Come pulire a fondo il Materasso prima di girarlo? Segui questo Metodo

658
come-pulire-materasso-prima-di-girarlo

Ma quanto è bella l’idea di sdraiarsi sul proprio letto dopo una giornata di stress? Tantissimo! Da sempre, infatti, il materasso accoglie il nostro corpo per far sì che possiamo rilassarci e riposarci.

Quello che però ignoriamo è che quando siamo lì sdraiati, la nostra pelle tende a rilasciare sudore, oli naturali e cellule morte, che finiscono per impregnarsi nel materasso e sporcarlo.

Poiché è arrivato il tempo di girarlo nel lato estivo, approfittiamone per pulirlo a fondo seguendo questi rimedi casalinghi e naturali! Vediamoli insieme!

Prima di iniziare

Prima di procedere con la pulizia, vi consigliamo di passare l’aspirapolvere o una spazzola così da liberare il materasso dall’eccesso di sporco o da eventuali acari e le loro uova.

Inoltre, sarebbe bene far arieggiare la stanza e lasciare il vostro materasso al sole per qualche ora, se possibile, in modo tale che il calore generato dal sole possa asciugare ogni traccia di umidità presente nel materasso. A questo punto, vediamo come pulirlo a fondo!

Bicarbonato

Il primo rimedio per procedere con la pulizia vera e propria del vostro materasso consiste nell’utilizzare il bicarbonato, il quale svolge una potente azione pulente e permette di “lavare a secco” i tessuti!

Inoltre, è molto efficace anche per limitare in modo efficace la proliferazione batterica e per inibire la produzione delle uova degli acari. Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è cospargere con il bicarbonato tutta la superficie del materasso, senza aver paura di abbondare, e strofinarlo con una spazzola morbida così da permettergli di penetrare il tessuto del materasso.

Dopodiché, lasciatelo agire per almeno un paio d’ore prima di passare l’aspirapolvere e aspirare il bicarbonato in eccesso. Se non avete un’aspirapolvere adatto, potete anche scuotere il bicarbonato a mano anche se vi risulterà più faticoso.

N.B. Questo “lavaggio a secco” del materasso può essere utile anche per igienizzare i tappeti e i divani in tessuto.

Borotalco

Oltre al bicarbonato, è possibile anche utilizzare il borotalco, la polverina bianca nota per la sua proprietà assorbente, in grado, quindi, di assorbire il grasso e il sebo in eccesso che si deposita sui materassi e sui cuscini. Non a caso, infatti, viene spesso utilizzato per rendere più puliti i capelli grassi!

Cospargete, quindi, il materasso con il borotalco e fatelo agire per un po’, dopodiché servitevi di una spazzola per rimuovere la polvere in eccesso: il vostro materasso sarà pulito e profumato!

Aceto

Dopo il bicarbonato e il borotalco, come poteva mancare l’aceto, l’ingrediente in grado di pulire, rinfrescare e togliere i cattivi odori dal vostro materasso in maniera facile e veloce?

Vi basterà, quindi, versare un po’ di aceto in un secchio con acqua e immergere, poi, un panno nella soluzione così ottenuta. A questo punto, strizzatelo bene per renderlo umido e non bagnato e passatelo sulla superficie del materasso.

Ovviamente, vi consigliamo di strizzare molto bene il panno per evitare che l’eccessiva quantità di acqua possa penetrare in profondità nel materasso. Infine, lasciate asciugare preferibilmente all’aperto e il vostro materasso sarà come nuovo!

L’aceto non solo rimuoverà lo sporco ed eventuali macchie, ma sarà in grado anche di neutralizzare in maniera veloce i cattivi odori.

Oli essenziali

Se volete un effetto più efficace e volete anche portare un buon profumo sul vostro materasso, allora potete combinare il bicarbonato con delle gocce di olio essenziale, che oltre a profumare, vantano anche numerose proprietà.

Mescolate, quindi, 500 ml di acqua distillata con 2 cucchiai di bicarbonato e aggiungete, poi, 25 gocce di olio essenziale dalla fragranza che più preferite. Travasate il tutto in un flacone spray e vaporizzate la miscela sul materasso. Dopodiché, lasciate asciugare.

Vi consigliamo, però, di prediligere l’olio di tea Tree, il quale è in grado anche di igienizzare il materasso, grazie alle sue proprietà antibatteriche e antiodoranti.  Per prevenire, invece, la formazione della polvere, allora vi consigliamo fragranze che hanno una maggiore reazione contro gli acari della polvere come il limone, la cannella, l’eucalipto, il pino e la lavanda.

Il bicarbonato aiuterà non solo ad eliminare i cattivi odori ma anche ad assorbire l’umidità che può causare muffe e funghi.

Bustine da tè

Infine, vediamo come utilizzare delle bustine da tè per pulire, rinfrescare, profumare e prevenire la polvere sul vostro materasso. In questo caso, vi consigliamo di mettere in infusione in 500 ml di acqua calda 2 bustine di tè per circa 5 minuti. Dopodiché, lasciate raffreddare la miscela e travasatela in un flacone con spray.

A questo punto, non vi resta che spruzzare questa soluzione sul materasso e lasciarlo asciugare, poi, alla luce del sole per un effetto migliore: addio acari e polvere!

In caso di macchie

Finora abbiamo visto come pulire in maniera superficiale il materasso per rinfrescarlo e deodorarlo prima di cambiare lato. Ma cosa fare in caso di macchie che devono essere rimosse? Anche in questo caso, abbiamo dei rimedi per voi!

Se sul vostro materasso sono presenti eventuali macchie di sangue, allora potete semplicemente mescolare un po’ di acqua ossigenata, sale da cucina e sapone liquido per piatti in una tazzina fino ad ottenere una sorta di composto pastoso.

Dopodiché, applicatelo sulla macchia, lasciate asciugare e spazzolate via il tutto. Infine, tamponate con uno straccio bianco imbevuto di acqua ossigenata. Vi raccomandiamo di procedere sempre con movimenti che vanno dall’esterno al centro della macchia quando maneggiate l’acqua ossigenata.

In caso, invece, di macchie di urina, vi basterà immergere uno straccio in una soluzione di acqua e sapone di Marsiglia e tamponarlo sulla macchia più volte. Infine, se vi sono delle macchie di cibo o bevande, vi suggeriamo di mescolare mezzo bicchiere di aceto e tre cucchiai di succo di limone e versare la miscela così ottenuta sulla macchia.

Dopodiché, strofinate con un panno in microfibra e lasciate asciugare il tutto: addio macchie!

Avvertenze

Leggete sempre le istruzioni di lavaggio del materasso e fate asciugare bene per non lasciarlo umido e favorire la formazione di macchie e muffa..

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.