Il Tè e il Caffè macchiano le Tazze? Così tornano come nuove!

207
aloni-tazza-te

Si potrebbe dire che prendere il tè in inverno è una vera e propria sorta di rituale!

Quant’è bello metterci comodi sul nostro divano o mentre stiamo lavorando e riscaldarci con una tisana o un tè nei vari gusti?

Questa sensazione di benessere ormai è diffusa in maniera trasversale tra grandi e piccoli i quali non possono fare a meno di essere aggiornati anche sui vari gusti delle miscele.

C’è da dire, però, che quando poi il tè finisce, sulla tazza resta sempre quell’alone sul fondo. Si tratta di una macchia giallo scuro che non sempre è facile toglier via.

Per questo motivo oggi vedremo come pulire il fondo delle tazze dopo aver preso il tè!

Aceto Bianco

L’aceto bianco è il primo ingrediente a cui pensiamo in automatico quando si tratta di dover sbiancare qualcosa!

Esso infatti non delude mai quando bisogna pulire, sgrassare, togliere le macchie e rispristinare il bianco sia degli indumenti che delle superfici.

Quindi è inutile dire quanto possa essere efficace nel caso delle tazze da tè!

Vi basterà mettere un po’ di prodotto sul fondo della tazza, lasciarlo per circa 5/10 minuti e dopo rimuovere con una spugna o con una spazzolina dalle setole morbide.

Nel caso in cui lavate la tazza subito dopo aver preso il tè, potete anche metterne un po’ direttamente sulla spugnetta e poi lavarla.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Bicarbonato di sodio

Se con l’aceto possiamo risolvere tutti i problemi in fatto di macchie, con il bicarbonato di sodio potremmo dire non solo di avere la stessa efficacia, ma di non sentire nemmeno l’odore sgradevole dell’aceto!

Ebbene sì, il bicarbonato è la punta di diamante nei rimedi naturali e ha delle forti proprietà sbiancanti che venivano impiegate dalle nostre Nonne per il bucato, oltre a quelle mangia-odori che vengono usate prettamente in cucina.

Per le tazze, tutto quello che dovrete fare è creare una pasta densa con acqua e bicarbonato. Dovrà avere più o meno la consistenza di un gel.

Mettete il composto ottenuto direttamente sulla spugnetta e lavate la tazza, strofinando particolarmente sull’alone con il lato non abrasivo della spugna.

Risciacquate e dite addio alle macchie!

Limone

Questo forse è uno dei rimedi più immediati che potete usare per togliere gli aloni dal fondo delle tazze.

Il motivo è presto detto, nel tè la maggior parte spreme mezzo limone con lo scopo di dare quel pizzico di amaro, ma anche un sapore unico alla bevanda.

Ebbene, quel limone che avete premuto, non buttatelo, quando arriva il momento di lavare la tazza, premete il resto del limone direttamente sul fondo di questa e usatelo per lavare.

Vedrete che nella tazza resterà anche un ottimo odore!

Pasta pulente

In ultimo vediamo una pasta pulente che potete usare anche nel caso dobbiate lavare più tazze o se gli aloni stentano ad andar via perché troppo seccati.

Tutto quello che vi servirà sarà aceto e amido di mais!

Prendete un cucchiaio di amido di mais e mettetelo in una ciotola, aggiungete l’aceto a filo, magari regolandovi con un cucchiaino alla volta fino a formare un composto denso.

A questo punto continuate a mescolare e dopo usate la pasta ottenuta per lavare il fondo delle tazze.

L’amido di mais, infatti, è un polvere con un potere sbiancante, proprio come la farina!

Avvertenze

Provate questi rimedi prima su un angolino nascosto delle vostre tazze per assicurarvi di non danneggiare.