Come pulire le Piastrelle del Bagno in 10 minuti con questo Metodo!

127
pulire-piastrelle-bagno

Quando dobbiamo affrontare una pulizia più approfondita del bagno, la cosa che impiega una bella quantità di tempo è il lavaggio delle piastrelle.

Dal momento che nella maggior parte dei bagni queste si trovano fino al soffitto, dovremmo fare mille acrobazie per pulirle come si deve!

In realtà, ci sono dei metodi che si possono attuare settimanalmente in modo da non far accumulare troppo sporco. Tali rimedi risultano essere molto veloci e soprattutto efficaci.

Oggi quindi vedremo insieme come pulire le piastrelle del bagno in 10 minuti con questo metodo, vedrete che cambierà tutta la vostra modalità di pulizia!

Ingredienti

Dovremo scoprire anzitutto gli ingredienti che occorrono al fine di ottenere una pulizia precisa ed efficace.

Nel dettaglio dovrete procurarvi:

  • 1 scopa dalle setole morbide oppure una scopa cattura polvere.
  • 1 panno in microfibra con elastico
  • Acqua
  • 1 tazza e mezza d’aceto bianco
  • Oli essenziali (qualche goccia)

L’aceto risulta essere la soluzione migliore in bagno quando si tratta di sgrassare e lucidare delle superfici, non a caso viene usato spesso anche per pulire la doccia.

Gli oli essenziali, invece, non vi faranno rinunciare ad un buon profumo. Naturalmente sono facoltativi e nel caso di utilizzo, selezionate la fragranza che preferite.

Io consiglio oli essenziali agli agrumi così da ottenere un odore fresco in bagno!

Procedimento

A questo punto non ci resta che passare al procedimento!

Per prima cosa riempite una bacinella con acqua calda e versate l’aceto all’interno.

Immergete il panno in microfibra nella soluzione di acqua e aceto e fate cadere la maggior parte dell’acqua, senza strizzarlo eccessivamente.

In seguito mettete il panno sulla scopa (la molla lo terrà ben saldo) e iniziate a passarlo su tutta la superficie delle piastrelle, arrivando anche in alto e negli angoli.

Fate poi una seconda passata sempre col panno inumidito e con qualche goccia di olio essenziale e solo alla fine risciacquate, strizzate benissimo il panno e terminate con una terza passate per asciugare.

Lasciate una finestra aperta e controllate che non ci siano aloni. In tal caso risciacquate un’ultima volta.

Ed ecco fatto, le vostre piastrelle torneranno come nuove!

Altri metodi di pulizia

Come avrete potuto vedere, quest’ingrediente prevede l’utilizzo dell’aceto, il quale non può essere usato su piastrelle in marmo e pietra naturale.

Quali sono, dunque, altri metodi di pulizia anche per questi materiali? Vediamolo insieme!

  • Bicarbonato e sapone di Marsiglia: il miglior metodo per rendere il marmo lucido e come nuovo è una composto creato unendo 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio a 1 cucchiaino di sapone di Marsiglia. Mescolate i due ingredienti aggiungendo dell’acqua per rendere il tutto più omogeneo e dopo versate nel secchio con acqua calda. Procedete con il lavaggio secondo quanto indicato sopra.
    Questo metodo è esclusivamente consigliato per il marmo o il legno.
  • Limone: se volete un’alternativa all’aceto che vi permette di spargere anche un buon profumo, potete usare il limone! Naturalmente dovrete tener presente che anche in questo caso, essendo a base acida, non può andare sul marmo.
    Procedete quindi mettendo il succo filtrato di 2 limoni nel secchio d’acqua calda e seguite con il lavaggio delle piastrelle.
  • Oli essenziali: nel caso in cui vogliate semplicemente profumare e rinfrescare le piastrelle, senza dover per forza sgrassare, potete riempire una bacinella con acqua calda e qualche goccia di olio essenziale. Immergete il panno, strizzatelo per bene e passatelo semplicemente sulle piastrelle e fate asciugare.

Avvertenze

Vi ricordo di provare questi rimedi sempre su un angolino nascosto per non danneggiare in alcun modo le piastrelle.