Non stirerai più le Magliette se segui queste 5+1 Regole

250
come-evitare-stirare-magliette

Con l’arrivo delle belle giornate di sole, tutte noi tendiamo a cambiare più frequentemente le magliette e non di rado, quindi, ne troviamo una larga mole sulla cesta dei panni da stirare!

E sappiamo bene quanto sia seccante dover stirare qualcosa prima di indossarlo, soprattutto quando andiamo di fretta e vorremmo tanto indossare quella maglietta!

Per fortuna, però, oggi vedremo una serie di trucchetti per evitare di stirare le magliette e per averle dritte senza utilizzare il ferro da stiro!

Il giusto lavaggio

Innanzitutto, è bene partire dal lavaggio giusto, il quale è l’elemento principale che ci permette di non stirare i nostri capi. Errori durante questa procedura, infatti, possono provocare quelle antiestetiche grinze che spesso troviamo sulle magliette.

Vi consigliamo, quindi, di evitare sempre temperature molto alte, poiché potrebbero formare le grinze sui vostri capi e rendere necessario l’atto della stiratura. L’ideale sarebbe quello di consultare le etichette di lavaggio e impostare la giusta temperatura.

Inoltre, è bene prediligere i lavaggi brevi e non utilizzare la centrifuga, la quale ha proprio lo scopo di strizzare i nostri capi in modo da farli asciugare prima. In caso vogliate usarla, ricordatevi di diminuire i giri, accertandovi di non superare i 600.

In caso, invece, di lavaggio a mano, vi consigliamo di non strizzare molto le magliette e di stenderle completamente bagnate.

Attenzione alla quantità e alla qualità dei capi!

Un altro importante accorgimento riguarda, invece, sia la quantità dei capi da lavare, sia la tipologia.

È importante, infatti, lavare una tipologia di capi alla volta e separarli da tutti gli altri, in modo da evitare che possano stropicciarsi durante il lavaggio, a causa di temperature sbagliate o programmi troppi aggressivi, adatti per alcuni vestiti ma non per altri. Il consiglio, quindi, è quello di lavare sempre le magliette con le magliette, i jeans con i jeans e così via.

Oltre alla tipologia di tessuto, però, fate anche attenzione alla quantità di capi. È bene, infatti, non caricare troppo la vostra lavatrice e lavare solo pochi capi alla volta, in quanto se la lavatrice è troppo carica, potrebbe provocare grinze perché i capi non hanno lo spazio materiale per distendersi.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Stenderli subito       

Una volta lavate le vostre magliette, ricordate di estrarle subito dal cestello. Spesso, infatti, si ha la tendenza a lasciarle in lavatrice per un po’ prima di stenderle, magari per distrazione o per pigrizia.

Questa abitudine, però, è sbagliata, poiché quando lasciamo i panni nel cestello, questi iniziano ad “asciugarsi” e fissano quelle brutte striature e stropicciature. Quindi, ricordatevi di stenderli subito, da bagnati, e in verticale, così che il peso dell’acqua li possa raddrizzare maggiormente durante l’asciugatura.

Allo stesso modo, durante il lavaggio a mano, vi consigliamo di non strizzarli molto e di stenderli completamente bagnati.

Come stenderle all’aperto

Per l’asciugatura, potete scegliere quella all’aperto o quella in asciugatrice, se l’avete. In ogni caso, vi consigliamo innanzitutto di sbattere energicamente i capi appena lavati così da togliere le pieghe visibili e di ripetere quest’operazione anche 3 o 4 volte.

In caso di asciugatura all’aperto, poi, cercate di non esporre le vostre magliette alla luce diretta del sole nelle ore più calde, poiché il calore forte potrebbe rendere i vostri capi molto duri e fissare anche qualche grinza che già si è formata: preferite, quindi, il sole nelle ore meno calde.

Evitate, in ogni caso, di stendere troppi capi insieme perché potrebbero non avere lo spazio sufficiente per essere stesi e tendere, quindi, a raggrinzirsi. A questo punto, accarezzate le magliette con le mani, quasi come a volerle stirare manualmente e stendetele in verticale, allargandovi più che potete.

Utilizzate delle mollette e sistematele in corrispondenza della cucitura inferiore o di altre cuciture (come quelle sotto le ascelle), così da non lasciare segni antiestetici. Per un effetto più efficace, potete anche servirvi di alcune grucce, le quali conferiranno alle vostre magliette la giusta piegatura. E voilà: le vostre magliette saranno dritte come appena stirate!

Se avete l’asciugatrice

Se, invece, utilizzate l’asciugatrice, vi consigliamo di impostare un programma delicato che vi consenta di non stirare le vostre magliette. Inoltre, c’è un altro trucchetto in asciugatrice che potete provare per non avere più grinze!

Vi basterà inserire le magliette nell’asciugatrice e aggiungere poi circa 3 o 4 cubetti di ghiaccio nel cestello. I cubetti, infatti, permetteranno di ottenere il vapore sufficiente per stirare le pieghe.

Ovviamente, però, vi consigliamo di non riempire troppo l’asciugatrice per far sì che si crei la camera di vapore.

N.B Non usate più di 4 cubetti perché potreste avere l’effetto opposto.

Nell’armadio

Infine, vediamo insieme cosa fare dopo che le magliette si saranno completamente asciugate.  In questa fase, infatti, è importante piegarle nel giusto modo così da non far formare grinze.

Inoltre, sarebbe bene non ammassarle l’una sull’altra perché potrebbero appallottolarsi. L’ideale, infatti, è lasciare alle magliette lo spazio materiale per essere ben distese e sempre in ordine! Siete pronte per indossarle senza doverle stirare!

Avvertenze

Procedete al lavaggio, all’asciugatura e alla stiratura dei vostri capi seguendo sempre le etichette di lavaggio.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.