Prova questo metodo per pulire la cabina doccia dal calcare!

502
calcare-cabina-doccia

Avere una cabina doccia sempre brillante e pulita, purtroppo, non è facile a causa della formazione del calcare.

Il contatto continuo con l’acqua, infatti, fa sì che le pareti del box, i vetri e il piatto doccia siano sempre ricoperti da una patina che li rende opachi e gli conferiscono un brutto aspetto.

Per fortuna, però, esistono alcuni trucchetti casalinghi in grado di pulire la cabina doccia dal calcare e renderla brillante e scintillante come non mai!

Piastrelle

Innanzitutto, è bene dedicarci prima alla pulizia delle piastrelle, ovvero alle pareti interne della nostra cabina doccia.

Per una pulizia accurata e profonda e per liberare le piastrelle dal calcare, potete utilizzare il limone, l’agrume dalle innumerevoli proprietà e dal profumo inebriante.

Tagliate, quindi, il limone in due parti, usate le singole metà come se fossero delle spugne e strofinatele direttamente sulle piastrelle del box doccia.

Lasciate agire per un po’, dopodiché, utilizzate una spugnetta inumidita per rimuovere i residui. Infine, risciacquate e asciugate con un panno morbido asciutto.

Addio calcare!

Vetri

Come le piastrelle, anche i vetri della doccia sono soggetti alla formazione del calcare, a causa del contatto continuo con le gocce di acqua. Per questo, ce li troviamo spesso opachi e pieni di aloni.

Per pulirli al meglio, potete provare l’aceto, un ingrediente naturale molto utilizzato nella pulizia domestica ecologica.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

In particolare, questo ingrediente, è indicato per prevenire e rimuovere le incrostazioni di calcare.

Create, quindi, una miscela composta per metà da aceto e per metà di acqua. Aggiungete, poi, gli ingredienti in uno spruzzino e agitateli energicamente così da mescolarli bene.

A questo punto, spruzzate la miscela sui vetri o sulle pareti di plastica del box doccia e lasciatela agire per circa 10 minuti.

Infine, risciacquate e asciugate accuratamente con un panno morbido asciutto. Vi consigliamo di asciugare bene così da prevenire la formazione dell’umidità e della muffa.

Piatto doccia

Una volta puliti i vetri e le piastrelle della vostra cabina, tocca passare al piatto doccia e rimuovere tutte le macchie dovute alle incrostazioni di calcare.

Create una miscela fatta di 300 ml di aceto bianco, 3 cucchiai di bicarbonato e il succo di due limoni.

Mescolate il tutto e aggiungete acqua se la miscela risulta troppo densa. A questo punto, travasatela in un flacone spray e spruzzatela su tutto il piatto doccia.

Lasciate agire per un po’, dopodiché, utilizzate una spugnetta per strofinare delicatamente e per rimuovere tutte le macchie.

Soffione

Infine, per avere una cabina doccia completamente libera dal calcare, occorre pulire anche il soffione, ovvero l’erogatore da cui scorre l’acqua.

In caso il vostro soffione non si possa smontare, esiste un rimedio molto noto per rimuovere il calcare.

Si tratta di un procedimento molto semplice, in quanto dovete solo procurarvi un sacchetto di plastica abbastanza resistente e riempirlo con aceto bianco.

A questo punto, aggiungete due cucchiai di bicarbonato di sodio e alzate il sacchetto per immergere il soffione al suo interno. Quando sarà completamente immerso, legate il sacchetto di plastica fissandolo con un nodo o con un elastico.

Lasciate, poi, il soffione in immersione per tutta la notte. L’indomani noterete che i forellini del soffione saranno liberi dal calcare!

Come prevenire il calcare

Per avere una cabina doccia sempre brillante e pulita, vi consigliamo di risciacquare sempre i vetri, le piastrelle e il piatto dopo aver fatto la doccia.

In questo modo, infatti, rimuoverete tutti i residui di sapone che a lungo andare potrebbero macchiare le superfici.

Una volta, poi, risciacquato il tutto, procedete con un’asciugatura accurata. Ricordatevi, infatti, che la causa principale che comporta la formazione del calcare è l’eccessiva presenza di umidità.

Utilizzate, quindi, un tergivetro così da essere certe di aver rimosso tutte le tracce di acqua.

Vi consigliamo, inoltre, di lasciare arieggiare il bagno e di utilizzare un termoventilatore sia durante la doccia, sia per la mezz’ora successiva così da asciugare bene l’ambiente.

Avvertenze

Vi consigliamo di consultare sempre le etichette di produzione prima di seguire i rimedi suggeriti.

Non utilizzate l’aceto e il limone sulle superfici di marmo e pietra naturale.

Per un bagno sempre pulito!

Se avete voglia di conoscere altri trucchetti per un bagno sempre pulito, ecco altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.