Come pulire i Fornelli incrostati della Cucina dopo aver cucinato tanto

344
fuochi-cucina-incrostati

A furia di cucinare giorno dopo giorno, i fornelli diventano neri e incrostati sia per il cibo che per le fiamme.

Farli tornare brillanti e puliti sembra una vera sfida, ma se si usano i rimedi giusti ci vorrà poco tempo!

Oggi infatti vi dirò tutto quello che dovete sapere su come pulire perfettamente i fornelli molto sporchi dopo aver cucinato per tanto tempo!

Sapone giallo

Se usate il sapone giallo solo in lavatrice state sottovalutando tantissime funzioni fantastiche che quest’ingrediente possiede!

Quella sgrassante contro le macchie ostinate sul piano cottura e sui fornelli è tra le più apprezzate, quindi perché non sceglierlo?

Prendete una pallina di prodotto, mescolatela con un po’ di bicarbonato di sodio e poggiatela su uno spazzolino o su una spugna.

Strofinate energicamente, poi lasciate agire per almeno 10 minuti. Successivamente dovrete sciacquare con abbondante acqua calda per togliere tutti i residui.

Il risultato sarà sorprendente!

Acido citrico

Parliamo ancora di un prodotto usato prettamente in lavatrice, ma che ha delle potenzialità nascoste che non possiamo fare a meno di scoprire insieme!

L’acido citrico è un anticalcare naturale meraviglioso e dovreste servirvene ogni giorno per avere il bagno e la cucina sempre impeccabili.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Usatelo sciogliendo 150 grammi di prodotto in 1 litro d’acqua, poi versate tutto in una vaporizzatore e spruzzate una quantità abbondante di composto sui fornelli.

Lasciate che agisca per almeno 1 ora intera e poi sgrassate con una spugnetta. Una volta risciacquati i fornelli torneranno a brillare!

Aceto

Non può sfuggire l’aceto alla lista dei migliori rimedi naturali per far tornare i fornelli come nuovi in poche mosse!

In generale è molto amato in cucina, anche per lucidare l’acciaio e per togliere le macchie di calcare ostinate che si formano soprattutto nel lavello.

Bene, se volete usarlo per i fornelli, dovrete riempire una ciotola con acqua calda e 2 bicchieri d’aceto, mettete tutti i pezzi in ammollo per 2 o 3 ore.

Trascorso il tempo necessario dovrete togliere eventuali residui con una spugnetta e poi risciacquare per bene.

Limone

Se all’azione pulente volete unire anche un buon profumo da lasciare in cucina, allora la soluzione la trovate nel frigo!

Un limone può fare la differenza quando si fuochi sono sporchi ed incrostati, scopriamo subito come usarlo!

Potete prenderne una metà e strofinarlo direttamente sui pezzi usandolo come spugna naturale, se spargete anche un po’ di bicarbonato sopra, l’effetto sarà ancora più brillante!

In alternativa scaldate un pentolino con acqua e 1 bicchiere di succo di limone, spegnete poi la fiamma e mettete i pezzi in ammollo con il coperchio.

Dopo circa 3 ore andate a risciacquare e lo sporco sarà solo un lontano ricordo!

Mix pulente

Preparare un mix pulente è un altro trucchetto ideale per i fuochi!

Non tanto quando si deve fare una pulizia approfondita, ma al fine di mantenerli puliti ogni giorno insieme alle griglie e al piano cottura.

Altro non dovrete fare che mescolare 200 ml d’aceto, 200 ml di succo di limone e 100 ml d’acqua, trasferite tutto in un flacone spray e usate il prodotto ottenuto per mettere a nuovo tutti i pezzi anneriti!

Avvertenze

Per non rischiare di danneggiare o macchiare i fuochi consigliamo di provare i rimedi indicati prima in angoli non visibili.