece, di jeans, pantaloni o gonne, vi raccomandiamo prima di tirare bene gli orli in modo da non far formare piegature, dopodiché utilizzate 4 mollette che applicherete a partire dalla vita.

Anche in questo caso, però, potete evitare l’utilizzo delle mollette e far passare i fili stesso dello stendino, che solitamente sono smontabili, all’interno della gamba dei pantaloni e dei jeans in modo da non avere quegli antiestetici segni dovuti alle mollette. In alternativa, potete sempre usare le grucce e risolvere ogni problema!

Biancheria

I segni delle mollette sono fastidiosi anche sulla biancheria intima in quanto sembrano essere permanenti e rovinarcela. Anche in questo caso, quindi, il segreto sta nell’evitare l’utilizzo delle mollette, piegando semplicemente gli slip e i calzini sulle corde. Se, poi, utilizzate uno stendino, allora ancora meglio, perché la struttura stessa dello stendino tende ad “incastrare” gli indumenti.

Inoltre, potete anche stendere la biancheria al centro e chiudere, poi, le ali dello stendino per “proteggerla”. In caso non abbiate uno stendino, invece, potete far passare il filo delle corde direttamente negli slip, così da incastrarli e non farli volare via. In caso di reggiseni, invece, vi basterà agganciare i chiusini intorno al filo e il gioco è fatto!

Asciugamani e accappatoi

Infine, vediamo come stendere gli asciugamani e gli accappatoi, sui quali spesso troviamo i segni delle mollette. In questo caso, essendo questi capi più pesanti, possiamo tranquillamente non usare le mollette senza il timore che possano volare via.

Vi basterà, quindi, piegare l’asciugamano o l’accappatoio in due, in modo tale che la piegatura faccia da naturale sostegno e bilanci il peso.

Per quanto pesanti, però, è bene ricordare che questo consiglio vale solo per giornate non particolarmente ventose; in caso contrario, invece, vi suggeriamo di stenderle sullo stendino e chiudere le ali verso il centro, come già visto prima: Addio segni delle mollette sui vostri capi!

E se volete anche sapere quando lavare e stendere, ecco un articolo per voi!

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.