Come pulire gli angoli del soffitto ed evitare le ragnatele!

480
come-pulire-angoli-soffitto-ragnatele

Siete sdraiate sul vostro letto, alzate gli occhi in alto ed ecco che notate una ragnatela proprio lì sopra di voi.

Certo, in un primo momento, proviamo fastidio e ribrezzo, ma poi ci apprestiamo subito a pensare come fare per rimuoverla.

Innanzitutto, bisogna premettere che la presenza di ragnatele in casa non è sinonimo di scarsa pulizia; i ragni, infatti, amano tessere le loro reti nei luoghi irraggiungibili, più difficili da pulire.

Gli angoli del soffitto, quindi, sono il loro luogo ideale perché sono dei punti a cui raramente ci dedichiamo durante la pulizia domestica.

Oggi, quindi, vedremo insieme alcuni rimedi naturali e consigli della nonna per pulire gli angoli del soffitto e rimuovere le ragnatele.

N.B Durante quest’operazione di pulizia, fate attenzione a non venire a contatto con i ragni se siete soggetti allergici.

Come pulire

La prima cosa da fare quando scorgiamo sporco e ragnatele sul nostro soffitto è quella di procedere subito alla rimozione, così da evitare che i ragni possano crearne altre in tutta la casa.

Scopa

Ovviamente, il primo modo per pulire gli angoli del soffitto e rimuovere le ragnatela non poteva che essere quello più comunemente utilizzato e conosciuto: la scopa.

Innanzitutto, prendete una scopa angolare e infilate sulle sue setole 2 calzini di cotone tipo ginnastica oppure un panno in microfibra fermato da un elastico.

Iniziate, quindi, ad eliminare lo sporco accumulato negli angoli procedendo dall’alto verso il basso.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

In caso dovesse esserci anche un ragno, fate attenzione e cercate di catturarlo con delicatezza senza schiacciarlo e macchiare il muro.

Una volta rimossa la sporcizia e le ragnatele, vi basterà rimuovere i calzini o il panno e lavarli.

Se i vostri soffitti sono molto alti, utilizzate una scaletta.

Aspirapolvere

Un altro rimedio scontato ma molto efficace per pulire gli angoli dei soffitti consiste nell’utilizzare l’aspirapolvere.

In particolare, è consigliabile l’utilizzo di questo elettrodomestico in caso non vogliate avvicinarvi troppo alla ragnatela oppure non abbiate molta simpatia per i ragni.

L’aspirapolvere, infatti, vi permetterà di restare a distanza e di pulire a fondo gli angoli, aspirando tutto lo sporco, la polvere e le ragnatele che si sono formate.

Piumino cattura polvere

In alternativa alla scopa o all’aspirapolvere potete utilizzare anche un piumino cattura polvere.

Effettuate movimenti circolari fino ad intrappolare la ragnatela tra le fibre del piumino e rimuovete, poi, ulteriori tracce di polvere accumulate negli angoli.

Infine, sbattete il piumino fuori dalla finestra o in giardino così da liberare, eventualmente, il ragno all’esterno.

Come prevenire sporco e ragnatele

Una volta puliti gli angoli del soffitto e rimosso la ragnatela (e il potenziale ragno), vediamo insieme, invece, come prevenire la formazione di sporco e ragnatele.

Pulizia regolare

Innanzitutto, vi consigliamo di pulire questa parte della casa spesso.

Anche se, infatti, avete rimosso la ragnatela e avete pulito gli angoli del soffitto, sappiate che si potrebbero riformare subito.

Perciò, è consigliabile procedere con la pulizia degli angoli del soffitto ogni 15 giorni o massimo un mese.

Piante repellenti

Esistono delle piante in grado di esercitare un’azione repellente naturale contro i ragni.

I ragni, infatti, non sopportano gli odori delle piante molto profumate, quali lavanda, menta, basilico, citronella, aglio, limone e timo.

Vi basterà, quindi, mettere queste piantine in giro, vicino le finestre e le porte così da scoraggiare l’entrata dei ragni in casa.

Le ragnatele saranno solo un brutto ricordo!

Odore di tabacco

Spargere l’odore di tabacco è il classico rimedio della nonna anti-ragno.

Tutto ciò che dovrete fare è prendere del tabacco in polvere e aggiungerlo in una pentola contenente acqua.

Portate, poi, ad ebollizione e lasciate bollire per altri 15/20 minuti. Infine, spegnete il fuoco e lasciate che si raffreddi.

Una volta che l’infuso si sarà raffreddato, versatelo in un flacone con vaporizzatore e spruzzatelo direttamente negli angoli del soffitto.

Ripetete quest’operazione periodicamente in modo tale che l’odore del tabacco sia sempre così intenso da tenere lontani i ragni.

Oli essenziali

Infine, ecco un ultimo rimedio per prevenire la formazione delle ragnatele: gli oli essenziali.

I ragni, infatti, come abbiamo già detto, non sopportano gli odori forti, perciò anche gli oli essenziali tendono ad infastidirli.

In particolare, sono infastiditi dagli oli essenziali di eucalipto e di lavanda.

Versate, quindi, circa 10 gocce dell’olio essenziale scelto in mezzo litro d’acqua e mettete il composto in un vaporizzatore.

Spruzzate in tutti gli angoli del vostro soffitto o anche in altri luoghi dove avete trovato ragnatele recentemente.

Ripetete il procedimento ogni 5/6 giorni: in questo modo, proteggerete la vostra casa dall’ingresso dei ragni e dalla conseguente formazione di ragnatele.

Avvertenze

Durante quest’operazione di pulizia, fate attenzione a non venire a contatto con i ragni se siete soggetti allergici.

Altri suggerimenti

Insetti in casa e in giardino? Che fastidio!

Allontanarli è molto semplice. Scoprite come, attraverso i nostri rimedi naturali.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.