Non tutti lo sanno ma ecco perché dovresti mettere un Bicchiere di Aceto sul Piano Cottura

957
pulire-cucina-bicchiere-aceto

Usando i rimedi naturali ci si accorge che ci sono alcuni elementi davvero imprescindibili per prendersi cura della casa in maniera ecologica ed economica.

Tra questi elementi non posso fare a meno di menzionare l’aceto bianco, perfetto per tante superfici ed un vero jolly in casa!

Oggi vedremo in particolare il suo uso per il piano cottura della cucina, scoprirete insieme a me che basterà soltanto un bicchiere per renderlo nuovo!

Attenzione! Sebbene si parla del piano cottura, è bene ricordare che l’aceto bianco non può andare su elementi in marmo e pietra naturale, per cui prestate particolare attenzione se avete la cucina di questi materiali.

Macchie ostinate

La prima cosa che, naturalmente, potete fare con il nostro caro aceto è sgrassare e togliere le macchie ostinate dal piano cottura.

Non dovrete far altro che spargere il bicchiere di prodotto su tutto il piano cottura o direttamente sulla spugna e strofinare con la parte non abrasiva.

Successivamente risciacquate più volte con un panno in microfibra e noterete subito che il piano sarà libero dallo sporco e soprattutto molto lucido!

Per lucidare

Quante volte, nonostante sia pulito, vediamo il piano cottura molto opaco?

Soprattutto quando è in acciaio, diventa quasi antiestetico vedere le macchie opache che non riescono ad andare via in nessun modo.

Ebbene, una passata d’aceto può rivelarsi l’ideale e vi dirò subito in che modo!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Versate 1 bicchiere d’aceto in un contenitore spray e finite di riempire con acqua. Quando terminate il lavaggio del piano cottura, spruzzate la soluzione sopra e passate un panno in microfibra strizzato per bene.

Non ci vorrà molto prima che vediate il fantastico risultato!

Via i cattivi odori

Nella zona del piano cottura di accumulano sempre cattivi odori che provengono dai cibi cucinati che posseggono aromi più forti.

Per risolvere questo problemino, oltre a pulire il piano cottura con l’aceto, potete usare anche un altro trucchetto interessante…siete curiosi?

Bene, si tratta semplicemente di mettere 1 bicchiere d’aceto sul piano cottura e accendere la cappa, così l’azione anti-odore dell’aceto unita alla cappa manderanno via anche la puzza più ostinata in pochissimo tempo!

Per fuochi e piattelli

I fuochi e i piattelli del piano cottura spesso diventano un vero incubo!

Questi, infatti, si incrostano con una facilità unica e diventa sempre più difficile cercare di mantenerli puliti nel tempo.

Tuttavia un bicchiere d’aceto può fare al caso vostro!

Dovrete mettere fuochi e piattelli in una pentola capiente e riempirla d’acqua, versate poi il bicchiere d’aceto all’interno e accendete la fiamma a fuoco lento.

Una volta arrivato ad ebollizione spegnete e lasciate agire per qualche ora con il coperchio. Successivamente risciacquate e strofinate per togliere eventuali residui di sporco.

Ecco fatto, saranno tornati come nuovi!

Spray pulente fai da te

In ultimo vi consiglio uno spray pulente fai da te che vi aiuterà a pulire in maniera più veloce tutte le varie aree della cucina, dunque non solo il piano cottura, ma anche lavello, mobili, forno e così via!

Ingredienti

  • 250 ml d’aceto
  • 250 ml d’acqua
  • Succo di 1 limone

Non dovrete far altro che filtrare per bene il succo di limone, poi unitelo all’acqua e all’aceto fino ad ottenere un’unica soluzione.

Successivamente, con l’aiuto di un imbuto, versate tutto all’interno di un flacone spray ed ecco fatto!

Avete pronto il fantastico rimedio naturale ed efficace per tutta la cucina e per il piano cottura!

Avvertenze

Provate l’aceto prima in un angolo non visibile del piano cottura per assicurarvi di non danneggiarlo.