Se in Cucina c’è puzza di bruciato usa questi 4 Trucchetti infallibili per toglierla!

35
come-togliere-puzza-bruciato-cucina

Per quanto possiamo essere attenti e controllare anche più cose insieme quando ci troviamo in casa, capita talvolta che qualcosa ci sfugge.

Può capitare con il bucato, con le pulizie, con gli impegni oppure…quando cuciniamo!

Quante volte accade che lasciamo un sugo sul fuoco, iniziamo a fare mille cose e poi ad un tratto ci viene in mente di aver tralasciato qualcosa?

Ebbene sì, bruciare delle pietanze ci gioca brutti scherzi in termini di spreco di cibo, di incrostazioni da togliere e di cattivi odori di cui ci vorremo subito liberare, ma come possiamo farlo senza fatica?

Ecco il momento di vedere insieme come togliere la puzza di bruciato dalla cucina!

Aceto

Tra i metodi senza dubbio più efficaci c’è ovviamente l’aceto!

Si tratta di un trucco antico della Nonna che farà andare via i cattivi odori in casa quando andiamo incontro alla spiacevole puzza di bruciato.

Tutto quello che dovrete fare è riempire un bicchiere d’aceto, magari quello di mele che ha anche un profumo più gradito, e posizionarlo sul piano cottura.

Lasciatelo per diverse ore, nel caso in cui sia a cena, potete farlo stare lì per tutta la notte. Man mano che passa il tempo, quest’ingrediente assorbirà tutti gli odori sgradevoli.

Ma il suo utilizzo non finisce qui! Sapevate che potete usarlo anche nel caso in cui vi siano cattivi odori in prossimità delle tende in casa? Provare per credere!

Limone

Un altro rimedio naturale efficace per dire addio alla puzza di bruciato in cucina è usare il succo di limone.

Sono sicura che ve ne servirete già per rimuovere le macchie ostinate di calcare sull’acciaio, magari insieme all’aceto. Dunque perché non sceglierlo in questo caso?

Vi basterà far bollire un pentolino con acqua e succo di un limone, per un odore più intenso lasciate le bucce all’interno dell’acqua.

Quando avrà raggiunto il bollore, spegnete il fuoco e lasciate sul piano cottura per diverse ore fin quando gli odori non saranno spariti.

Ecco che avrete avuto in poco tempo una cucina super profumata!

Cannella

Chi non ama l’inebriante aroma della cannella? Sentirlo in casa mentre prepariamo dei dolci è una sensazione estremamente piacevole.

Il procedimento da seguire è come quello del limone, solo che nell’acqua dovrete inserire un bastoncino di cannella oppure 2 cucchiaini in polvere.

Regolatevi con le quantità anche in base alla grandezza della casa e all’intensità della puzza da dover mandare via.

Chiodi di garofano

Ultimo metodo interessante e usato spesso per togliere i cattivi odori e in particolare quello di cibo bruciato, prevede i chiodi di garofano.

Nel caso in cui li abbiate in casa e vogliate seguire questo metodo, dovrete semplicemente prendere circa 20 chiodi di garofano e farli bollire in un litro d’acqua.

Tale procedimento libererà l’ambiente dalla nauseante puzza di bruciato e sprigionerà un ottimo odore speziato, dunque se siete amanti delle spezie, questo è il metodo che fa al caso vostro!

A tal proposito, è bene che sappiate che i chiodi di garofano sono usati anche per tenere lontano animaletti come ragni o insetti che si insinuano in casa.

Avvertenze

Non utilizzate questi metodi in caso di allergie o ipersensibilità agli ingredienti descritti.